Vai al contenuto
lasioMet

Accoppiamento tra migali dello stesso cocoon

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,
In questi giorni ho discusso con più persone su cosa può succedere se si fanno accoppiare sling provenienti dallo stesso cocoon. Tralasciando che è molto difficile riuscire a far maturare prima la femmina del maschio (difficile ma non impossibile), quindi presupponendo che si riesca a creare questa situazione secondo voi gli sling che nasceranno avranno dei problemi? Questa cosa è sicura al 100%? In questi giorni ho raccolto molti pareri discordi tra loro, qua voglio riuscire a farmi un idea precisa.
Grazie in anticipo delle risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se non sbaglio due anni fa era stato accoppiato Pamphobeteus ultramarinus con una coppia dello stesso cocoon.

si ipotizava infatti che una delle difficoltà nell'accoppiamento dei Pamphobeteus sta nel reperire una coppia della stessa specie. In questo caso l'accoppiamente ebbe buon fine e molti hanno dei piccoli P. ultramarinus :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non ho gli elementi per rispondere alla tua domanda, Matteo. La natura mette tutto il suo impegno affinchè ciò non accada: la dispersione della prole; tempi di maturazione sessuale differenti, (talvolta l'età di maturazione della femmina superà l'età di vita del maschio); primi cocoon sterili; e altri meccanismi che io non conosco ma che sicuramente si attuano. Ciò nonostante quando si creano delle condizioni che isolano alcuni esemplari capita che ci siano accoppiamenti fra congiunti, in questo caso si instaurano dinamiche di speciazione (se non sbaglio il termine) e seguono fenomeni di gigantismo, o nanismo, o altri fenomeni magari non fenotipici e quinidi meno riconoscibili.

Avrei sempre voluto studiare evoluzionistica ma ho solo letto 4 libri, questo è il contributo che riesco a dare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille ivo, contributo molto utile ed interessante!

Secondo te quindi casi rari in natura come un maschio che si accoppia con la "mamma", non dobbiamo prenderli come esempio assicurativo di poter usare sling dello stesso cocoon, ma più come situazioni uniche che si possono creare in natura dando vita molte volte a problemi come quelli che hai elencato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Seguirò con interesse anch' io questa discussione, visto che ho in cantiere il progetto di riprodurre la mia femmina di Poecilotheria metallica con 2 dei suoi figli che stanno crescendo. :(

Purtroppo non ho nessun contributo alle tue domande, Matteo... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nella natura, come nei boschi, ci sono molti sentieri tracciati, quando un animale percorre un sentiero differente, per la maggior parte dei casi esso si perde e perisce. Talvolta scopre invece una nuova fonte o un nuovo pascolo. Se molti animali percorrono insieme e per molto tempo un sentiero differente, solitamente per necessità, il solco che si viene creando delinea un nuovo sentiero naturale.

In questo modo molti fasmidi non si accoppiano neanche più, molti anfibi cambiano sesso e tante specie si sono estinte. la linea fra quello che è naturale e quello che non lo è il tentativo umano di raffigurare un fuoco vivo su una ceppaia con delle line ferme e fisse.

 

Oggi sono in vena di metafore :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allego questo articolo su B. germanica il quale descrive il comportamento che induce la scelta del partner sessuale. L'articolo dimostra che il comportamnto complesso ha il risultato, e forse anche lo scopo, di evitare la consanguineità. il comportamento prevede: emissione di feromoni attrattivi da parte della femmina, contatto attraverso le antenne e "danza", posa dei maschi con esposizione del apparato sessuale, "assaggio" delle secrezioni maschili da parte della femmina, montatura. Durante tutte queste fasi la femmina raccoglie informazioni sul partner e decide se procedere all'accoppiamento o meno. I maschi scelti sono statiscicamente quelli con la parentele più lontana.

 

https://core.ac.uk/download/pdf/18424010.pdf

 

e per la parcondicio, questo articolo che evince che la forza infestate delle cimici dei letti sia dovuta dalla loro capacità di bypassare i problemi derivanti dall'accoppiamento consanguineo.

 

https://www.astmh.org/CMSPages/GetFile.aspx?guid=faac2fe5-eb89-4f0c-bf00-3a3cc9e944a9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'accoppiamento di individui dello stesso cocoon è possibile e non è sterile. Ci vuole fortuna a beccare velocità di crescita e soprattutto il sesso degli esemplari ma si fa. Te lo dico per esperienza personale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Insomma quindi anche qua tanti pareri e non tutti uguali. Diciamo che l'accoppiamento di individui dello stesso cocoon è possibile ma sconsigliato per via delle problematiche che possono uscire?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'accoppiamento di individui dello stesso cocoon è possibile e non è sterile. Ci vuole fortuna a beccare velocità di crescita e soprattutto il sesso degli esemplari ma si fa. Te lo dico per esperienza personale.

 

già, ma per quante generazioni? nel caso dei polli si arriva a sterilità dela prole in 8 generazioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non lo so io mi limito a dire che fratello e sorella di cocoon si possono accoppiare ma le probabilità le hai bene espresse più volte.

Se poi capita in natura pazienza, che capiti ad ogni generazione è improbabile...non ci vedo un possibile pericolo ecco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

  • Discussioni

  • Contenuti simili

    • Da Phantom Soldier
      La mia è semplicemente una curiosità. Come riscaldate voi la stanza delle vostre migali durante l'inverno? 
      Io ho due migali e svariati insetti tropicali. Trascurando cavetti e tappetini vari, come fate a tenere la stanza ad una temperatura accettabile quando fuori è molto freddo? Premetto che non posso affidarmi ai termosifoni avendo una casa su tre piani e il termostato lontano da me.
    • Da FacelessArcher
      Ciao a tutti, sono nuovo del forum e un neofita dell'allevamento di migali.
      Premetto che ho letto già schede e allevamento e guide e sono quindi abbastanza preparato. Per iniziare ho deciso di optare per una delle tipiche tarantole "da neofita", ovvero Brachypelma Smithi e Grammostola Rosea.
      Ciò che mi piacerebbe sapere è se qualcuno mi può assicurare che a Exotica Erba (o Milano non ho ancora capito quale sia il nome ufficiale ) posso trovare almeno una di queste due specie, un paio di amici con più esperienza mi hanno detto che è probabile ci siano ma visto che per andarci, nonostante sia la fiera più vicina al buco in cui vivo, è comunque un bel viaggetto vorrei avere qualche sicurezza in più.
      Grazie in anticipo
      F.A.
    • Da Phantom Soldier
      Ho un esemplare di Brachypelma hamorii (sono da telefono, qualche anima pia mi ricorda come si fa il grassetto così correggo?😣) di circa 6cm di BL del quale ho l'impressione sia maschio. Confermate?
      P.s. Spero di aver azzeccato sezione😁
      P.s.s Scusate la qualità delle foto, ma non ama troppo essere fotografato/a...​​​​
    • Da 00xyz00
      E' appena stato messo online l'ultimo articolo sulle Migali.
      Una introduzione a questi importanti animali e sulle caratteristiche peculiari che ci fanno appassionare così tanto!
       
      Non perdetevelo http://www.aracnofilia.org/i-ragni-esotici/le-migali/
    • Da Fede95
      Salve a tutti!
       
      Volevo condividere qualche scatto della riproduzione di Phalangium cfr. targionii.
       
      Inizialmente i due esemplari si avvicinano e il maschio tenta di immobilizzare la femmina utilizzando i pedipalpi e spesso l'estremità delle zampe (come in foto)
       


      Avendo osservato diversi accoppiamento ho notato che, in questa fase, la femmina spesso tenta di fuggire e il maschio la insegue bloccandola.
       
      Successivamente avviene l'accoppiamento vero e proprio.
       


      ​​

      ​​


      Corteggiamento e accoppiamento durano in tutto circa 1-2 minuti massimo, dopo di che si separano velocemente.
       
       
      Oggi ho notato che la femmina ha deposto le uova sul fondo del terrario (Ci sono circa 1,5cm di torba inumidita).
      Sfortunatamente non ho visto il momento della deposizione, però se può interessare posso documentare lo sviluppo delle uova.
       


×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.