Jump to content

Recommended Posts

Ciao :)

Ho trovato questo Euscorpius, possibile sia Euscorpius aquilejensis? Se non sbaglio dovrebbe essere femmina :)

 

Data: 07/09/2016 di mattina

Luogo: Chiusi scalo (Siena) sotto a una scatola in cantina

 

2016_09_07-21_49_36_581d2.jpg

​​

2016_09_07-21_50_07_b1446.jpg

​​

2016_09_07-21_50_14_9eb09.jpg

​​

2016_09_07-21_51_35_80951.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente una richiesta d'identificazione con foto ben fatte! :lol:

 

Identificazione esatta. Questa specie si spinge anche nella Toscana settentrionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Topics

  • Similar Content

    • By LorenzoBenev
      Salve,
      vorrei sapere se può essere una buona idea dare dei Tenebrio molitor adulti, quindi in sostanza coleotteri adulti, a degli Euscorpius italicus.
      Ho sempre e solo sentito parlare di questi animali come pasto in stadio però di larva, cosa che sto attualmente fornendo insieme ai grilli.
      Cosa ne dite? Può andare bene come cibo?
      Grazie a tutti in anticipo!
      Lorenzo Benevento.
    • By vitto8
      Data: 11Giugno ore 12.19, sole.
      Luogo: Toscana, in provincia di Lucca, località "San Concordio" che è a due passi dalle mura e quindi in pieno centro urbano. (4metri sul livello del mare nel luogo di avvistamento)

      Posizione e microhabitat: Camminava tranquillamente sul frigo, ma potrebbe anche essere venuto dal giardino visto che la porta di cucina, che dà sul giardino appunto, era aperta.

      Dimensioni del ragno: In tutto corpo e zampe non doveva essere più di 1cm​
       
       
       

      ​​

      ​​

      ​​

      ​​

      ​​




    • By Ema Frikk
      Ciao a tutti i visitatori! Chiedo consigli su un brutto fatto che mi è successo con i miei scorpioncini. Questa mattina mi sono svegliato e ho inaspettatamente constatato che due dei miei tre Euscorpius aquilejensis erano morti. Allora, premetto che ognuno aveva il suo fauna box personale, non hanno mai avuto problemi a mangiare e per idratarli bagnavo con un contagoccie il loro terriccio e in particolar modo dei tappi di sughero posti nel terrario per tener meglio l'umidità al suo interno. Ora voglio capire di cosa sono morti per evitare almeno all'ultimo rimasto di non fare la stessa fine (piuttosto gli ridono la libertà). Uno dei due malcapitati lo tenevo da settembre, mentre l'altro l'ho trovato a dicembre scorso (un mese fà), entrambi trovati nelle cantine del mio condominio.
      A parer mio a ucciderli entrambi in una notte è stata la temperatura elevata, dal momento che ho un impianto di riscaldamento centralizzato che si accende a determinate ore (tra le quali la notte) e che deve averla alzata troppo da rendere fatale il loro clima. L'altra ipotesi a cui sono giunto è il metodo errato di idratazione che uso, nonostante ciò non spieghi la morte di entrambi la stessa notte.
      Adesso chiedo consigli ai più esperti; al momento ho provveduto a staccare completamente il riscaldamento in camera mia (ciò significa che dormo con 10 gradi in camera, cosa non molto piacevole) e ad infossare un piccolo tappo di bottiglia con dell'acqua nel terrario del sopravvissuto, come da piccola piscina nella quale esso possa bere. Se ci sono altre domande a cui dovrei rispondere per determinare esattamente la morte dei due sono pronto a rispondere, pur di non condannare l'ultimo alla stessa fine.
      Inoltre riuscireste a dirmi il miglior metodo di conservazione per questi piccoli aracnidi? Piuttosto che seppellirli li ho messi in una scatolina di plastica e posati sopra di un altro radiatore in modo da seccarli, ma questo metodo sgonfia loro l'addome. Spero di apprendere da questo episodio e non rendere vana la loro morte
      Grazie mille in anticipo a chiunque voglia aiutarmi nella coltivazione di questa mia passione!
    • By yuri
      Data: 21/10/2016
      Luogo: Bagno a Ripoli (FI), 90 mt slm
      Posizione: Muro esterno di casa
      Dimensioni: circa 3mm di BL



    • By edowikipedia
      Data: 09/10/2016 16:45
      Luogo: Parco dell'Inviolata (Guidonia,Roma)
      Posizione e microhabitat: tra le rocce, in bosco e con umidità medio-alta (allego foto)
      ​​

      ​Dimensioni: 26mm​

      ​​


       
      Tutti gli individui trovati sono stati rinvenuti rigorosamente sotto la stessa roccia malgrado un'attenta ricerca in tutta la zona circostante, con l'eccezione di un solo esemplare molto giovane trovato a 1-1,5m di distanza. Naturalmente è stato raccolto un solo individuo.
      Grazie mille per l'aiuto.


       
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.