Vai al contenuto
PiErGy

Schede ragni locali

Recommended Posts

Visto che è da un po' (un po' tanto) che non postiamo più nulla in materia, e qualcosa vorrei scriverla/rivederla, mi chiedevo come fare le nuove schede per il sito statico.

 

Con Matteo e Daniele a Pisa si parlava di affrontare l'argomento con schede non per specie ma per famiglia ma non mi ricordo bene i dettagli. Cominciamo a pensarci su e a pianificare qualcosa? ;)

 

Volevo sapere come pensava di strutturare la cosa Teo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel mio piccolo, posso mettere a disposizione qualche foto (soprattutto roba "di campo") e se serve fare ricerca bibliografica, dato che ho accesso ad alcune riviste online.

 

Fatemi sapere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe opportuno pensare ad un "data-base" con famiglie. generi, specie, per ciascuna delle quali dovrebbero essere riportate la data e località di avvistamento-raccolta, qualche informazione ecologica (tipo di habitat etc.) e il nome di chi ha fornito-immesso i dati. Per ciascuna specie sarebbe interessante costruire una sorta di "scheda", destinata ad accrescersi nel tempo, con la distribuzione in Italia, l'abbondanza, notizie sulla riproduzione, il comportamento etc.

E', a mio avviso, importante che figurino i nomi di coloro che contribuiscono (o contribuiranno) alla costruzione e arricchimento del data-base, perché è giusto che sia così e perché è un incentivo a collaborare (un pò come il nome tra gli autori di una pubblicazione scientifica).

Io sono a disposizioe e in gennaio pensavo (come Responsabile del Comitato Scientifico) di riunire Marco Isaia, Paolo Pantini e Fabio De Vita per vedere se è possibile a far decollare questo progetto di cui parliamo ormai da alcuni anni. Oggi che il Museo di Bergamo si è offerto come punto di riferimento e come base operativa, le possibilità di dare vita al progetto sono più realistiche. Ovviamente PierGy sarà il primo dei "Collaboratori" .....!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se possono tornarvi utili io ho qualche foto decente per quanto riguarda i locali, soprattutto per quanto riguarda la famiglia Agelenidae. Attenderò i prossimi sviluppi :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolo, concordo pienamente con te (sebbene come ben sai il mio più grande difetto consista nell'essere molto dispersivo). Qualche giorno fa ho parlato con Matteo per telefono su come sviluppare idee molto simili a quella che hai espresso, c'è bisogno di studiare bene la soluzione anche dal punto di vista tecnico, ma sono sicuro che sapremo dare una bella svolta a questa sezione del forum!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sarebbe opportuno pensare ad un "data-base" con famiglie. generi, specie, per ciascuna delle quali dovrebbero essere riportate la data e località di avvistamento-raccolta, qualche informazione ecologica (tipo di habitat etc.) e il nome di chi ha fornito-immesso i dati. Per ciascuna specie sarebbe interessante costruire una sorta di "scheda", destinata ad accrescersi nel tempo, con la distribuzione in Italia, l'abbondanza, notizie sulla riproduzione, il comportamento etc.

 

Comunque secondo me sarebbe fondamentale, nello sviluppo della sezione, dar spazio al concetto dei ragni locali sinantropici, che spesso e volentieri sono i primi con i quali un eventuale utente entra in contatto. Io l'ho buttata lì, poi vedete voi :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io farei una distinzione... in realtà state perlando di tre aspetti entrambi importanti e da sviluppare e che ovviamente si interfacceranno. Questo è il punto fondamentale...

 

1. Segnalazioni. E' la sezione di cui parlava Tongi, ovvero una sezione del forum in cui chi vuole fare uno screening per una determinata zona (o semplicemente avvista un ragno particolare), potrà inserire il dato. E' ovviamente implicito che -perchè il dato sia scientificamente valido- è necessario raccogliere un esemplare in alcool da conservare o meglio trasferire presso il Museo di Bergamo (che si è detto perfettamente disponibilie e creare una collezione "Aracnofilia"). Anche le foto vanno bene (meglio che niente) ma saranno una mezza segnalazione... sempre interessante ma sempre da definire compiutamente con la raccolta. Ovviamente chi vorrà raccogliere gli esemplari vivi per allevarli, studiarli, fotografarli, riprodurli e metterli in alcool alla loro morte naturale, potrà farlo, basta che la cosa sia segnalata...

 

Una schedatura tipo potrebbe essere questa (ovviamente si compileranno solo i dati disponibili, obbligatori quelli sottolineati):

1) data 2) località 3) dati GPS, altezza s.l.m. 4) data cattura 5) data morte (se sucessivamente l'avete tenuto in allevamento) 5) legit (ovvero nome di chi l'ha raccolto/trovato) 6) nome determinatore (quella verrà inserito alla fine se necessità l'intervento di un aracnologo) 7) qualche informazione ecologica (tipo di habitat etc.) 7) note (magari se l'avete allevato, potrebbero esserci delle cose interessanti da dire...)

Ovviamente ogni segnalazione potrà contenere il link alla genere (se esiste già la scheda) o alla famiglia.

 

2. Schede sui ragni locali. Questa è la scheda classica (di cui parla PiErGy), simile a quelle che già abbiamo, per la quale io arriverei al solo genere... Cominciamo dai più importanti (e visibili) tipo Tegenaria, Araneus, Cheiracanthium, Lycosa, etc. Tali schede saranno integrate man mano (magari a fondo pagina) con le segnalazioni di base (prese dalla checklist) e soprattutto con le nostre, specie per specie all'interno del genere. Le schede saranno stampabili anche in PDF.

 

3. Schedatura famiglie (con chiavi dicotomiche). Questo è per me fondamentale. Sarà difficile che i ragazzi del forum diventino tutti aracnologi, ma almeno formire le basi per arrivare alle famiglie (per una buona parte delle bestie ce la si può fare con una buona lente) non sarebbe male. Ciò faciliterà moltissimo il lavoro dei vari Tongi, Pantini, Isaia, con Migdan, Matteo, Ema, Piergy, etc., insomma tutti coloro che proveranno - microscopio alla mano - ad andare oltre.

 

 

Ecco questa era la mia idea di base, da vagliare, modificare, integrare tutti insieme. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche se indubbiamente non sembra un lavoro facile, una struttura simile per le schede sarebbe pratica, utile e unirebbe l'aracnofilia e l'aracnologia in modo complementare, arricchendo moltissimo entrambe. Importantissime le segnalazioni, che a livello faunistico sono carenti in quasi tutta Italia, specie nel Sud - Puglia in primis - (Fabio Stock che ha curato la check-list italiana ha confermato in un incontro all'Aquila che per gli invertebrati ci si basa su vecchi dati di letteratura e la raccolta e le nuove segnalazioni specialmente per alcuni gruppi sono carenti e incomplete)...

 

Ed è fantastica l'idea delle chiavi alle famiglie, ci sono vari lavori online ma non comprendono buona parte dell'aracnofauna mediterranea e sarebbe sacrosanto e molto comodo riunire qui le principali chiavi dicotomiche.

 

Quando iniziano i lavori spero di poter essere anch'io d'aiuto, ho anche vari ragni improvettati che aspettano solo di essere spediti... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quando iniziano i lavori spero di poter essere anch'io d'aiuto

 

Non hai capito... tu sei uno dei fulcri di sta' roba. Specie per il discorso allevamento dei locali per raccogliere dati etologici nuovi e belli... :) Percui preparati al gioco migdaniano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la parte riguardante le segnalazioni io posso contribuire dato che da giugno a settembre sono spesso a fare campionamenti in campo. Per i dati di cartellino se possibile aggiungerei anche il bioma (frutteto, prato, siepe, abitazione etc.) e magari il comportamento dell'esemplare (su ragnatela, errante, in agguato su fiore etc.). Faccio riferimento anche a questa discussione:

 

http://forum.aracnofilia.org/index.php?showtopic=9560

 

e all'articolo di Claudio Arnò sulla classificazione dei ragni presente sul sito statico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sceliphron ha perfettamente ragione... però fatemi capire se il termine bioma è pertinente. Bioma pensavo fosse il complesso animale/vegetale (tipo la "tundra" o la "foresta equatoriale" nell'insieme flora+fauna). Il frutteto o la siepe sono definibili come bioma? :)

 

Per il discorso invece del posto (sotto un sasso, sulla ragnatela, sulla riva di una pozzanghera) avevo usato -nel topic citato- il termine "posizione" ma in effetti fa un po' schifo! :lol: Anche comportamento mi pare però poco comprensibile per l'utente medio... non vorrei che scrivessero "aggressivo, mite..."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse "bioma" non è corretto in effetti :) . Magari è più azzeccato "habitat"? Serve un chiarimento da qualcuno che si intenda di ecologia.

 

Per la classificazione, magari potrebbe essere utile questa schedatura fatta dal GPSO (Gruppo Piemontese Studi Ornitologici):

 

GPSO

 

è pensata per gli uccelli, ma per inquadrare l'habitat (o comunque lo vogliamo chiamare) magari va bene anche per i ragni. Poi forse bisognerebbe andare più nello specifico (es. in un frutteto l'esemplare potrebbe trovarsi sotto un sasso come sulle fronde...).

 

Invece sono d'accordo sulla definizione di comportamento: potebbe essere fuorviante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per il discorso invece del posto (sotto un sasso, sulla ragnatela, sulla riva di una pozzanghera) avevo usato -nel topic citato- il termine "posizione" ma in effetti fa un po' schifo! :D Anche comportamento mi pare però poco comprensibile per l'utente medio... non vorrei che scrivessero "aggressivo, mite..."

 

Invece sono d'accordo sulla definizione di comportamento: potebbe essere fuorviante.

La butto lì..magari potreste usare"abitudini",come per le schede delle migali.. :D !si descrive la tenddenza del ragno(vagante,trapdoor,tessitore orbicolare,a drappo,oppurtinsta ecc.)e poi il tipo di ambiente in cui è solito stabilirsi..!!a proposito pongo anche una domanda..oltre al giusto ampliamento della sezione sugli aracnidi locali,è previsa anche la revisione delle schede sui terafosidi e il loro ampliamento/miglioramento.. :lol: ??spero di si :) !!!!ciao grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le schede sulle migali esistono (alcune sono fatte davvero bene) e sono nel forum da tempo, solo da trasferire nel sito statico. Esiste il problema di come porsi di fronte alla Legge 213/03 che tutti conosciamo e che stiamo affrontando... quello che è certo è che tanto bel materiale non verrà buttato via e una sua collocazione definitiva l'avrà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo Teo peresempio delle mie schede si è completamente perso il supporto visivo inquanto Altervista ha pensato bene di chiudermi completamente lo spazzio internet senza avvertire !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.