Jump to content

aracnojak

Utenti
  • Content count

    3,243
  • Joined

  • Last visited

About aracnojak

  • Rank
    Citharischius ScAzZaTus..
  • Birthday 09/08/1986

Contact Methods

  • MSN
    jackkkdp@hotmail.it
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Roma
  • Interests
    Viaggiare ed esplorare il Mondo, gli animali predatori - in particolare aracnidi, rettili e anfibi - vari sport e la buona cucina.

Previous Fields

  • Nome
    Jacopo
  • Località
    Roma
  • Provincia
    Roma
  • Regione
    lazio
  • Socio
    non associato

Recent Profile Visitors

2,894 profile views
  1. aracnojak

    Ciao Ottico, fai buon viaggio

    ❤️💔💖
  2. Molto, molto interessante nonostante il mancato lieto fine. Adesso pompala come se non ci fosse un domani per rimandarla in muta e poter sfruttare ancora il masculo
  3. Bellissimo documentario Ciclo vitale della femmina, all'incirca?
  4. aracnojak

    Pericolisità veleno grammostola rosea su Gatto

    Che post interessante e strano al contempo... Credo sia un inedito assoluto per questo forum! Non mi sorprende molto che il gatto sia morto in quanto, stando a ciò che mi risulta, G.rosea possiede un veleno molto attivo su piccoli mammiferi e vertebrati (in particolare sui roditori). Molto più di altre migali che invece possiedono veleni di base più potenti, almeno sull'uomo, ma meno efficaci sulle prede. E' dunque probabile che un gatto di non grosse dimensione possa essere stato sopraffatto da una dose abbondante di veleno inoculato a scopo di difesa da quella Grammostola. Ciò detto, è un inconveniente che, sebbene evitabile, può e potrebbe capitare a chiunque e quindi non penso tu vada biasimato troppo. Credo che ognuno di noi qui dentro abbia la coscienza sporca in merito a disattenzioni varie sulla gestione dei ragni negli anni... Mi dispiace per il micio ma trovo grottesco l'epilogo della vicenda: ossia la tua ragazza che diviene improvvisamente arbitro del destino dei mortali e della migale assassina.. Ma questa è ovviamente un'opinione personale che non conta nulla.
  5. Eccomi! Intanto grazie per le risposte. Non ne sono sicuro affatto, Enrico! Suppongo che i nematomorfi siano altri parassiti di natura vermiforme, giusto?!? Così fosse, è probabile che effettivamente sia questo il mio caso: i parassiti erano distinguibili abbastanza facilmente ad occhio nudo ed erano proprio, di fatto, dei piccoli vermi bianchi molto simili a quelli che ho visto comparire sui corpi di ragni in decomposizione. Solo che questa volta il ragno era vivo! So che i nematodi tendono a presentarsi come una massa pulsante e dunque ho dato per scontato fossero loro... Mi è capitato di vederli in passato, ne sono certo, ma non nascondo che ora mi hai instillato il dubbio... Almeno riguardo al ragno del thread. Piergy, il substrato e la tana erano gli stessi di qualche anno fa (forse l'errore sta proprio qui LoL, anche se tenderei ad escluderlo: il terrario l'ho sempre tenuto pulito...). Foto purtroppo non ne ho fatte e, avendo immediatamente spostato la migale sul secco, i parassiti sono scomparsi dalla vista (ma nel frattempo il ragno è morto). La descrizione dei suddetti parassiti è la stessa poco di sopra. Altri elementi che posso fornire sono i seguenti: l'animale era un Pamphobeteus antinous Boliviano di cattura, con me dal 2009-2010 e già adulto quando l'ho preso. Il periodo di muta del ragno si era ormai stabilizzato da anni proprio ad aprile. Fino a poco più di un mese fa (massimo 2 mesi) ha cacciato e mangiato. Poi il rifiuto del cibo da me erroneamente confuso con premuta, e nel giro di una settimana il tracollo che ho descritto. Altro dettaglio utile (ma logico a mio avviso, non mi sorprende), è che questi parassiti sono appunto emersi qualche giorno dopo il considerevole innalzamento dell'umidità che avevo effettuato per idratare il ragno (che trovavo inspiegabilmente disidratato e ora è chiaro il perché) immaginando si avvicinasse il processo ecdisi. Suppongo che il consistente aumento di umidità abbia dato la stoccata finale all'animale e l'input decisivo ai parassiti per proliferare definitivamente. Ignoravo completamente che i nematodi si veicolassero tramite le giunture!! Ero sicuro che venissero assimilati con il cibo o l'acqua! P.S. No, la Pritha no!! Ahahah! Meglio l'anonimato!!
  6. A breve ricarico le foto che noto essersi cancellate
  7. P.S. Vi prego mettetemi 'na foto!! Io non sono capace, me lo hanno spiegato e non sono riuscito a ridimensionare!
  8. Ciao a tutti ragazzi, come va? Ovviamente è un argomento trattato ampiamente, ma chiedo ai vari scienziati (o aspiranti tali) del forum - ce ne sono diversi, i know - ulteriori chiarimenti su questi parassiti vermiformi così letali per i nostri beniamini (relativamente alle specie che infestano le migali, ovviamente). Ebbene, la domanda è la seguente: posto che la trasmissione e il contagio avvengono per via orale(?!?), ossia tramite il cibo o l'acqua, cosa può aver determinato la "parassitizzazione" (si dice così?) di una mia migale nutrita con il cibo che ormai allevo da mesi e con cui nutro tutte le altre mie bestie? Preciso che il ragno in questione è con me da molti anni, grossa femmina adulta. Fino a 2-3 settimane fa mangiava con appetito, poi ha smesso e da due giorni deambula a fatica e risulta completamente infestata, con fuoriuscita dei parassiti addirittura dall'ano. In tanti anni non è la prima volta che mi capita, ma ho sempre trovato spiegazioni più o meno plausibili: nuovi acquisti, esemplari di cattura, cibo comprato occasionalmente, sfiga... ahahah! Potrebbe darsi che i suddetti parassiti in alcuni casi alberghino già nel corpo della maggior parte dei loro ospiti salvo colpire in momenti di particolare debolezza e/o vecchiaia? Vi evidenzio che si avvicinava il periodo di muta annuale della migale (motivo per cui avevo giustificato il rifiuto del cibo). Possibile che un'infestazione così violenta e letale si sia manifestata, di fatto, in nemmeno un mese? Con tanta rapidità non mi era capitato. Attendo illuminanti lumi! LOL Baci a tutti. Jack
  9. aracnojak

    Pterinochilus lugardi

    M'interessa il parere del buon Gaborri riguardo a P.chordatus: tu li tieni un po' più umidi rispetto agli altri o più secchi?
  10. aracnojak

    Premuta A. Seemanni

    Oppure è un po' troppo secco persino per lei. Se rimane piantata vicino all'acqua, sarà il caso di aumentare leggermente l'umidità.
  11. aracnojak

    Psalmopoeus irminia

    Occhio anche allo sbalzo termico: 20-27 mi pare un po' eccessivo...
  12. aracnojak

    Spostamento migale

    Ad ogni modo, se sei così in ansia, per ulteriore precauzione effettua lo spostamento in uno spazio che non consenta fughe e/o cadute.
  13. aracnojak

    Premuta A. Seemanni

    Non c'è un tempo predefinito. Pochi giorni come alcuni mesi... Direi che si tratta di un esemplare adulto.
  14. Molte specie richiedono temperature fresche che non superino i 20 - 22 gradi o che siano addirittura inferiori ai 20, ma non tutte! Anzi, la maggior parte delle migali predilige temperature abbastanza elevate rispetto a quelli che sono i nostri standard naturali, dunque occhio
  15. Beh allora Cyriocosmus tutta la vita! Se non ricordo male, proprio tu ne ha diversi, Piergry! Diciamo che in Holothele può essere affascinante la tessitura abbondante...
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.