Jump to content

Serietà e coerenza


Sparkino80
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti..

Scusate se inizio a far polemica di prima mattina, ma è da ieri sera che mi ribolle il sangue e mi chiedo se realmente la legge sia uguale per tutti, oppure alcuni personaggi hanno delle clausule tutte per loro...

Dunque, ieri sera stavo per uscire, quando noto un qualcosa alla televisione che mi incuriosisce...

Avete presente il giochetto di Bonolis (non ricordo il nome del gioco...), quello con tutti i pacchi da aprire, nel quale uno puo' vincere soldi o cavolate varie?

Bene, la cosa che mi ha incuriosito è proprio una di queste cavolate che un concorrente di ieri sera avrebbe potuto vincere: un ragno.

Al che, voglio vedere sino alla fine come si conclude il gioco, e lo sfigato di turno, oltre a 95.000€ (;)) vince pure il ragno...

 

Suspance....

 

Io lì che mi mangio le mani e predico: "dite il nome del ragno, dite il nome del ragno, dite il nome del ragno..."

 

Al che, Bonolis, chiede al notaio: "Scusi, ma di che ragno si tratta?"

 

Io che sudavo freddo...

 

Il notaio, sorridendo a denti stretti: "Si tratta di una malmignatta...."

 

.....

 

Al che, il mio cervellino si mette in moto: "una malmignatta.... MUMBLE MUMBLE... ma una malmignatta non è un ragno poi tanto tranquillo... la malmignatta...."

 

MA PORCA MISERIA! Regalano una malmignatta ad un povero sfigato (e voglio proprio vedere che cosa se ne fa, soprattutto dopo aver vinto anche 95.000€), un pensionato di una 60ina d'anni!

Ma dico... non un salticidae... non un phollus... ma una MALMIGNATTA!!

 

...e poi, fanno il mazzo a noi appassionati/studiosi, se abbiamo un essere di 2mm legspan a otto zampe, gelosamente custodito in un contenitore per rullini fotografici? Che rabbia.... ragazzi, che rabbia!!

E poi quello che mi fa incavolare è che, oltre ad aver regalato un ragno ad un incompetente (senza offesa), oltre ad essere piuttosto velenoso quel ragno, oltre ad aver infranto la legge 213, hanno pure infranto la Convenzione di Berna!

 

....

 

Ok... ora sto meglio... scusate lo sfogo....

 

Buona giornata.

Alessio.

Edited by Sparkino80
Link to comment
Share on other sites

Hai ragione Sparkino...

Chi sa perché i programmi televisivi RAI possono permettersi di disporre degli Aracnidi (vietati) come vogliono...

Il caso che hai proposto di "Affari tuoi" di Paolo Bonolis non è neanche il primo e il più grave. Non so se ricordi anche quello della prima edizione de "La Talpa": durante una puntata hanno crudelmente maltrattato una trentina di tarantole...e come se non bastasse la volta dopo hanno tenuto tre Pandinus imperator in una scatoletta minuscola per delle ore sotto il sole...

In realtà gli autori sanno benissimo che nessuno andrà a sindacare sul fatto che abbiano utlizzato Aracnidi in modi non ortodossi, cedendoli come regalo o servendosene per suscitare il panico.

Nel qual caso poi, hanno pensato bene di scegliere la specie autoctona con il veleno più attivo. La malmignatta (Latrodectus tredecimguttatus), cugina europea della vedova nera (Latrodectus mactans) può causare seri disturbi.

Lidia può testimoniare...

 

In conclusione penso che la scelta della malmignatta sia stata fatta per attirare di più il pubblico. Insomma, più il ragno è "pericoloso" e più tutti ne parleranno...

Purtroppo è la logica perversa della cattiva televisione.

Link to comment
Share on other sites

Ritengo che si aopportuno che le polemice si fermino qui fino a che Matteo non sappia effettivamente qualcosa, molto spesso sono semplicemente farloccate come in quel programma dove veniva fuori che vincevi un cammello !

La cosa con molta probabilità non è vera fidatevi.

Lasciamo dunque che chi all'interno di aracnofilia conosce le persone giuste si informi e penso che in tempi brvi si avranno le risposte o quntomeno una spiagazione ;)

Link to comment
Share on other sites

Eh, sì, è faccenda sulla quale indagare. Sebbene io non credo che davvero si sia regalata una Latrodectus tredecimguttatus (anche se questi giochi a premi avvengono alla presenza di un notaio, perciò tutto quanto accade in trasmissione dovrebbe corrispondere al vero).

 

Vera o falsa che sia la dazione della malmignatta, è comunque irrispettoso mettere in palio (o fare credere di mettere in palio) creature vive, siano esse pesci, cuccioli, cammelli, farfalle, serpenti. O ragni. Con tutto il rispetto che ho per voi, notizie di questo genere mi provocano un rivoltamento interno (per non dire altro).

 

;)

Lidia

Link to comment
Share on other sites

Forse è più un problema il Crotalo che la tredecimguttatus... visto che per gli Aracnidi volendo c'è ancora una situazione di transizione ma per i serpenti velenosi la situazione è chiara dal '96...

 

Per fortuna che c'è un notaio in trasmissione... che buffoni...

Link to comment
Share on other sites

Forse è più un problema il Crotalo che la tredecimguttatus... visto che per gli Aracnidi volendo c'è ancora una situazione di transizione ma per i serpenti velenosi la situazione è chiara dal '96...

 

Per fortuna che c'è un notaio in trasmissione... che buffoni...

Straquoto!

E ti dico di più: un notaio ed un avvocato!

Anche se secondo me, per un vecchietto inesperto, potrebbe essere più pericolosa la Latrodectus, perchè si sa... i serpenti mettono paura e uno ci stà attento, ma chi non ne sa un tubo di ragni, pensa che sia un "innoquo ragnetto carino coi pallini rossi".... ed in realtà non è affatto innoquo.....

Link to comment
Share on other sites

Volete la mia?

Il ragno, o l'orango, o il pesce che compare tra i premi sono solo una "trovata".

Una trovata per far stupire (!) gli spettatori.

Nessun concorrente reclamerà mai un premio del genere.

Alla prevista domanda di Bonolis, gli autori hanno scelto la Malmignatta forse perché abbastanza "sentito in giro" come nome, ma nessuna malmignatta verrà mai data come premio a un concorrente.

La scelta non deriva certo dalla pericolosità del ragno, il telespettatore di tali programmi non distingue un insetto da un aracnide. È solamente che stavolta è capitato semplicemente il ragno tra i premi, quando altre volte c'è stato un cinghiale o una mucca.

Ma avete visto come enfatizza il conduttore quando elenca i premi e arriva a "quello strano"? Come gioca, come prende in giro il concorrente, come si diverte (!) il pubblico.

Forse, tra tutto quello che si sono inventati, il ragno è proprio quello che passerà più inosservato...

 

Parlare di legge in un contesto simile credo sia completamente fuori luogo.

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente Danilo la prima parte del tuo discorso coincide con la verità cioè credo anch'io che poi alla fine il concorrente medio non vada di sicuro a reclamare un premio del genere sia che si tratti di un elefante che di una pulce (come è accaduto).

 

Resta il fatto che la legge esiste, e infrangerla o indurre a credere che la si stia infrangendo è quanto meno diseducativo, specialmente se mandato in onda dal servizio pubblico.

Link to comment
Share on other sites

Concordo con Danilo. Il ragno (come la serpe o lo scorfano) sono simbolo di qualcosa di schifoso, l'alternativa negativa, l'opposto del denaro (che invece si è bello, nell'immaginario omogeneizzato dell'italiano che segue quel contenitore....).

 

Al di là del fatto che indubbiamente è diseducativa, l'intera facenda lascia il tempo che trova. Non si vedono animali maltrattati in trasmissione (come in altri casi ben più gravi in cui lo stesso Bonolis era presentatore)..

 

Matteo

Link to comment
Share on other sites

Per citare due aggettivi usati in questo topic, trovo che eleggere nel 2004 un animale come simbolo di mostruosità (in senso etimologico) sia diseducativo ma tristemente coerente con il tono generale della televisione italiana.

Ricordatevi le reazioni suscitate dall'intervento di Matteus sul forum de "La Talpa", evitiamo qualsiasi intervento di protesta sui canali della RAI. A nessuno interessa che le nostre discussioni sono figlie di ore di studio, siamo noi "voltapietre" gli strani ("mostri" in senso etimologico a nostra volta), in una società di aspiranti calciatori e aspiranti veline che a 14 anni sono già disposti a ricorrere al doping o al chirurgo estetico per inseguire i loro idoli mediatici.

Condivido Danilo e Matteo, stavolta la gravità specifica della questione è assai relativa, e l'infimo livello culturale delle trasmissioni in prima serata TV non lo scopriamo adesso.

Link to comment
Share on other sites

Sì, d'accordo. Tuttavia, non trovo etico mettere in palio animali vivi E fare credere che essi siano messi in palio. E questo a prescindere dall'animale in gioco. Ma qui il discorso si allarga e prende altre vie.

Link to comment
Share on other sites

Credo di aver raggiunto un grado di assuefazione tale da non essere più in grado di arrabbiarmi, ma solo di indignarmi leggermente quando Bonolis e i suoi autori non si smentiscono nella loro irritante abitudine di strumentalizzare gli animali, fregandosene totalmente di ogni etica. E anzi, visti i loro illustri precedenti (Ciao Darwin, Domenica In... ricordate?) il fatto che stavolta invece di essere seviziati in diretta TV vengano solamente citati quasi mi conforta! Sospetto che Piolo, dopo essere stato maltrattato per anni da Uan, abbia maturato nei confronti degli animali un qualche tipo di ossessione paranoica... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Sospetto che Piolo, dopo essere stato maltrattato per anni da Uan, abbia maturato nei confronti degli animali un qualche tipo di ossessione paranoica... :lol:

Ma LOL! ;)

Link to comment
Share on other sites

Trovo la spiegazione di Diana più che esauriente e soddisfacente... :lol:

 

è molto triste che oggigiorno in Italia per far divertire la gente ci sia bisogno di agganciarsi a animali (sia in maniera diretta maltrattandoli-"guarda c'ha la tarantola che le cammina addossooooo è mortaleeeeeeeee",sia in maniera indiretta,rendendoli fonte di repulsione e stranezza-"allora signora preferisce 95000 euro o il varano??"...applausi e risate dal pubblico...).

Purtroppo ad avere rispetto per gli animali si viene presi a pesci in faccia da persone spessissimo arroganti e convintissime delle proprie posizioni (e gli interventi di risposta al post di Matteus sul forum de "La Talpa" ne sono la prova).

 

è una realtà deprimente...mi farò cambiare il titolo sotto al nick da Briccottino boy a Homo sapiens misantropus...

 

Simone

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.