Jump to content
elleelle

Nesticella mogera (Nesticidae): contributo allo studio di questa specie alloctona.

Recommended Posts

Cari amici, riporto qui per conoscenza l'ultima corrispondenza che ho avuto con l'aracnologo Francesco Ballarin, che aveva determinato tempo fa una mia foto postata su FNM.

 

Ciao Luigi come stai?

sono Francesco l’aracnologo che sta in Giappone. Se ti ricordi ci eravamo sentiti un po’ di tempo fa riguardo le Nesticella mogera che avevi trovato nel Lazio. Nel frattempo sono riuscito ad avere un esemplare fresco dalla zona di Sermoneta (Latina) per le analisi molecolari e posso confermare che è di derivazione cinese. Per la precisione è affine alle popolazioni del sud della Cina da cui derivano anche le altre popolazioni attualmente stanziate in Europa.

A tal proposito volevo chiederti un favore. Stiamo finendo di scrivere un articolo su questo argomento e volevamo inserire una foto di N. mogera con ovisacco, possibilmente di qualche popolazione non nativa. Visto che le tue foto nel blog di Natura Mediterraneo sono di buona qualità e riguardano proprio degli esemplari invasivi con ovisacco ti volevo chiedere se sei d'accordo nell'usare una delle tue foto per la nostra pubblicazione. Ovviamente verresti citato come autore dello scatto.

Fammi sapere se la cosa è fattibile

Grazie in anticipo dell'aiuto

Francesco

----------------------------------------------------
 Francesco Ballarin, Ph.D.

Systematic Zoology Laboratory
Department of Biological Sciences
Graduate School of Science
Tokyo Metropolitan University
1-1 Minami-Osawa, Hachioji-shi, Tokyo, 192-0397, Japan.
 
Department of Zoology,
Civic Museum of Natural History of Verona
Lungadige Porta Vittoria, 9
I-37129 - Verona, Italy

 
2020_03_11-14_25_25_c308a.jpg

2020_03_11-14_25_56_9809d.jpg

2020_03_11-14_26_09_c12b2.jpg

2020_03_11-14_26_19_d3ea9.jpg

2020_03_11-14_26_32_9e86e.jpg

2020_03_11-14_26_43_120b5.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sapevo già dei lavori su Nesticella, grazie comunque per l'inoltro e la condivisione!

Sono contento che le tue osservazioni trovino riscontro anche per altre pubblicazioni. Bravo!!
Sono però meno contento che dalle tue parti ci siano tutti questi alloctoni. Mi sa che dovremo abituarci....

:4fuu9h1:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chapeau come sempre caro Luigi ❤️

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente la numerosità degli alloctoni dipende anche dal fatto che il Lazio è un centro di comunicazione marittima e aerea. Stranamente non ho mai incontrato quel nuovo Scytodes. Mi sa che sta solo nelle abitazioni, o quasi.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.