Vai al contenuto

elleelle

Curatori
  • Numero contenuti

    3100
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su elleelle

  • Grado
    Xenesthis

Profile Information

  • Gender
    Male

Previous Fields

  • Nome
    luigi
  • Località
    roma
  • Provincia
    roma
  • Regione
    lazio
  • Socio
    non associato

Visite recenti

830 visite nel profilo
  1. elleelle

    Famiglia numerosa ,esterno,volto?

    E' una Nuctenea umbratica, femmina o giovane. Però non ho capito bene il titolo .......
  2. elleelle

    Mirmecofili non identificati

    Li devi catturare per il bene della scienza ......
  3. elleelle

    le foto piú belle

    Trochosa sp. con prole
  4. elleelle

    le foto piú belle

    E questa Poecilochroa? Non potrebbe rivaleggiare con certe migali variopinte?
  5. Sì. E' vero che i ragni sono più o meno mordaci, ma agli effetti del rischio di essere morsi non cambia niente. Anche quelli mordaci li devi catturare o premere per farti mordere, esattamente come col ragno violino.
  6. elleelle

    Palermo (PA) - Nomisia sp.

    Vanno benissimo anche le esperte ......😂
  7. Io personalmente preferisco allevare ragni locali. Molti non sono longevi e bisogna rimpiazzarli dopo mesi o un anno, ma, secondo me, con una lente di ingrandimento, possono dare più soddisfazioni di una migale, perché hanno una varietà di comportamenti vastissima e permettono di scoprire tante cose. E, essendo locali, sono più resistenti alle variazioni climatiche e sono più portabili perché sono piccoli e necessitano di terrari piccoli. Le migali, essendo grandi e appariscenti, per me sono una via di mezzo tra un oggetto di studio e un animale domestico. Ma questo è il mio parere di uno che non ne ha mai avute. Forse, se ne avessi, mi ricrederei.
  8. Vedo che le mie osservazioni fatte nel corso della discussione sono state completamente ignorate. Mi adeguo alla maggioranza, ma resto convinto che in quell'articolo ci sono almeno due punti che si potevano scrivere meglio. Aggressività Io osservo e maneggio ragno da quando ero bambino e non ho mai incontrato un ragno aggressivo. Ci sono ragni che si mettono sulla difensiva aprendo i cheliceri e minacciando di mordere (Segestria, Zoropsis, Dysdera, Cheiracanthium, Cteniza ...) ma nessuno di loro morde se non lo tocchiamo noi o addirittura non lo catturiamo o premiamo. Che senso ha quindi dire che che Loxosceles non è aggressivo? Se non lo tocchiamo non morde, se lo premiamo morde, esattamente come tutti gli altri ragni, ad eccezione di pochi (Pholcidae, Filistatidae ...) che non mordono neppure premuti. Quindi si tratta di una rassicurazione fuorviante, che peraltro ricalca un luogo comune diffuso e che noi dovremmo combattere invece che alimentare. Gli unici artropodi aggressivi, che attaccano di loro iniziativa, sono gli imenotteri sociali, e solo in prossimità del nido, oppure gli ematofagi (zecche, zanzare, tafani ecc...). I ragni di qualunque specie non vengono mai a mordere la persona, e il Loxosceles non fa eccezione. Lesioni confondibili con lesioni di altra origine Le ulcere di Loxosceles compaiono in pochi giorni, sono ben localizzate e circoscritte, e compaiono anche in soggetti giovani e sani per i quali è impensabile una genesi da problemi circolatori, diabetici ecc... . Anche le infezioni raramente si impiantano nella pelle sana in quella forma. Quindi, piuttosto che dire che se non si è visto il ragno probabilmente la lesione ha altra origine, penso che sarebbe più utile e più scientifico indicare come si distingue un'ulcera da Loxosceles rispetto ad un'ulcera da decubito, da diabete ecc... . Altrimenti si rischia di spingere chi legge a rimandare gli approfondimenti che invece potrebbe fare in maniera tempestiva. Mi pareva opportuno ripeterlo e l'ho ripetuto. A questo punto non insisto più.
  9. Un'altra novità. Anche la femmina più grandina, che sto allevando dal novembre scorso, ha deposto un ovisacco, che sembra uguale. I due ragni sono molto diversi come dimensioni: questo è sui 6mm, ha filiere evidenti e una pelosità diversa. Che siano due specie diverse di Anagraphis?
  10. C'è una novità. Il ragnetto che sembrava una forma giovanile dell'altro (peraltro rimasto indeterminato) in realtà è una femmina adulta, anche se è lungo appena 4mm. Infatti, nel giro di una settimana, ha deposto 2 ovisacchi, che hanno il tipico aspetto di quelli dei piccoli Gnaphosidae. Il mistero si infittisce. Qui l'amico sta mangiando una lepisma (Ctenoasterolepisma?) Ed ecco i due ovisacchi, di circa 3mm di diametro:
  11. elleelle

    Aiutooo

    Non credo. Probabilmente la femmina ha fatto il nido dentro casa tua, magari nel telaio della finestra, e questi sono i giovani. Appena riusciranno a trovare la via della finestra se ne andranno all'aperto sulle piante. Se li vuoi aiutare ad andarsene, lascia le finestre aperte.
  12. In alternativa, maschio di Pulchellodromus sp.
  13. elleelle

    Rho (MI) - Araneus angulatus

    Se fosse veramente 2cm non ci sarebbero alternative. Comunque la foto è veramente poco chiara.
  14. elleelle

    le foto piú belle

    Mica avevo da ridì .... ti ho fatto i complimenti ...
×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.