Jump to content

elleelle

Moderatori
  • Content count

    4,631
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by elleelle

  1. elleelle

    Mantova (MN) - Zoropsis spinimana

    Altri ragni che hanno gli occhi divisi in tre gruppi messi a triangolo sono i Pholcidae, ma la formula è 2+3+3 anziché 2+2+2. Altro ragno comune con solo 6 occhi è Dysdera
  2. elleelle

    Mantova (MN) - Zoropsis spinimana

    A carattere generale Zoropsis è un ragno massiccio con zampe robuste, mentre Loxosceles è piuttosto mingherlino con zampe lunghe e relativamente sottili. Inoltre è raro che superi i 10 mm di lunghezza, mentre Zoropsis può raggiungere i 20 mm.
  3. elleelle

    Trieste (TS) - Loxosceles rufescens

    L'articolo cerca di fare chiarezza per evitare psicosi e cacce alle streghe, ma non deve essere frainteso. Loxosceles rufescens resta uno dei due ragni italiani più pericolosi e, a differenza di Latrodectus, ha la brutta abitudine di annidarsi nelle nostre case. Pertanto, non credo che le persone si debbano sentire in colpa se, invece di trattarlo con bicchiere e foglio di carta, adottano provvedimenti diversi a loro discrezione. Quando siamo nella natura bisogna rispettare tutte le forme di vita, ma in casa nostra possiamo legittimamente decidere che certi animali non li vogliamo, siano essi blatte, cimici o ragni velenosi.
  4. elleelle

    Massarosa (LU) - Heliophanus sp.

    No, ma ci possono essere variazioni di disegno e colore. Tra l'altro, nei Salticidae disegni e colori dipendono dai peli.
  5. elleelle

    Massarosa (LU) - Heliophanus sp.

    E se fosse Heliophanus flavipes?
  6. Una vecchia femmina a fine ciclo.
  7. Sì. Pistius truncatus e Pheidole sp.
  8. elleelle

    Milano (MI) - Zoropsis spinimana

    La struttura fisica è da femmina.
  9. Per loro, penso di sì, ma ci sono tante specie attive in inverno, come Zoropsis spinimana, Olios argelasius, Steatoda paykulliana e tanti altri, che non temono il freddo.
  10. Veramente non mi sembra molto determinata. Forse perché la mosca era morta. Di solito avvolgono la preda in pochi secondi.
  11. elleelle

    Cavalletta ferita

    Ma scherzi? E' chiaramente un Anacridium aegyptium. Calliptamus è più piccola e più tozza, ed ha una livrea meno uniforme..
  12. elleelle

    Cavalletta ferita

    Confermo Anacridium aegyptium, cavalletta autoctona a dispetto del nome strampalato. E' una specie svernante. Le femmine passano l'inverno nascoste in posti riparati e uscendo nelle giornate di sole per riscaldarsi e depongono le uova in primavera, a differenza di gran parte degli Acridiidae che le depongono in estate/autunno. Come dice Elias, nessun insetto che ha le ali può fare ulteriori mute, perché non si può sfilare un'ala da dentro un'altra ala. Nei mesi freddi mangiucchiano, ma possono stare anche a lungo senza mangiare. Il loro cibo preferito sono le foglie di rovo. Da evitare le verdure troppo acquose. Più che metterla in casa vicino al calorifero, proverei a metterla al sole. Comunque, non tutte sopravvivono al periodo ivernale.
  13. elleelle

    Mantide

    Maschio di Iris oratoria.
  14. Sono d'accordo con te e ribadisco le mie perplessità. Dobbiamo essere neutri e scientifici, e non cedere alla tentazione di difendere questo ragno per principio, per contrastare la psicosi diffusa e la tendenza a perseguitarlo. Altrimenti non siamo credibili. Indubbiamente si tratta del ragno più pericoloso esistente in Italia, visto che è fortemente sinatropico a differenza di Latrodectus tredecimguttatus che preferisce i terreni assolati e pietrosi. Secondo me dobbiamo insistere - magari con la consulenza di medici specialisti - nel dare indicazioni per distinguere le lesioni da Loxosceles da lesioni di altra origine. D'altro canto dobbiamo insistere ad insegnare come si distingue Loxosceles da altri ragni innocui (Tegenaria, Filistata, Zoropsis, Cheiracanthium ecc....), sia come aspetto che come abitudini (es. un ragno che sta appeso ad un ragnatela non può essere lui). Il nome Aracnofilia, come etimologia, potrebbe mettere fuori strada. Meglio il sottotitolo Società Aracnologica Italiana. Noi non amiamo i ragni; li studiamo.
  15. Lycosoides coarctata
  16. Data: 19/7/2019 - 11:00 Luogo: Santa Teresa Gallura (SS) Posizione/Micro-habitat: su un cespuglio di Inula viscosa Dimensione corpo: Piccola (5-10mm) L'anno scorso ho osservato alcuni di questi Oxyopes con ovisacco. Le dimensioni sono piccole ed escluderebbero Oxyopes heterophthalmus, ma il colore e il disegno non quadrano né con O. heterophthalmus, né con Oxyopes lineatus. Che ne dite?
  17. Confronta con questi! A chi somiglia di più?
  18. elleelle

    Mirano (VE) - Zoropsis spinimana

    Quello piccolo è del genere Steatoda, o Parasteatoda. Zoropsis non costruisce ragnatele, se non per deporre le uova. Nessun ragno è infestante, tranne forse Loxosceles rufescens. Di norma i piccoli, anche se ne nascono tanti, tendono a disperdersi all'esterno e la presenza nelle case è sporadica.
  19. Con tutto il rispetto per la competenza di Alessandro, io qualche dubbio ce l'avrei. Mi è capitato di trovare in natura sia colonie di Tegenaria parietina che colonie di specie più piccole. Per esempio, sul monte Tuscolo, all'interno di un rudere, ho trovato una situazione simile a quella descritta in questa discussione: un gran numero di ragnatele mediopiccole e nessuna grande. Non penso potessero essere Tegenaria parietina perché i ragni erano tutti sotto il centimetro e alcuni avevano l'ovisacco.
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.