Vai al contenuto

Gaborri

Moderatori
  • Numero contenuti

    2982
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Gaborri

  1. Gaborri

    Informazioni Grammostola iheringi

    Non farti troppi problemi. Mantieni areazione come in scheda, umidifica un angolo del terrario sempre e vedi come va. Fai foto Sbalzi di umidità possono capitare, dipende anche dalla stagione e dal setup generale, per questo delle foto andrebbero sempre postate Io non gradisco i tappini con acqua, come ho detto prima preferisco bagnare direttamente il substrato
  2. Welcome! Per prima cosa leggiti bene qui: Ma poi... direi che è necessario leggere anche qui: http://www.aracnofilia.org/i-ragni-esotici/lallevamento/
  3. Prova a cercare sotto Filistata insidiatrix e Segestria florentina Benvenuto!
  4. Gaborri

    Peli Theraphosa

    Ciao, per chi fosse interessato hanno appena pubblicato il nostro ultimo lavoro sui peli di Theraphosa stirmi https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2214785318328633 In pratica abbiamo dimostrato che grazie alla particolare interazione fluido-struttura che c'è tra i peli e l'aria, questi sono distanziati ottimalmente in modo da massimizzare la percezione di Theraphosa stirmi e ridurre al minimo le interazioni tra due peli vicini. E' un po' semplice detta così, ma se avete dubbi chiedete. Ciao
  5. Gaborri

    Megaphobema velvetosoma

    Yuuuuu! Ben fatto!
  6. Gaborri

    Informazioni Grammostola iheringi

    Tieni i parametri di G. porteri e andrai bene. Leggi bene questa scheda: http://www.aracnofilia.org/i-ragni-esotici/lallevamento/ Quelle macchie sono i polmoni a libro
  7. Ciao e benvenuto! Perchè non posti la foto in identificazione e segnalazioni? Sicuramente non è il ragno violino, se guardi il nostro articolo si vede subito che non è lui: Qui un approfondimento sul ragno violino Loxosceles rufescens http://www.aracnofilia.org/aracnologia/il-ragno-violino-e-cosi-pericoloso-loxosceles-rufescens-in-italia/
  8. Bellissima fotografia Luigi! Hai la foto completa? sarebbe davvero top!
  9. Gaborri

    Quando si dice....

    è un evidente Zoropsidae che ha fatto la permanente, o anche due o tre
  10. Ma grandissimo :) ben ritornato barbalbero!
  11. e bbravo anche per questa Luca direi che ci si sente a breve
  12. Welcome! Dicci qualcosa di te dai...
  13. no assolutamente non toglierla! Non toccare la migale o spostarla. Leggi bene qui: http://www.aracnofilia.org/i-ragni-esotici/lallevamento/ le immagini che hai visto probabilmente erano state fatte apposta per far vedere il processo, ma non erano per il bene dell'animale ;)
  14. Da indentificare... se vuoi me lo puoi spedire e lo indento io
  15. Ciao, probabilmente si tratta di G. porteri ma non cambia niente in campo di allevamento. Leggi bene il link che ti ha indicato Mattia
  16. Ahahaha poveretto... Queste foto sono davvero preziosissime
  17. ma si in realtà potrebbero anche essere le stesse cose contemporaneamente
  18. Aggiungo, gli artigli comunque (presenti in tutti) hanno un ruolo importante nel caso in cui la rugosità del substrato sia sufficiente ad agire da incastro. In quel caso anche questo elemento aiuta. van der Waals: tutte le molecole hanno degli stati di oscillazione e sono in continua agitazione. Anche una molecola neutra, istantaneamente e a causa della oscillazione, può trovarsi in uno stato in cui la carica non è uniformemente distribuita. Questo crea un dipolo istantaneo che può indurre su un'altra molecola vicina un altro dipolo istantaneo e interagire di conseguenza. Le formulazioni formali sono prevalentemente da parte di Kittel che ha fornito la trattazione più completa al riguardo. Si usa prettamente la teoria della perturbazione di campo però va beh... queste sono nerdate pure. In ogni caso si tratta di interazioni istantanee che, su larga scala, hanno un effetto importante.
  19. le interazioni sono prevalentemente di tipo Van der waals (come si dice nel paper su Evarca che ho scritto sopra). La teoria del peeling multiplo è indispensabile perchè quantifica la forza di staccamento del sistema complessivo. Una volta che si sa come interagisce ogni singola scopula (van der Waals e adesione capillare, ma di questo ne parlo tra dopo) si può fare una stima di quanta forza sia necessaria a staccare l'intero sistema grazie a questa teoria. C'è anche sicuramente un contributo meccanico dovuto all'energia elastica accumulata e dissipata dalle scopule durante il distaccamento. Quanto c'è un po' di acqua sulle superfici, ovvero quasi sempre, si crea un film tra la scopula e il substrato. Questo film fa si che vi sia anche interazione capillare. Sia quest'ultima che la precedente (van der waals) hanno un andamento del tipo Van der Waals = ...* 1/(distanza tra gli elementi che interagiscono)^6 capillare = ...*1/(distanza tra gli elementi che interagiscono) Se questa distanza si riduce, chiaramente l'adesione di van der waals prevale rispetto a quella capillare. quando invece il film d'acqua aumenta di spessore (aumento d'umidità per esempio) l'adesione capillare perde rispetto alla capillarità (motivo per cui se appoggiate un piatto bagnato su una superficie si attacca). Aumentando ancora lo spessore dello strato le forze tendono a scomparire e dunque la bestia si stacca (ecco perchè con alte umidità alcuni ragni tendono a perdere capacità come anche i gechi). Questo discorso varia a seconda del tipo di fluido che c'è sulla superficie, a seconda del ragno o dell'animale preso in considerazione. Insetti e gechi hanno meccanismi simili, ma tipo in alcuni insetti le secrezioni collose sulle zampe fanno si che vi sia una maggior azione di capillarità rispetto alle interazioni di van der waals. Gli esperimenti sono stati fatti e alcuni elencati nei paper che ho segnalato. Quello di Evarca, tuttavia, è forse il più importante perchè chiarisce bene il meccanismo di azione per la prima volta quello di Pugno è altrettanto importante perchè quantifica e modella.
  20. Non è una teoria banale, ma il concetto è davvero semplice consiglio di leggere gli highlighted points Del resto ci vuole anche la matematica ragazzi eh...
×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.