Vai al contenuto
Lattanzelu

Buongiorno da me e dalla mia Daisy 😊

Recommended Posts

Salve ragazzi! Un caloroso buongiorno da me e da Daisy, la mia bellissima grammostola pulchripes  che ha da poco completato la muta ed è più bella che mai!!! IMG_20180507_092103.thumb.jpg.be756c3965ea7da2d419e8bfd54a8b69.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sempre belle le Grammostola :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
58 minutes ago, Henry said:

Sempre belle le Grammostola :)

Grazie 😍😍 devo ammettere che è veramente una specie tranquilla, dopo la muta volevo toglierle la vecchia pelle ma dal muro che aveva costruito nella tana aveva lasciato solo un piccolo buco per uscire, quindi ho deciso di metterla in un contenitore di plastica per pulire tutto, lei era attaccata al soffitto della tana e piano piano fatta entrare in un contenitore di plastica , pulito tutto cambiato l'acqua e rimessa nella teca, inizia a correre ed esce fuori, quindi ho dovuto rifarla entrare nel contenitore di plastica per rimetterla nella teca... Nonostante tutto questo stress per lei si è comportata bene e non ha mai assunto la classica posizione difensiva per dirti di lasciarla in pace!! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti bellissimo esemplare :)

 

@Fede95     spostiamo in migali ? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate ho sbagliato sezione ma devo ancora prendere confidenza col forum, visto che non era proprio un argomento di chissà che rilievo ho pensato sarebbe stato più un off topic 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non preoccuparti. Spostiamo nella sezione idonea senza problemi. 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi l'eccessiva umidità potrebbe essere un problema? Dove ho l'igrometro mi segna circa 80% e si trova a lato della teca, credo nelle altre zone sia un pochino più bassa ma volendo posso far arieggiare con una ventolina di aspirazione che girando piano piano la tiene costante sui 74

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto dovresti verificare che l'igrometro sia attendibile. CI sono vari modi per testare lo stumento: avvolgerlo in un panno bagnato d'acqua tiepida o inserirlo, sempre con un panno bagnato d'acqua tiepida, in un piccolo contenitore. In tal situazione dovrebbe segnare valori da 95% in su. Altrimenti test con un po di sale da cucina bagnato d'acqua, dentro un contenitore, e verificare che segni un valore prossimo a 75%. Dopodichè potrai prenderlo in considerazione.

Questa specie, come le altre Grammostola, è molto resistente. Proviene da zone in cui la stagione secca e quella piovosa sono ben distinte e dove quindi l'umidità varia molto durante l'anno. Nella stagione secca l'umidità sarà veramente bassa e noi nel terrario la terremo attorno al 60% (per quanto possibile data l'influenza dell'umidità casalinga), nella stagione piovosa invece potremo aumentare anche a 80% per brevi periodi senza quindi sconvolgere chissà che. L'importante è fare le cose con la testa. Ad esempio con molta probabilità se ti metti a nebulizzare vedrai la migale che corre da una parte o dall'altra, e magari si arrampica sui vetri. Ecco, le Grammostola sono in genere molto infastidite dalla nebulizzazione (pioggia) e quindi conviene bagnare una parte di substrato invece che spruzzare.

Vai a vedere in che zone è presente Grammostola pulchripes e controlla che umidità riportano le stazioni meteo della zona. Così ti rendi conto della variazione durante i mesi dell'anno ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Effettivamente questi giorni sono stati molto piovosi, con umidità della stanza sui 74,comunque ho 3 strumenti tra cui un igrostato che quando rileva umidità bassa fa partire un umidificatore portatile che la riporta al livello giusto e se troppo alta può pilotare un deumidificatore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' bene comunque non farsi troppe paranoie :) sono ragni resistenti e in natura le variabili sono molteplici, con cambiamenti anche repentini. Basati sul livello di umidità del terreno senza usare igrostati e strumentazioni varie. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il ragno comunque ho notato di notte preferisce stare sul soffitto forse a causa dell'umidità, la sonda si trova abbastanza vicina al terreno, credo che comprerò un deumidificatore per la stanza in modo da portare tutta la stanza al 60% così si abbasserà pure quella della teca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma ti conviene semplicemente areare di più la stanza.. Apri semplicemente la finestra :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo, meno paranoie.  E prendi a riferimento gli igrometri solo dopo averli testati. È molto probabile che non dicano il vero. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'umidità? Ma scherziamo? A volte mi domando se sono davvero l'unico che da 25 anni (ho iniziato a fine '92) non ha mai e dico mai usato 'igrometri' o altre cose simili.

Tutto il genus Grammostola, da juve/adulti, stravive su substrato 'secco'. Basta una ciotolina d'acqua sempre piena e voilà 🙂

'Misurare' l'umidità non è solo una sciocchezza, ma anche dannoso per certe Theraphosidae.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.