Jump to content

Rosta (TO) - Macrothele sp.


tzn

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

vediamo se mi ricordo ancora come si fa :ph34r:

 

Son stato contattato ieri dal cliente di un mio amico che mi chiedeva aiuto nell'identificazione del ragno in questione, dopo aver visto la foto mi sono accordato per andarlo a recuperare.

Direi verosimilmente M. calpeiana ma nel titolo del tred mi son fermato al genere.

Come si intuisce guardando l'addome non era in ottima forma, decisamente disidratato, denutrito e infreddolito. Dopo una notte di stabulazione corretta è tornato con l'addome bello turgido ed ha iniziato ad intelare.

 

Veniamo alla schedina.

 

Data: 29/03/2016

 

Luogo: Rosta in provincia di Torino.

 

Posizione e microhabitat: h7:00 am. Recuperato sulla strada in discesa che porta nel garage di una villetta a schiera. Zona residenziale con campi e case con giardino nei dintorni. A poche decine di metri dal luogo del ritrovamento il vicino di casa aveva da qualche giorno tolto il tessuto non tessuto dall'albero di ulivo che orna il giardino. E' verosimile che il ragnaccio abbia passato l'inverno lì protetto e che sia stato forzatamente stanato nel momento della rimozione delle protezioni antigelo dalla pianta. Al momento del ritrovamento si presentava indebolito e dai movimenti rallentati.

 

Dimensioni: 2cm di corpo circa.

 

2016_03_30-08_40_26_b709d.jpg

​​

2016_03_30-08_40_26_b8afe.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao Tiz, bentrovato.

L'identificazione è ovviamente corretta.

 

Secondo me non sono aumentati i ritrovamenti, semplicemente la gente che li trova tra social network e forum ne evidenzia subito la presenza. La cosa interessante sarebbe la certificazione di popolazioni stabili ambientate nel nostro suolo patrio.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Carlone!

Dubito però che possano stabilizzarsi qui in Piemonte. L'esemplare in questione era veramente provato e c'è da dire che questo è stato un inverno eccezionalmente caldo.

Anni fa si parlava di popolazioni che si riproducevano ma non son mai state documentate se non sbaglio.

Che voi sappiate è la prima segnalazione in Piemonte giusto?

Link to comment
Share on other sites

Sì, è un immaturo. Certamente troppo piccolo per essere una femmina adulta ma anche i maschi adulti sono solitamente più grandi; senza ovviamente tener conto del fatto che i pedipalpi dei maschi maturi sono più allungati e con bulbi ben evidenti. ;)

 

Sì, è la prima segnalazione per il Piemonte.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.