Jump to content

Haplopelma minax - Malformazione addome o tumore


Recommended Posts

Partiamo dall'origine....

Durante la fiera di ferrara, acquistai (un po incautamente forse) un esemplare femmina adulta di Haplopelma minax da Zalix, venduta come CB.
Ero molto indeciso se comprarla o meno visto il costo,tanto che avrò fatto avanti e indietro da quel banco una decina di volte, ma un po la passione per i terricoli asiatici, un po la mia ragazza(ihih) fatto sta che la portai a casa.

Rannicchiata dentro la scatoletta, sembrava in buone condizioni, anche se il colore non era certo "solito" di una minax.

Vado a trasferirla nella sua nuova dimora e rimango un po perplesso.
Oltre alla magrezza, eccessiva per una migale che avrebbe dovuto mutare a distanza di qualche mese, l'addome presentava due rigonfiamenti, uno più piccolo dell'altro, nei fianchi anteriori dell'addome.


2016_03_11-19_09_03_bbdab.jpg



Vi chiederete come mai queste particolarità non le ho notate subito. I motivi sono due, e ovviamente non sono giustificatori.

1) dentro la scatola, stando rannicchiata, con le zampe posteriori retratte, copriva effettivamente la parte anteriore dell'addome.
2) Avevo prima visto una minax, ma quando sono andato per prenderla ne ho presa un'altra.( ma questo l'ho capito solo dopo)!!!

Ripeto, mia colpa....

Ma continuiamo...

Chiedo opinione ai grandi Ste e Fabio (Che approfitto per ringraziare visto l'aiuto) che mi danno risposte diverse sulla questione, ma la stessa insicurezza sul destino della migale.
A quel punto contatto zalix che si dimostra incredulo della cosa. Dice di non aver notato niente quando ha preparato le scatole per la fiera e mi informa che la minax in questione, che dovrebbe avere 4-5 anni, è di sua riproduzione. Si dimostra anche gentile offrendomi, in caso di decesso della mia, un'altra minax delle sue, sempre femmina e sempre adulta.

Non resta quindi che stabulare al meglio la migale, e sperare nel futuro.

Da quei giorni ad oggi, la migale ha telato tutta la superficie del terrario che le ho messo a disposizione, ma non ha scavato e non è mai andata nel foro verticale che le ho proposto in un angolo del terrario. Fortunatamente ha mangiato, anche se con molta parsimonia visto che una blatta dovevo lasciarla almeno una notte perche la predasse (a differenza di tutte le altre mie Haplo).Inutile dire che i parametri ambientali erano controllati.
Mangiando, l'addome gli è cresciuto facendo diminuire la visione delle protuberanze!

Il giorno domenica 24 , in serata, le offro una blatta, che come al solito viene predata e consumata dopo diverse ore. Ieri non noto nessun segnale importante, oggi, alle 10 della mattina, la trovo capovolta, in muta.

Devo dire che non me l'aspettavo di certo, anche perche l'addome era si migliore di quando l'ho presa, ma ancora piccolo rispetto al cefalotorace.Inoltre premuta assente, cosa strana per una migale adulta CB.

Insieme al mio amico iniziamo subito a far foto, io mi preoccupo di alzare lievemente l'umidità, finchè non inizia ad uscire. Il carapace si apre, la pelle dell'addome si stacca da quella nuova, i cheliceri escono...tutto bene.....

Il problema arriva quando la parte superiore dell'addome inizia ad intravedersi : A posto dei due rigonfiamenti, ci sono due placche chiare, frastagliate e con poche setee disposte in maniera confusa....

Posto un po di foto, a alta risoluzione, tanto il forum le ridimensiona da solo


H.minax in muta...

 

2016_03_11-19_10_44_c693b.jpg

​​

2016_03_11-19_10_45_14214.jpg




Particolare delle placche, quando ancora la minax era in muta.

2016_03_11-19_12_16_22a1b.jpg

​​

2016_03_11-19_12_16_62490.jpg

2016_03_11-19_12_24_d3880.jpg


Una volta rigirata, l'addome appare così...

2016_03_11-19_13_47_ddfb5.jpg

​​

2016_03_11-19_13_48_2c813.jpg

​​

2016_03_11-19_13_58_cfd3a.jpg



Particolari delle placche

2016_03_11-19_14_31_827f4.jpg

​​

2016_03_11-19_14_31_c5767.jpg




Come potete vedere , entrambi i lati anteriori dell'addome sono colpiti da questa strana malformazione. Durante le prime fasi del dopomuta, si vedeva energicamente battere il cuore sotto quella placca più grande, la quale, oltre a essere estroflessa presenta una specie di piccolo antro, in corrispondenza della linea mediana dell'addome. Particolarità che poco si riesce a visualizzare con le foto ma si riesce ad intuire dal tagliente bordo della placca( in basso) sull'ultima foto.

Detto questo, posso solo aggiungere che la migale ora se ne sta buona vicino alla sua exuvia, la parte dell'addome posta tra le due placche sembra scurirsi enormemente ma forse è ancora presto per trarre conclusioni.

Chiedo gentilmente a tutti i grandi del forum, ma anche a chi vede queste cose per la prima volta, di poter confrontarci sulle eventuali cause e sopratutto sull'eventuale entità di tale malformazione.

A sentire zalix, il quale afferma di aver visto varie volte queste cose tra le sue asiatiche, con questa muta tutto si sarebbe dovuto risolvere.

A breve altre foto e aggiornamenti

Grazie e scusate la (solita) lungaggine....



Ps. 20 secondi che ho messo il post e gia qualcuno si è lamentato delle foto eheheh, dai, almeno si vede bene :D

Link to comment
Share on other sites

Allora Carlo premetto che la tua chiarezza è a dir poco SUBLIME. Un episodio come il tuo deve avere un "consulto" da parte di specialisti del genere ma in ogni caso mi è saltato subito all'occhio come le malformazioni interne, precedenti alla muta, si siano esteriorizzate. Dalle foto sembra che queste "piaghe" siano particolarmente sottili e a rischio rottura. E' probabile che con l'indurimento dell'esoscheletro il pericolo rottura vada riducendosi. Usando un collante naturale inoltre è possibile garantire un tampone sicuro per eventuali fuoriuscite dall'opistosoma. Ti ricordo che è possibile che il ragno nel giro di poco tempo(anche 2/4 settimane) faccia un'altra muta per risolvere questa sua situazione precaria. Sconsiglio vivamente di nutrirla troppo o l'opistosoma potrebbe risentirne, ma questo è scontato! Lascio le opinioni piu' scientifiche a chi ne sa piu' di me! In ogni caso in bocca al lupo!

Link to comment
Share on other sites

ciao,

 

allora:

 

per il colore il tuo dubbio adesso dovrebbe essere sparito, visto il colore dopo la muta.

é una minax e la rimane anche.

 

ti avevo detto che doveva mutare presto e avevo ragione anche su questo.

 

per la malformazione.. vista cosí ho un dubbio...anzi... un´idea.

 

cito da una ricerca che sto facendo:

 

Cancro:

Il cancro é la malattia più diffusa tra le migali tenute in cattività.

I sintomi:

- un gonfiore dalle parti delle filiere

- dopo alcune settimane quel gonfiore é venato di fili rossi e blu. In tutto questo tempo la migale continua la sua vita regolare, mangia ect.

- nell´ultimo stadio del cancro il gonfiore può essere coperto da una crosta calcarea, il ragno non mangia più e dopo qualche giorno é decesso.

Purtroppo una cura per il cancro delle migali ancora non esiste.

 

 

spero proprio che non sia cancro.

 

poi... quello che avevo detto che l´avevo visto anche su qualche migale mia é vero... e come detto sono ancora vive... e dopo la muta era del tutto sparito.

 

 

e ti ripeto:

 

io non l´avevo visto quando l´ho messa nel contenitore per portarla a ferrara.... lo saprai anche tu che non é facilissimo tirare fuori le haplopelme dal terrario.

non lo avevo visto neanche a ferrara... non te l´avrei mai venduto so l´avessi visto.

 

e poi non l´avevo cambiata... dico che hai detto di aver guardato un ragno e di aver comperato un´altro.ö. non li ho scambiato !

 

poi.... se é veramente cancro che ci posso fare?

 

mispiace un sacco e te l´ho anchge detto che te la scambio se muore.

 

 

Z

Link to comment
Share on other sites

Zalix, il mio post non era un attacco nei tuoi confronti.

 

Ci tengo a chiarire che non ho detto tu l'abbia scambiata. Ho detto che, a quanto ricordo, ne avevi due sul tavolo, e come ricorderai, sono venuto li varie volte. Se non erro quando mi sono avvicinato l'ultima volta per prenderla, quella che avevo visto fino ad allora non c'era più, ma li per li sembravano guali e quindi, colpa mia, non ci ho fatto troppo caso (anche perche ero di fretta in effetti).

 

Leggendo la tua nota sul cancro, non è vicino alle filiere, non era venato di nessun colore( l'ho vista da vicino con l'obiettivo macro) e la "crosticina" che ha ora, non ha aspetto calcareo, anzi, sembra gia essersi indurita diventando un po più scura. Sembra proprio un pezzo di esoscheletro deforme...

Quindi cancro?? Boh...

 

Porto un'altro elemento.

La pelle dell'addome dismessa, in prossimità delle due malformazioni internamente appare bella liscia, senza alcun segno. Quindi il problema gia stava sotto la vecchia exuvia.....

 

Vediamo se la serata porterà altri interventi dei grandi membri del forum :D

Link to comment
Share on other sites

Ciao. ho trovato il tuo post davvero interessante. complimenti per la chiarezza e le foto.

Premetto che in tanti anni non mi era mai capitato nulla di simile. e non saprei cosa suggerirti, al posto tuo probabilmente io cercherei di tenerla al meglio, come se non avesse nulla aspettando che la natura faccia il suo corso nel bene e nel male. ovviamente come hai fatto tu chiedendo opinione a più esperti del forum.

L'unica cosa che mi par un po' strana è che oltre a queste placche vorrei farti notare nelle tue foto il cefalotorace, specialmente nella zona della fovea lo vedo molto bianco e privo di pelo.

Probabilmente si sarà tutto inscurito nelle ore o giorni dopo la muta, volevo solo chiedere conferma se è tutto normale...

In bocca al lupo.

Link to comment
Share on other sites

Riccardo, intanto grazie di aver partecipato alla discussione...

 

Le foto sono fatte qualche minuto dopo che la migale si è rigirata, nel postmuta..... Quindi si, da ieri ad oggi si è scurita e quel bianco è sparito. In effetti però il cefalotorace appare poco popolato di peluria. ma non mi rendo conto se sia normale o meno.....

La migale stamattina appare vigile e ben reattiva, il colore inizia a tendere al nero( per il momento è tra il verde scuro e il blu.... L'addome risulta maggiormente conformato anche se ancora non in asse rispetto al cefalotorace e le placche sono diventate gialle- marroncine chiare.

 

Spero di poter fare foto a breve, anche se in questi giorni ho un po da fare.....e sempre se la piccola vorrà farsi fotografare :D

 

I parametri restano controllati.....staremo a vedere.

 

 

Grazie a tutti...

Link to comment
Share on other sites

Dico la mia cercando di non risultare impopolare... premetto analizzo la situazione in base alle foto e stop.

 

A me pare prioprio un cancro.

 

Il cancro é la malattia più diffusa tra le migali tenute in cattività.

 

Ho avuto svariate centinaia di migali (migliaia se conto i piccoli che "ho schiuso"...) e nella storia, di tutte queste, una sola (Phormictopus cancerides) con un piccolo cancro superficiale che tra l'altro ha riassorbito nel giro di due mute.

 

Sulla questione dell'esemplare, in tanti anni di esperienza non ho mai visto un ragno CB adulto, in salute, non "freschissimo di muta" così magro. Non sto a sindacare sulla provenienza dell'esemplare ma di certo che una migale CB in salute a tre mesi dalla muta non si presenta di certo in quel modo.

Non voglio fare polemica con nessuno ma mi si è chiesto un parere e l'ho dato. D'altronde il fatto che un ragno che non ha appena mutato ed è così magro mi pare ovvio a chiunque conosca l'ABC delle migali che non è normale.

Link to comment
Share on other sites

Ho avuto svariate centinaia di migali (migliaia se conto i piccoli che "ho schiuso"...) e nella storia, di tutte queste, una sola (Phormictopus cancerides) con un piccolo cancro superficiale che tra l'altro ha riassorbito nel giro di due mute.

 

 

che ti devo dire Fabio? sei stato fortunato.

 

Io ho perso finno ad oggi 2 Esemplari adulti per via di cancro.

1 femmiona adulta di H. schmidti e 1 femmina adulta di H. longipes.

 

Altri esemplari, stranamente sempre asiatici, havvo avuto un piccolo bozzolo come avevi descritto tú che dopo la muta sparivano.

 

 

 

Poi quello che ho scritto sul cancro era di studi che sto facendo tra libri, siti internet, Parelando con esperti che allevano da 20 anni ect. non penso che sia una stupidagine quello che loro hanno detto / scritto / affermato

 

magari mi son sbagliato a scrivere che é la più difusa in assoluto... sará una delle più difuse...

 

Sulla questione dell'esemplare, in tanti anni di esperienza non ho mai visto un ragno CB adulto, in salute, non "freschissimo di muta" così magro.

 

beh.... come faccio a speigarmi...

tirandola fuori dal terrario apposto per le Haplopelma - ho scavato circa 10 minuti per trovarlo - non l´avevo visto bene... per via come s´incazzava, correva, andava in posizione di maccia ect.... ho dovuto far presto e metterlo nella scatoletta.

 

Dentro il terrario, forse lo saprai, le Haplopele si vedono pochissimo.... anche lí non potevo controllarla nel senso di tirarla fuori dal terrario una volta a settimana per vedere com´era messa .. se era magra o meno.

 

il cibo che le davo ogne 8 - 10 giorni circa spariva sempre entro una notte. mai trovato un grilli, blatta o simile morta nel suo terrario.

 

le 2 sorelle del ragni in questione che ho ancora stanno bene.. (come detto nate circa 5 - 6 anni fá)

una dovrebbe aver giá mutato.. l´altra non só.. ma sicuramente non vado a disturbarla proprio adesso.

 

ma ti devo dire che le ho viste sempre molto snelle le minax, in confronto ad una schmidti per esempio.

 

Non credo che so possa confrontare l´addome di una Haplopelma a quello di una Brachypelma o altro terricolo sudamericano.

 

Poi mi posso solo ripetere:

 

se l´avessi visto .... non l´avrei venduto di sicuro.

Link to comment
Share on other sites

Si si nulla da dire Alex... mi è stato chiesto di intervenire e ho detto la mia... tieni anche conto che quei "bozzi" talvolta non sono altro che vecchie cicatrici di ferite subite durante la cattura nel caso di animali WC. Non parlo di quello di Carlo ma della casistica di "bozzi" magari scambiato per tumori.

Mai detto che sono stupidaggini... solo che avere un ragno con il cancro è una cosa rara, come anche è difficile avere un ragno ammalato.

 

ma ti devo dire che le ho viste sempre molto snelle le minax, in confronto ad una schmidti per esempio.

Non credo che so possa confrontare l´addome di una Haplopelma a quello di una Brachypelma o altro terricolo sudamericano.

 

Si ok... questo lo puoi spiegare ad un altro, conosco piuttosto bene anche le migali asiatiche, non credo di aver bisogno le ripetizioni. ;) anche se ho smesso di allevare sono ancora capace di riconoscere un animale "snello"... :lol: Magari non te ne sei accorto perchè era sempre nascosto ma il ragno ha preso ben poco peso dopo la muta e mi pare indiscutibile questa cosa dalla prima foto. Magari proprio per via del tumore. Non ti sto colpevolizzando! Sto solo dando il mio giudizio dalle foto che ho visto.

 

Con questa chiudo definitivamente perchè ho anche detto troppo...

Link to comment
Share on other sites

A me pare prioprio un cancro.

 

....e nella storia, di tutte queste, una sola (Phormictopus cancerides) con un piccolo cancro superficiale che tra l'altro ha riassorbito nel giro di due mute.

Grazie fabio per il tuo intervento, anche se ne avevamo parlato al di fuori del forum. Affermi quindi che il cancro superficiale sul Phormictopus si presentava come sulla mia minax?? E che poi in due mute si è risolto senza compromettere la normale vita dell'esemplare? Oppure a livello visivo era diverso dal mio caso??

 

Poi quello che ho scritto sul cancro era di studi che sto facendo tra libri, siti internet, Parelando con esperti che allevano da 20 anni ect. non penso che sia una stupidagine quello che loro hanno detto / scritto / affermato

Zalix, magari potresti postare il materiale, sarei molto interessato.( non so so che tipo di studio stai facendo, magari qualcosa di serio a cui stai ancora lavorando e che poi pubblicherai, in questo caso non so se vorrai pubblicare qui...)

 

 

Se l´avessi visto .... non l´avrei venduto di sicuro.

Di questo Alex ne sono sicuro..... e ti ringrazio per la tua disponibilità quando ti contattai dopo la fiera!!!

 

 

 

Passiamo poi ad aggiornare la situazione....

 

La migale a 24 ore dalla muta è diventata nera!

Sembra in forma... Le placche si sono scurite e apparentemente seccate( prima sembravano più molli). Nel fotografarla(da lontano nrd) mi ha fatto la sua prima parata di minaccia, anche se i movimenti sono stati molto più lenti del solito( ma per un'adulta, con poche energie a un giorno dalla muta credo sia normale)

 

Altro da mettere in evidenza non c'è, se non postare una foto, purtroppo non ad altissima risoluzione.

 

 

2016_03_11-19_16_07_9182f.jpg

2016_03_11-19_17_18_e18d3.jpg

 

In ultimo, a causa proprio dell'importanza che do alla cosa, vorrei evidenziare una cosa che mi ha lasciato molto perplesso....

 

Ieri mi ritrovo questo messaggio privato che mi sento di postare in quanto l'ultima frase recità così.."ringrazia che non te l abbia pubblicato sul forum......" e visto che non ho nulla da nascondere, e questi toni non mi piacciono di sicuro, vedremo di dare una risposta pubblica al mittente.

 

"""""Julie ..ciao, Ieri, 01:10 PM

 

 

ho subito seguito la storia del tuo ragno con quella malformazione/cancro o

quel che è.......e vorrei dirti alcune cose [cut]

 

**** il testo stralciato da un MP è stato eliminato ****

 

Per farla breve, in quanto non ho alcuna intenzione di sprecarmi ulteriormente riguardo questo messaggio, vorrei ribadire ad alex che il mio post non era un attacco nei suoi confronti, e vorrei dire a Julie, che alex, non essendo sotto processo, non ha bisogno di avvocati....

 

:lol:

Link to comment
Share on other sites

IL TOPIC E' CHIUSO

 

 

La regola nr. 2 del forum afferma che ogni disputa è vietata. Preso atto di quanto dici e che abbiamo capito che nessuno è sotto giudizio in questo topic (che parla di un ragno malato e non di altro), ritengo più opportuno che ve la vediate per MP. :lol:

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
  • Topics

  • Similar Content

    • By Martish
      Cari amici migalari,
      una mia amica mi ha invitata a raggiungerla a casa sua quest'estate… In Malesia!
       
      Se tutto va per il verso giusto, e non è ancora detto, so già che passerò quegli 8/10 giorni a cercare tane di Haplopelma sp. … Lei mi ha già descritto ragni "grossi e neri" in giardino ma dubito che si tratti delle specie in questione, non abita nella foresta! Le dimensioni che mi ha indicato corrispondono, bisogna però vedere se non le stia esagerando...
       
      La mia domanda però è la seguente: se avessi la fortuna di incontrare (e riconoscere!) una tana… C'è un modo, secondo voi, per far uscire il ragno senza mettermi in totale"pericolo"?
      Tamburellare nei pressi della tana con qualcosa mi sembra rischioso... Mettere una preda?… Non so, lascio perdere? Voi che fareste? Cosa vi portereste dietro? (Pinze lunghe, bottiglia?) Ve le dico tutte perché sto già ammucchiando un po' di idee ma non voglio fare l'incosciente e prendermi un bel morso, considerato poi che il ragno in questi casi a sempre ragione!
      Specifico che non ho mai avuto a che fare con ragni asiatici e, anche se è scontato lo dico lo stesso, non ho la benché minima intenzione di portarne uno via dal suo habitat; vorrei solo vederli, e se riesco, e sarebbe fantascienza data la loro velocità, fotografarli;
      ma già vedere i fossori è piuttosto complicato...
      Tra l'altro, ci sono altre specie tipiche di cui tenere conto, che voi sappiate?
       
      Grazie a tutti!
    • By PHERDY83
      Ragazzi porgo una questioni a voi migalari esperti, il maschio adulto di Haplopelma minax ė provvisto di speroni tibiali?
      Grazie mille Pherdy
    • By Gamberone
      Ora che ho sbollito un pò la rabbia (ma non tutta ) posso spiegare cosa mi è successo...
      Femmina di Haplopelma lividum di circa 5 cm B/L (CB dalla Germania un grazie a Printer!) insomma non enorme mutata ad Agosto 2012 ( avendo anche spulciato bene A.boards e affini ho scoperto che le nascite sono più probabili con esemplari di taglia più modesta..) incontra il mio maschio tirato sù dalla seconda muta verso la prima metà Novembre sempre 2012 , teca 35-35-35 cm in vetro fatta ad hoc per l'occasione umidità 90-95% costante e temperatura ottimale.
       
      Dopo 2 tentativi di accoppiamento,ultimato il secondo osservo la femmina pulisrsi la spermateca con vigore, per cui decido di non tentare oltre la sorte e cedo il maschio....
      Cocoon deposto la seconda metà di Gennaio 2012 e gelosamente custodito dalla femmina sempre nel profondo dei suoi cunicoli , per cui decido di lasciar fare tutto a lei!
      La madre gira sempre col bozzolo tra i cheliceri, si nutre una sola volta con un maschio adulto di B. dubia, il cocoon si gonfia col passare del tempo ( lo interpreto come un ottimo segnale.... ), ma dall'11 Marzo comincia a non considerarlo più e lo abbandona al suo destino, decido così di intervenire e il 16 Marzo scavando nella teca lo estraggo.....
      Risultato : circa una 40ina di uova marce , altre "disfatte" il tutto immerso in una "pastella" bianchiccia e informe!
      Onestamente non penso che l'incubarle avrebbe variato il finale, ma se qualcuno che ha più esperienza di me con la specie in questione ha dei consigli o può dirmi dove ho toppato sono ben grato!
      Speriamo nella prossima, anche se dubito si tratterà sempre di Haplopelma sp., magari se qualcuno ha un maschietto di P. auratus....
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.