Jump to content

Dove sono LAV e WWF?? Tutti in vacanza?


MatteoG
 Share

Recommended Posts

Hai perfettamente ragione Matteo, come avevo accennato in un altro Topic, spesso chi si sbandiera amante ad oltranza della natura, difensore dei diritti degli animali, non esita a commettere angherie sul proprio prossimo, si perche' l'indifferenza, l'incapacita' ad accettare un dialogo con chi puo' avere opinioni diverse e' solo indice estremismo, e quello come tutti sappiamo non fa bene a noi e neppure alla natura.

Nel WWF e nella LAV ci sono molte persone sensate e desiderose di migliorare la situazione, ma purtroppo, ci sono anche molti ambientalisti estremisti, che non apportano alcun beneficio alla causa, ma solo risentimenti, avversione ed incomprensione.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 44
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Questo per me è un vero e proprio colpo, non immaginavo assolutamente una cosa simile.

Pensavo che certe persone fossero spinte da qualcosa di profondo, mi rendo conto con tristezza che non può essere così...

Bah...

 

Ciao

Danilo

Link to comment
Share on other sites

Avete letto il giornale di oggi!? Un gruppo di sedicenti animalisti ha fatto irruzione in un allevamento di visoni da pelliccia, liberandone parecchie centinaia.

 

Bene! I pompieri ci hanno messo ore a lavare la strada dalle carcasse dei visoni massacrati dalle auto che transitavano sull'adiacente statale!

 

Io allora vorrei sapere cosa ne pensa LAV e famiglia bella... Vorrei una posizione di denuncia ad azioni di questo genere. Nemmeno una parola sulla loro HOME PAGE....

 

E' COSI' CHE SI AIUTANO E TUTELANO GLI ANIMALI!? Per me sono esattamente UGUALI ai pellicciai che li avrebbero ammazzati dieci giorni dopo!

 

Alimentare azioni di questo tipo (perchè non condannare sappiamo bene che vuol dire approvare) è un bel modo di operare?

 

Una delle finalità della LAV dovrebbe essere sviluppare progetti didattico educativi rivolti alle giovani generazioni con interventi diretti nelle scuole. Bla, bla, bla....

 

Perdonatemi! Non sono ontologicamente contro la LAV o chicchessia! Sapete bene che gli animali sono una delle mie passioni da sempre e questo sito ne è una dimostrazione evidente. Ma da oggi, visto ciò che abbiamo dovuto subire, non scenderò più a compromessi e dirò quello che penso!

 

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

ARACNOFILIA.ORG -amministratore

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

Link to comment
Share on other sites

Matteo il guaio è che siamo pieni di talebani.

Di ogni tipo e razza.

E con i talebani non si discute.

Azioni come quelle di ieri con i visoni, dimostrano che il vero interesse non è per gli animali, ma si tifa CONTRO. Contro chi li alleva per fare pellicce....e si è perso l'amore per gli animali stessi...che pena..schiacciati, uccisi per strada...

Ormai conosco bene questi talebani.....ma dovrai ammettere che sono in buona compagnia...

Sono talebani chi vuole liberalizzare tutto, in modo che sia possible andare in negozio e comprarsi un coccodrillino o una vipera del gabon...come niente fosse....Pseudoanimalisti e pseudolibertari...tutti accomunati da una caratteristica semplicemente irritante:l'indisponibilità a ragionare, a raggiungere onorevoli e logici compromessi.

Chi ha a cuore la terraristica deve sapere creare un movimento in grado di respingere le richieste di associazioni come la LAV, ma anche di isolare gli intolleranti fra "noi" terrariofili, pena l'isolamento e la sconfitta.

Il vero rischio è di ritrovarsi fra un anno ad allevare solo galline.....e continuare a demonizzare animali come i ragni quali "mostri cattivi"......

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

Cioa ragazzi,

mi interessa molto questa discussione. Soprattutto perchè sono socio e sostenitore del WWF da tanti anni. Devo dire però che, giustamente, mi sembra non dedichino spazio sulla loro rivista, Panda, alla lotta alla terraristica (almeno per la fauna minore). Mi sembra che abbiano capito che la difesa della natura passa attraverso il coinvolgimento del pubblico, che si ottiene attraverso attività che portano le persone al contatto diretto con animali (e quindi all'interessamento e alla sensibilizzazione) con relativo spazio per acquari, terrari, foto-natura. Come dice matteo molti dei loro soci più appassionati, come me, sono legati a questo mondo. Mi sembra che il WWF si concentri quindi su battaglie ben più importanti.

So che la LAV è un covo di integralisti e ne sto alla larga. Tante delle loro battaglie si focalizzano su aspetti assolutamente ININFLUENTI per l'ecosistema, come le pellicce o gli animali domestici.

 

MI piacerebbe sapere se qualcuno ha avuto sentore di pareri negativi del WWF sulla nostra attività o più in generale su acquari, rettilari o oasi naturalisitche....

 

Franci

Link to comment
Share on other sites

Ciao Franci,

 

Come ho spiegato quelche port addietro, ho coinvolto il WWF nelle mie note di biasimo, solo per la sua endemica "paura" di sbilanciarsi nelle critiche. E' vero che su Panda - e lo stesso si dica per i circoli - non si parla mai di azioni infami di quel tipo. Certo, sono convinto che sarebbe meglio si facesse un po' di sana discussione sulla cosa.... a volte tacere è peggio! Non si può sempre vivere nel locus amenus.

 

Per la LAV invece sono con te. In un mondo dove è fondamentale avere la serenità d'animo per comprendere i grandi problemi e affrontarli alla radice, si agitano con azioni indegne in piccole pozze di fango... [xx(]

A me stanno sullo stomaco gli allevamenti di animali da pelliccia, ma se volevano farli passare - una volta tanto - dalla parte della ragione, beh, ce l'hanno fatta!! Bravi! Mica era così facile... [V]

 

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

ARACNOFILIA.ORG -amministratore

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

Link to comment
Share on other sites

Copio-incollo dal sito della LAV, INTRODUZIONE DI ANIMALI ESOTICI

 

(ometto tutta la parte precedente, relativa all'importazione di animali esotici - mammiferi, rettili, uccelli, pesci e insetti e RAGNI. Riporto semplicemente le ultime due frasi, in chiusura, rrlative ai ragni)

 

""Anche se nati in cattività (si tratta comunque di una quota molto bassa) gli animali non nascono predisposti per vivere in una teca di vetro. La loro semplice detenzione è già una violenza""

 

* * * *

 

L'ultima affermazione ricorda la mia posizione un mese fa, quando NULLA sapevo di ragni, se non quelle poche cose apprese durante le mie dilettantesche esplorazioni. Da quella posizione poi io mi sono mossa, inondandovi di domande (moltissime!). Poiché, abituata com'ero e come sono, a osservare ragni in libertà, mi pareva che la cattività non fosse una condizione adeguata a queste creature, prive di qualsiasi storia di addomesticamento. Insomma, è cominciato con voi un dialogo costruttivo. Che mi ha insegnato un mucchio di cose, mi ha spalancato i battenti su un universo sconosciuto, mi ha fatto maturare qualche opinione e me ne ha fatta cambiare qualcun'altra. In tutto questo hanno fatto gioco la mia curiosità, la vostra pazienza, la mia capacità a non asserrargliarmi su pregiudizi, la vostra competenza nel darmi spiegazioni (adeguate al mio grado di ignoranza), il mio entusiasmo, la vostra passione. Voi mi avete aiutato (e state aiutando altri) nella comprensione di un universo sconosciuto (e spesso maltrattato).

 

Adesso, è chiaro che su un sito che si chiama LAV, parlando di detenzione di animali esotici in generale, non si possano che trovare frasi come quelle che ho copi-incollato più sopra. Il dialogo deve prendere altre vie... non posso e non voglio credere che il fondamentalismo (o l'integralismo) siano così radicati. Sempre vi sono persone CAPACI di mettere in discussione le proprie convinzioni: occorre individuarle e con loro intraprendere un (faticoso e paziente) lavoro di INSEGNAMENTO. Voi di Aracnofilia.org lo fate in continuazione (neanche più ve ne rendete conto, forse). Il muro contro muro non dà risultati, anzi, non fa che peggiorare situazioni già critiche.

Capisco l'amarezza, il dente avvelenato, lo scoramento. Capisco lo sfogo. Ma sotterrare il calumet della pace per dissotterrare l'ascia di guerra saranno forse di giovamento per i ragni? per i visoni? per qualsiasi altro animale? Rinfacciarsi a vicenda esiti buoni o cattivi porta solo polemiche e non si costruisce un beneamato cavolo. Voi avete in pericolo l'allevamento e lo studio di affascinanti creature, settore piccolissimo - quasi trascurabile - per le associazioni animaliste (che si muovono, come ho già detto, su moltissimi piani, talvolta alcuni fin TROPPO lontani).

 

Se il gatto è mordace, spetta al topolino fargli capire che non può essere mangiato (perché è indigesto, perché è l'ultimo di una specie rarissima di topolini, perché è l'unico topolino al mondo nelle cui vene scorre mercurio anziché sangue, perché è l'unico topolino a parlare dieci lingue diverse, perché è l'unico topolino capace di trasformarsi in gattA...).

 

Io non so se avete mai mandato una mail di risposta (cortese) all'Ufficio Stampa della LAV, con la preghiera di correggere l'ultima frase, perché non corrisponde a verità (quante volte avete risposto "a me", emerita sconosciuta, con pazienza e cortesia, su questo stesso argomento, quante volte). Immagino che lo abbiate fatto. Perché non lo fanno TUTTI i presenti su questo forum, raccontando ognuno le proprie esperienze? Con quell'amore e quella passione che ho letto qui? E che mi ha fatto convincere di avere a che fare con persone che SUL SERIO amano gli animali?

 

Scusate il lungo messaggio. Non voglio fare il computo di quanti animalisti veri stiano di qua o di là, non mi interessa granché, sinceramente. So che il mio lungo messaggio farà spazientire Matteo, i-lang e chissà quanti altri, ma a essere rompipalle - scusate il termine - non ci si perde mai, alla fine qualcuno ascolta, se non altro per sfinimento. Vi siete mai trasformati in grandissimi rompipalle per amore delle vostre creature? Vi ringrazierebbero.

 

Scusatemi infinitamente, se vi sembro arrogante, presuntuosa e cose così, ma so che quando il dialogo si spegne, chi ne fa le spese è sempre l'ultimo anello della catena, il più indifeso: gli animali.

 

Con grande simpatia.

Lidia

 

 

 

 

 

 

EegaBeeva

Link to comment
Share on other sites

Non ci annoi, ne ci fai spazientire cara Lidia. Il tuo post è bello e pieno di emozioni.

 

La nostra guerra non è contro la LAV. Non lo è mai stato e mai lo sarà... non abbiamo intenzione di dissotterrare l'ascia, per carità! La nostra guerra è contro l'inquinamento, la distruzione delle foreste, la desertificazione, l'annientamento a vario mezzo del mondo in cui i nostri ragni abitano. E la nostra sofferenza è silenziosa e inerme. La vedi di sfuggita nella mia spalla che si alza quando un giornalista a fronte di tutto questo risponde "almeno l'inquinamento ha fatto qualcosa di buono, una volta tanto!" (parole sentite con le mie orecchie!). La sofferenza di persone che amano un essere e che lo vedono morire giorno dopo giorno. Esseri che spariranno, per sempre. E che mio nipote non vedrà se non scartabellando le vecchie foto del nonno...

 

Sai qual'è il problema forse Lidia? Sei confusa! Hai visto il nemico e hai scoperto che non è affatto malvagio e perfido come pensavi... o - dovrei dire - come ti avevano fatto credere. Perchè noi, per la LAV, siamo i nemici, sai? E' così che ci considerano. Siamo i pazzi che rinchiudono gli animali nei terrari, siamo quelli che fanno violenza...

 

Allora, ti dirò... Io non manderò una lettera alla LAV perchè sono CERTO che la cestineranno. Perchè tu che li conosci meglio di me, sai bene che lo faranno.... sai bene che non ascolteranno l'armata brancalone che ama i ragni, li alleva e vuole fare un'associazione per studiarli. Nel mio piccolo cercherò di portare avanti il nostro piccolo grande sogno, come ho sempre fatto... e finchè gente come Te, gente dotata di sensibilità, arriverà spontaneamente qui e uscirà convinta che forse si era perso qualche cosa, beh, Aracnofilia avrà fatto il suo dovere. E il sogno continuerà. Ma non chiedermi di andare a insegnare a chi non vuole ascoltare e, senza nemmeno un tentativo di contatto, ha scelto che eravano sbagliati....

 

Porteremo la nostra esile protesta fino in Parlamento se servirà (l'abbiamo anche fatto, a dire il vero...), ma non andremo a raccontare alla LAV che Aracnofilia è una cosa bella. Perchè i film hanno sempre i buoni e i cattivi. E' la regola del gioco! E noi questa volta siamo i cattivi. Al grande pubblico le sfumature non interessano.

 

Matteo

 

 

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

ARACNOFILIA.ORG -amministratore

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

Link to comment
Share on other sites

Caro Matteo,

 

i cattivi nei film sono sempre i più simpatici e, sotto sotto, anche se in pochi sono disposti ad ammetterlo, si finisce per tifare per loro. Perciò, stando così le cose, il minimo che vi possa capitare è avere un successo stratosferico, prima o poi. Perdonami il breve off topic, che spero leggerai con simpatia, perché è questo il sentimento con cui l'ho scritto :-)

 

Hai ragione sull'aggettivo "confusa", ma permettimi di dirti che non "sono", bensì "ero". Non ho mai nascosto le mie prime sensazioni nei confronti del popolo degli aracnofili (ricordo che in un post di ormai un po' di tempo fa, ho persino adoperato la parola "diffidenza"); è stato per capire questo vostro mondo vituperato e maltrattato che mi sono sentita libera di "postare" stanze che forse (lo capisco adesso, e di ciò mi scuso profondamente) vi avranno provocato qualche fitta al cuore... Ne ricordo uno, "ragni nei terrari: ospiti o prigionieri?", che a me pareva contenesse una domanda come un'altra (ma che a me serviva per farmi chiarezza) e che, capisco adesso, qualche sofferenza l'avrà provocata. Scusate. Un elefante in un negozio di porcellane avrebbe avuto più tatto. Grazie dell'ospitalità e della pazienza.

 

La vostra posizione non è inviadibile, e lo sapete. Leggevo, sempre in questo sito, che la seconda cosa in assoluto più temuta dalla gente comune è "il morso di un ragno". Se, in un sondaggio, i ragni stanno al secondo posto (cosa che mi aveva meravigliato) qualcosa vorrà pur dire. Significa che i nemici degli aracnofili stanno ovunque, "anche" fra gli animalisti. La gente teme i ragni perché una cultura basata su stereotipi li ha demonizzati come pochi animali al mondo; gli animalisti integralisti vi fanno guerra perché nulla sanno, nulla vogliono sapere e, quando sentono parole come "detenzione", "stabulazione", "cattura", "cibovivo", "cattività" et similia, già scuotono la testa (in tutta sincerità, anche a me certe parole... stabulazione... detenezione... suonano male, ma occorre sganciarsi dalle immagini - mi dico e mi ripeto - e leggere TUTTO, domandare e ridomandare, capire e capire bene e poi, solo POI trarre conclusioni).

 

Condivido solo in parte la tua posizione e ti ringrazio perché mi sento libera di esprimere la mia opinione. Capisco la fatica di tentativi lunghi ed estenuanti ("muro di gomma" rende benissimo l'idea) e capisco una certa nobiltà nella tua posizione (bada, ho detto "tua", non "vostra") e so benissimo che mi è più facile insistere nel dialogo e nella comunicazione, perché non mi sono "sfagiolata" i momenti difficili che molti di voi, se non tutti, avete vissuto. Insomma, a predicar bene son tutti bravi (me lo dico da me :-)

 

Chissà. Forse era destino che venissi "tarantolata"... chissà.

 

Come al solito, mi scuso per la lunghezza del messaggio (o, monologo, mamma mia).

Vorrei tanto che "alcuni" possessori di animali più comuni (cani, gatti, conigli) capitassero qui s-p-o-n-t-a-n-e-a-m-e-n-t-e per farsi una full immersion di rispetto per i propri animali e di premura per le necessità dei loro beniamini.

 

Con sempre grande simpatia.

Lidia

 

 

 

 

 

EegaBeeva

Link to comment
Share on other sites

Mi spiace Lidia, ma il tuo ragionamento seppur giusto e sensato e' un idealismo che non avvicinera' mai la LAV ai nostri punti di vista, quando i-lang a parlato di talebani, non e' andato tanto lontano sul comportamento e sull'ampiezza di vedute delle persone che frequentano e gestiscono la LAV.

Come tu sai non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire, e certo tu hai ragione nell'auspicare un dialogo, ma ti assicuro che loro lo rifiuteranno a priori che tu li esasperi o meno.

Ciao

Roberto

Link to comment
Share on other sites

L'unica via di uscita che vedo è andare avanti come abbiamo sempre fatto, dimostrando con i fatti cos'è Aracnofilia e dove vuole arrivare.

 

Faremo l'Associazione e cercheremo, tutti insieme, ognuno con i suoi due centesimi, di costruire quella "cultura aracnologica" (ah! parola terribile) che sembra mancare completamente in Italia, se non nel ristrettissimo ambito accademico... creeremo appassionati sempre più competenti, attenti e sopratutto illuminati.

 

Questo è tutto ciò che possiamo fare, senza parole, dogmi, missioni o compromessi. E se un giorno qualcuno si desterà dal torpore e avrà il coraggio di infilare il naso nel buco popolato dai ragni, saremo qui ad accoglierlo a braccia aperte, pronti al dialogo e alla discussione. Semplice come bere un bicchiere d'acqua.

 

Peccato che la semplicità, al giorno d'oggi, sia diventata difficilissima...

 

Matteo

 

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

ARACNOFILIA.ORG -amministratore

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

Link to comment
Share on other sites

Vedi Lidia, tu hai dimostrato come chi ragiona nell'ignoranza( bada, uso questo termine col significato suo proprio, il non sapere) non può che produrre giudizi avventati e/o falsi, soprattutto se si basa su pregiudizi e dicerie.

Aracnofilia ha raggiunto con te uno degli scopi fondamentali del suo essere, quello di far conoscere ed apprezzare il nostro mondo e di combattere gli assurdi pregiudizi che gli gravitano intorno.

Sono contento di vedere una nuova aracnofila, anche se solo simpatizzante, vuol dire che chi ha messo l'anima qua dentro ha fatto, e sta facendo, veramente un ottimo lavoro.

 

Ciao Ciao

Aleli

Link to comment
Share on other sites

punta di rabbia giustificata, teo... non è possibile darti torto! in più ho parecchie esperienze personali che confermano il quadro di una lav più attenta alle magliette, ai cappellini e a una cultura integralista militante fine a se stessa che alla salute degli animali che sostiene di difendere. che immensa tristezza.

 

 

 

sì sono contusioni da pugno. e sì la cosa mi va benissimo. sono illuminato.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.