Jump to content

Hogna radiata: costruzione dell'ovisacco


Recommended Posts

Foto fatte in terrario.

Purtroppo non sono di grande qualità perché la luce non era buona, e, d'altra parte, non volevo stressare il ragno muovendo il terrario o sparandogli il flash.

Fase 1: Il ragno stende un tappeto circolare di ragnatela sul terreno, e realizza un bordo sopraelevato che lo fa somigliare ad un portauovo.

2019_08_19-20_44_28_b94bc.jpg

Fase 2: Depone le uova dentro questo cratere di ragnatela. Questa foto è particolarmente brutta perché, per riprenderlo di profilo, l'ho dovuto fotografare attraverso la parete di vetro del terrario.

2019_08_19-20_45_27_82dc2.jpg

Fase 3: Il ragno riveste le uova di uno spesso strato di ragnatela formando in disco circolare uguale a quello che sta sotto

2019_08_19-20_48_18_c59d2.jpg

Fase 4: Quando lo strato del disco superiore è sufficientemente spesso il ragno stacca e solleva i bordi dal terreno con i cheliceri, girando tutto intorno e eliminando accuratamente i sassolini rimasti attaccati

2019_08_19-20_51_07_e9ab5.jpg

Fase 5: Il ragno ripiega i bordi del doppio disco ripieno di uova e li fissa con altra ragnatela tenendo il sacco tra le zampe mentre si è rizzato in punta di piedi, e facendolo ruotare con i palpi. 

2019_08_19-20_53_50_7da23.jpg

Fase 6: quando il sacco risulta quasi sferico e ben rivestito di altra ragnatela, il ragno se lo appende alle filiere.

Il tutto è durato un po' più di un'ora.

2019_08_19-20_55_55_e8555.jpg

Se uno si chiede chi ha inventato i ravioli, tanto per cambiare, sono stati i ragni.;):lol:

Link to comment
Share on other sites

Aggiungo qualche foto (di qualità purtroppo minore) circa la mia esperienza dell’anno scorso.

Qui è dopo la chiusura dell’ovisacco

2019_08_20-18_19_44_4a64d.jpg

Il ragno scava una buca e crea questa sorta di “trincea” aiutandosi coi cheliceri.

2019_08_20-18_22_49_91947.jpg

Per cause a me ignote, l’ovisacco si stacca e il ragno se lo trascina appresso coi cheliceri.

2019_08_20-18_24_13_1bd1a.jpg

Alla fine, essendo passato un mesetto buono da quando aveva fatto l’ovisacco, lo prendo (senza neanche tante difficoltà, in quanto spesso lo lasciava a terra incustodito) e lo apro constatando che era pieno di uova sterili.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.