Jump to content

Recommended Posts

Vi segnalo questo articolo che ho scovato tempo fa. Rimango sempre affascinato da meccanismi di mimetismo così elaborati, se poi riguardano i ragni tanto meglio!

 

In poche parole alcune specie di lepidotteri costaricani appartenenti al genere Brenthia (Choreutidae) imitano dei salticidi sia per la colorazione e postura delle ali, sia per i movimenti.

È stato dimostrato in laboratorio che in una buona percentuale dei casi i salticidi di dimensioni simili a Brenthia non attaccano il lepidottero, ma sfoggiano invece il tipico display di avvertimento che questi riservano a ragni simili. Utilizzando altri lepidotteri imparentati con Brenthia ma che non presentano mimetismo, i ragni non hanno mai sfoggiato display ma hanno mostrato la tendenza ad attaccare direttamente la preda.

Il doppio vantaggio che i ricercatori propongono riguarda una ridotta predazione da parte di salticidi, i quali non vedono Brenthia come una preda, ed una ridotta predazione da parte di animali più grandi, i quali identificano i salticidi come prede poco convenienti data la loro grande abilità nell'eludere gli attacchi.

 

Molto informativi sono i quattro video di supporto presenti a fondo pagina, i quali mostrano:

  1. Comportamento salticide-salicide
  2. Habitus e movimento di Brenthia
  3. Comportamento salticide-lepidottero non Brenthia
  4. Comportamento salticide-Brenthia

http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0000045#s3

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Che stranezza!! Certo che ai nostri occhi la differenza tra lepidottero e Salticidae è evidente. Forse che Phiale formosa non ha una gran vista? Se la selezione sessuale tra i Salticidae si basa prevalentemente su colorazione e movimenti del partner, è strano che non riescano a distinguere Brenthia.

 

Grazie per la segnalazione Filippo ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
  • Topics

  • Similar Content

    • By Franz
      Buongiorno,
      ho trovato un Salticidae sulla mia mano mentre andavo in bici e ho deciso di tenerlo, gli piaceva saltare tra le mie dita
      Lo ho messo in un box di plastica trasparente con piccoli fori per l'aria fatti con uno spillo, poi allargati ma non troppo.
      Sarebbe meglio tenere il ragno nel box di plastica o in una brocca di vetro?
      Ho preso del terriccio ricco variegato per inserirlo nel contenitore, e qualche rametto. 
      Potreste darmi dei consigli? Grazie mille in anticipo!
    • By mammifero85
      Data: 5/6/2021 - 14:00
      Luogo: Massarosa (LU)
      Posizione/Micro-habitat: Nelle mollette sul filo per stendere, zona riparata.
      Dimensione corpo: Esigua (meno di 5mm) Giorno a tutti,
      oggi stendevo e vedo questo cosetto, piccolo, forse meno di 5mm.
      Si rintanava nei buchi delle mollette per bucato, vicino c'era anche una ragnatela, non so se fosse sua.
       
      A occhio mi è venuto in mente Salticus scenicus e anche google mi dice la stessa cosa ma dalle foto ho visto che ha il disegno più marcato nell'opistosoma.
      Il genere credo sia giusto, la specie non so, e non capisco se è ancora giovane, adulto, mi verrebbe da dire femmina.
      Comunque è la prima volta che ne incontro uno.

    • By mammifero85
      Data: 1/4/2021 - 14:00
      Luogo: Massarosa (LU)
      Posizione/Micro-habitat: Alla base di un albero di fico, in giardino
      Dimensione corpo: Esigua (meno di 5mm) Sera a tutti,
      oggi ho incontrato altri Heliophanus apiatus, due e mezzo per la precisione... alla base dell'albero di fico che ho in giardino.
      Uno è fuggito come un fulmine appena ho cercato di fotografarlo, a occhio non riesco a vedere i dettagli che sono molto piccoli e non so il sesso. 
      Il secondo, un maschio, era invece "occupato" e si è limitato a farsi scudo su un germoglio per nascondere il suo tesoro: aveva l'opistosoma di un altro apiatus tra le zanne...😨
      L'unico dubbio è che invece di 4 macchie bianche sull'opistosoma, qui se ne vedono solo due. Quelle in fondo sembrano unite a formare una banda. Magari ho sbagliato specie o si tratta di un giovincello.

    • By mammifero85
      Data: 01/04/2021 - 14:00
      Luogo: Massarosa (LU)
      Posizione/Micro-habitat: Sopra una foglia alla base di una pianta di fico.
      Dimensione corpo: Piccola (5-10mm) Sera a tutti,
      assieme agli apiatus dell'altro post, nel solito momento, c'era questo esemplare che saltava all'occhio, era molto più grande.

      Io direi una femmina di Evarcha jucunda ma ha delle zone spelacchiate e non capisco se è un esemplare giovane, vecchio o altra specie.

    • By mammifero85
      Data: 25/03/2021 - 17:00
      Luogo: Massarosa (LU)
      Posizione/Micro-habitat: Parete di confine del giardino di casa.
      Dimensione corpo: Esigua (meno di 5mm) Sera a tutti,
      tornano le belle giornate e il mio giardino si ripopola di saltatori.
      Giovedì ho trovato questa dolcissima femmina, che penso sia di Heliophanus apiatus, mi sembra abbia tutte le carte in regola.
      Nel primo riquadro si nota il riflesso cangiante violaceo sull'opistosoma, era uno spettacolo.
      Oggi ho beccato di sfuggita pure il maschio! Ma farò ovviamene un'altra discussione.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.