Jump to content

Aiuto identificazione aracnide africano


Recommended Posts

Ciao a tutti, complimenti per questo forum!

Qualche giorno fa (marzo 2009) durante un viaggio in Burkina Faso ho incontrato questa simpatica bestiola, vicino allo stipite di una porta in una missione di suore a Boussè:

 

http://img4.imageshack.us/img4/9457/ragnoburkina2.jpg

http://img3.imageshack.us/img3/4742/ragnoburkina1.jpg

 

Sapreste dirmi di cosa si tratta?

Grazie mille!

Link to comment
Share on other sites

Ciao, l'aracnide in questione non è un ragno ma un appartenente all'ordine dei Solifugae, i cosiddetti "camel spider". Non sono velenosi ma il loro morso è dolorosissimo vista la grandezza dei cheliceri.

 

Probabilmente, dalle dimensioni (in proporzione alle dita della mano nella foto postata) e dalla zona di ritrovamento, azzarderei (ed è proprio un azzardo) che potrebbe appartenere alla famiglia Galeodidae (forse Galeodes sp.) che annovera le specie di dimensioni maggiori.

 

Ti segnalo un sito in inglese dedicato a quest'ordine...

http://www.solpugid.com/index.htm

Link to comment
Share on other sites

Non sono un esperto ma non mi risulta che i solifugi producano seta.

Forse è un esemplare maschio che deposita le spermatofore per poi raccoglierle con i cheliceri... Però mi sembra strano visto la deposizione di solito avviene sull'addome della femmina. Alcune famiglie addirittura le trasferiscono direttamente nell'apertura genitale della femmina...

 

Speriamo che qualcuno più competente ci sia d'aiuto perchè da una ricerca veloce non ho trovato nulla in merito...

Link to comment
Share on other sites

Se ti riferisci a quelle strutture che sembrano ventose (o piccoli ventagli), sono degli organi sensori come i pettini degli scorpioni. Vengono chiamate racchette, o malleoli.

 

Sono presenti sulle facce inferiori delle ultime zampe, 5 per zampa, 2 sulla coxa, e 3 sui due segmenti di trochanter.

 

Sinceramente non vedo questa sostanza simil-vischiosa se non quelle strutture "lucide"

 

;)

Link to comment
Share on other sites

sisi, deveno essere quelli, se guardi nella prima foto, ingrandendo possono sembrare un liquido, ma forse è solo la mia fervida immaginazione, grazie comunque, molto interessante.

Link to comment
Share on other sites

Si tratta, come già detto, di un Solifugo. Dubito che si possa risalire alla specie.

Non mi risulta che possano pordurre seta.

 

 

Nella maggior parte delle specie di Solifugi il maschio depone la spermatofora, l'afferra con i chelicer e la inserisce nell'apertura genitale della femmina. I cheliceri vengono usati anche durante un rituale di "preliminari" per massaggiare l'addome della femmina.

Link to comment
Share on other sites

Ne hai visti altri, ci sai dire qualcosa sul loro comportamento?

Intanto grazie a tutti per le interessanti risposte. Di questi ne ho visti due: quello nella foto e dopo un po' un altro esemplare leggermente più piccolo ma dello stesso tipo.

 

Già che ci sono vi sottoporrei un altro caso:

ragnoburkina.jpg

 

Purtroppo nella foto non c'è un riferimento per la dimensione, che ovviamente era molto più piccola rispetto al Solifugae! Di che aggeggio si tratta? La zona di rilevamento è più o meno la stessa, anche se all'aperto vicino ad un bacino idrico.

Link to comment
Share on other sites

Fortissimo! Si tratta di un Solifugo Galeodidae, probabilmente un Galeodes sp. Ce n'erano diversi in Burkina Faso quando ci sono stato anche io.

dove sei stato?

io sono stato a Banfora circa tre anni fa.

Ciao

Emanuele

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.