Jump to content

stalibero

Utenti
  • Content count

    58
  • Joined

  • Last visited

About stalibero

  • Rank
    Nuovo Utente

Profile Information

  • Gender
    Male

Previous Fields

  • Nome
    Federico
  • Località
    Bologna
  • Provincia
    Bologna
  • Regione
    Bologna

Recent Profile Visitors

240 profile views
  1. Mah,dipende..i più chic a Courmayeur,i nostalgici dei ruggenti anni '80 e di Calà a Cortina mentre i poveracci a casa a mangiare castagne bollite davanti al camino!
  2. stalibero

    Brindisi (BR) - Steatoda grossa

    O triangulosa? In ogni caso innocuo!
  3. Dimensioni della mantide piuttosto ridotte,2cm di lunghezza per 2cm di altezza. La deposizione è avvenuta sulle mura esterne di un condominio,Bologna pomeriggio circa 22°C temperatura esterna. L'aspetto del materiale deposto era schiumoso,presumo che successivamente si indurirà.La posizione è strana,era vicina al portone di ingresso di un palazzo a circa 50cm dal terreno.La massiccia presenza di formiche e ragni di varie famiglie potrebbe essere un problema,o almeno credo. Prima volta che assito alla deposizione di una mantide in vita mia
  4. stalibero

    Angera (VA) - Steatoda triangulosa

    Il ragno in foto a me sembra Steatoda grossa,il sesso non riesco a stabilirlo. Improbabile che in giro ci sia il papà! Per quanto riguarda il pomfo sul braccio non posso esprimermi,non sono esperto.So solo che se è un morso di ragno si dovrebbero notare 2 puntini rossi a distanza di qualche millimetro l'uno dall'altro,altrimenti dovrebbe trattarsi di puntura di altro insetto. Per concludere,il genere Steatoda non è generalmente ritenuto pericoloso per l'uomo. Però un salto dal medico male non fa...
  5. Considerazione di carattere strettamente personale: a parte la palese incongruità tra la detenzione di Loxosceles rufescens e le raccomandazioni con relativa lista contenuta all'interno della legge 213 del 2003,compilata proprio da personale di Aracnofilia,ritengo questo "esperimento" più un esercizio di sadica che di scientifica curiosità. Pur non essendo un biologo né tantomento un entomologo,usando la logica credo si sia trattato di un allestimento di una situazione difficilmente riscontrabile in natura,dove sarebbe stato molto probabile che il piccolo Scytodes anziché morire di stenti o avvicinarsi a predatori grandi dieci volte tanto,si sarebbe limitato a girare alla larga e predare insetti a lui più congeniali. In questo caso era ovvio per chiunque che delle due l'una:Scytodes morto ammazzato o morto di fame.Tuttalpiù si avrebbe avuto una predazione dello sling di Loxosceles con successiva morte per predazione del Scytodes da parte di uno dei Loxosceles più grandi finalmente resi aggressivi dalla fame.In ogni caso nulla che aggiunga o tolga niente di già noto riguardo le due specie in osservazione. Tanto varrebbe chiamare "esperimento" il gettare una iena nella fossa dei leoni per poi vedere cosa succede.Gli antichi romani nelle arene si divertivano un sacco a fare cose del genere ma loro con meno ipocrisia e più cinismo li chiamavano "giochi",almeno,dato che la curiosità che spingeva il pubblico ad osservare divertito era la medesima che ha spinto i vari osservatori ad attendere la fine del malcapitato di turno. Esperimento riuscito in pieno. Folla gaudente e pani lanciati sugli spalti in gran quantità!
  6. stalibero

    Pistoia (PT) - Tegenaria parietina

    Nonostante non sia possibile identificare con precisione il ragno ritratto in foto data la scarsa qualità delle stesse,a me sembra di riconoscere un maschio di Loxosceles rufescens..
  7. Grazie elleelle! A questo punto approfondisco con ulteriori due domande:sono aggressive come le vespe e i calabroni? Riguardo al veleno è simile a quello delle api nostrane?
  8. Nessuno che abbia un'idea??Non vi nascondo che sono curioso,non ho mai visto insetti simili...
  9. stalibero

    Roma (RM) - Scytodes sp.

    Scytodes direi thoracica,non ti preoccupare e soprattutto augurati di vederne molti in giro per casa dato che sono soliti predare ragni violino e,più in generale,aiutano a tenere pulita la casa da insetti infestanti. Io ne trovo spesso in casa mia,di solito nel bagno e se sono nel piatto doccia li prelevo e li metto al sicuro dai gatti spingendoli con un foglio di carta igienica direttamente sotto il primo mobile che mi capita a tiro.
  10. stalibero

    Scolopendre

    E mio cognato è finito mangiato da un Tremor Morale:adotta un coniglietto nano.
  11. stalibero

    Pisa (PI) - Pardosa sp.

    Mi sembra una Zoropsis spinimana femmina con ovisacco,l'esemplare ritratto in foto.
  12. stalibero

    Scytodes Thoracica in candeggina

    Scrivo in questa sezione per un evento curioso capitatomi di recente con protagonista uno sventurato esemplare di Scytodes Thoracica. Stavo preparando la lavatrice e,nel togliere uno dei fazzoletti "acchiappacolore"(l'ho messo in corsivo perchè è un nome scientifico)dall'alloggiamento per il detersivo,è letteralmente saltato fuori da quest'ultimo un esemplare di ragno sputatore.Nel tentativo di salvarlo e metterlo a terra,l'ho fatto saltare di nuovo ma questa volta il poveretto ha deciso di tuffarsi direttamente nella vaschetta della candeggina. Ho pensato che sarebbe annegato all'istante perciò mi sono preso qualche secondo per osservarlo.Però ho notato che si muoveva ancora e pareva vivo perciò ho tolto la vaschetta dalla lavatrice ed ho svuotato il tutto nel lavandino. A quel punto il ragnetto era adagiato scomposto a fondo vaschetta e,dandolo nuovamente per morto imputando i movimenti di poco prima a spasmi da soffocamento,ho ripreso il fazzolettino "acchiappacolore" per rimuoverlo. Ma con mia grande sorpresa il ragno era ancora vivo e vispo.Si è aggrappato subito al tessuto così,dopo vari tentativi dato che non voleva saperne di mollare la presa,sono riuscito a metterlo in salvo prima a terra poi a indirizzarlo sotto ad un mobiletto per metterlo fuori dalla portata dei miei gatti. La cosa mi ha incuriosito molto dato che i ragni non dovrebbero annegare all'istante se immersi in un liquido? Mi è rimasto però il dubbio che possa non essere sopravvissuto comunque data l'aggressività della candeggina e la mia impossibilità di risciacquarlo mi dispiacerebbe perchè mi tengo sempre cari gli Scytodes Thoracica/Velutina e le varie Scutigere che incontro! Qualcuno saprebbe spiegare la resistenza dimostrata dal povero sventurato ad un bagno acido di mezzo minuto?Va detto che si trattava di "ACE Gentile" eh... Grazie!
  13. stalibero

    Ragusa (RG) - Phlegra bresnieri

    Bene,una cosa in meno di cui preoccuparsi!Certo,il salticidae del video di youtube era impressionante lo stesso anche se a questo punto è molto probabile che possedesse un veleno altamente specializzato. Caso molto interessante,vale la pena di essere approfondito e magari divulgato!Non avrei mai immaginato che questa famiglia arrivasse a tanto
  14. stalibero

    Ragusa (RG) - Phlegra bresnieri

    Ma,quindi,scusate la mia ignoranza:i salticidi più grossi possono avere un veleno con qualche rilevanza medica? Se no non mi spiego come facciano ad uccidere prede così grandi rispetto alla loro mole..
  15. Inizialmente pensavo di non replicare più e lasciar perdere ma poi non mi è parso corretto. Mi spiego:concordo con te su tutta la linea e mi rendo conto di aver frainteso.Mi ero fissato sulla semantica,sul fatto che tu definissi non scientifico l'aver ipotizzato una schiusa di ovisacco,cosa invece scientificamente reale e documentata. Ma in realtà tu hai giustamente definito non scientifico non il fatto di aver tentato di dare risposta a maria con l'ipotesi di un evento naturale e ben documentato ma che l'evento stesso non potesse spiegare l'avvenimento così come è stato riportato!! Ed effettivamente ci sta,è così.Pareva una cosa azzardata anche a me ma è l'unica cosa che mi è venuta in mente... mi scuso per essermi fatto prendere in un momento di giramento di balle..se qualcuno ha ore di ferie da devolvere in beneficenza le accetto volentieri!
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.