Jump to content

Conoscete questo fenomeno?????


00xyz00
 Share

Recommended Posts

:blink: ma dai...

A me sembrava una muta di una poecilotheria, ma probabilmente mi sbaglio.

E sono convinto sia un fake, una montatura...

Comunque gli consiglio la muta delle avicularie, ha un po' di peli urticanti in più da mandarsi nei polmoni... ;)

Link to comment
Share on other sites

haute cuisine... :blink:

Link to comment
Share on other sites

La cosa è strana, pazzoide e perversa solo per quanto riguarda l'aspetto etnologico della faccenda: un occidentale che mangia ragni.

Mangiare ragni (e insetti) nella nostra cultura è considerato tabù, ma in altre parti del mondo mangiarli è considerato perfettamente normale, anzi una vera squisitezza.

 

 

In questo documentario si vedono centinaia di ragni cucinati e mangiati interi. Anche l'esoscheletro viene mangiato. Ne deduco che sia possibile mangiarsi una muta, anche se si riduce a un pasto ben misero senza le proteine del ragno intero.

Link to comment
Share on other sites

Quello che dici è vero Diana,

il filmato che hai segnalato tu è infatti una sorta di documentario antropologico dove i ragni vengono comunque cotti prima di essere mangiati..

Anche mangiare le rane prima era per noi una cosa inconcepibile, ora si trovano nei ristoranti o surgelate nei supermercati..

Il ragazzo di questo filmato invece sembra che mangi le mute crude e sembra che lo faccia più che altro per, come direbbe un sardo, "farsi il togo" (= egocentrismo) :blink:

 

Mara

 

p.s.

magari le mute fritte non sono così male, avete mai provato le lische di alici impanate e fritte? LoL

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.