Jump to content

Anguis fragilis


Kaiser Scorpion

Recommended Posts

Da buoni Aracnofili siete anche buoni terrariofili, volevo quindi chiedervi un consiglio riguardo ad un orbettino, Anguis fragilis; (avevo scritto Angius, ma quello è un senatore :lol: )... Il ruspista dell'impresa che sta facendo uno sbancamento di circa 250 metri cubi in fondo al mio giardino ha trovato questo sauro di circa 25 cm, incolume ma terrorizzato, fra le zolle smosse dalla benna. Volevo provare a sistemarlo in un terrario ma non ho idea di come debba essere allestito: dimensioni, rifugi, substrato... E poi volevo anche una consulenza riguardo al cibo; secondo voi le camole del miele possono andare bene? Aspetto i vostri interventi. Grazie.

 

PS:

Un'ultima curiosità... Mi sembrava di aver letto da qualche parte che se sul corpo tinta unita color bronzo ci sono dei puntini (tipo capocchia di spillo) celesti è un maschio... E' una cosa vera oppure me la sono sognata? :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

In fin dei conti un semplice terrario "da sauro" va benissimo. Un bel terrario spazioso con uno spesso strato di terriccio umido (magari umidifica di più un settore e meno un altro), una grossa pietra arcuata sotto la quale ripararsi (che sia ben fissata, altrimenti lo maciulli!) e eventuali "fronzoli". In quanto alle prede mangiano lombrichi, chiocciole, lumache e larve d'insetti... Le camole dovrebbero andare ma i lombrichi sono la preda abituale.

 

C'è una scheda su Amici insoliti :lol:

Link to comment
Share on other sites

Tieni presente che è un sauro superprotetto quindi tienine conto prima di decidere se tenerlo in un terrario.

Aracnofilia si dissocia dal detenere in cattività animali protetti.

 

Se ha i puntini azzurri è maschio.

Link to comment
Share on other sites

Kaiser carissimo

 

Pur essendo creature deliziose e aggraziate, gli orbettini non sono particolarmente interessanti da tenere... sono animali estremamente timidi e riservati, che cacciano e si nutrono soprattutto di notte, esponendosi il meno possibile...

 

In tempi non sospetti ne ho allevato più d'uno... è come avere un serpentello invisibile...un terrario vuoto e allestito fornisce le stesse emozioni... :lol:

 

Se proprio non resisti alla tentazione, tienilo finchè non terminano i lavori di sbancamento, quindi rimettilo in giardino...

 

Mi sembra un buon compromesso, che in effetti non credo contrasti con i dettami etici di questa comunità...

Link to comment
Share on other sites

Tieni presente che è un sauro superprotetto quindi tienine conto prima di decidere se tenerlo in un terrario.
Se proprio non resisti alla tentazione, tienilo finchè non terminano i lavori di sbancamento, quindi rimettilo in giardino...

 

Ho capito... Farò proprio così anche perché ho visto che ha un piccolo taglio sul ventre. Lo terrò solo per il tempo strettamente necessario. Appena si sono calmate le acque, quindi niente più ruspe e betoniere, lo rimetto libero nel giardino.

Grazie a tutti! :lol:

Link to comment
Share on other sites

La vicenda non si è conclusa...

Stasera verso le 20:15 mentre stavo concludendo la mia ispezione nella sezione più profonda dello sbancamento, a circa 2,5 metri sotto il livello del terreno, vedo un serpentello* nella classica posizione da ofide, con il corpo a S, la testa sollevata dal terreno e con la lingua bifida estroflessa, che "assaggia" l'aria. Lo prendo subito in mano e subito si rilassa. Dovrebbe essere una femmina sui 20-25 cm. Mi giro, e ad un metro e mezzo di distanza ne vedo un altro, nervosissimo; è una femmina che supera i 30 cm. Il fatto tragico è che stava annaspando nel cemento non ancora secco... L'ho catturata con una certa difficoltà e insieme agli altri due, l'ho sistemata nel terrario. Sarei intenzionato a tenerli fino alla conclusione dei lavori perché, il solo pensiero che una ruspa li riduca a brandelli, mi strugge davvero tanto. Inoltre con le gettate di cemento fresche non vorrei che rimanessero invischiati.

 

Avevo però qualche dubbio che neanche "Amici insoliti" mi ha fugato. Ogni quanto vanno alimentati? Il substrato va sterilizzato? Se li ho trovati in un terreno argilloso, è meglio che utilizzi quello nel terrario?

 

 

*So bene che è un sauro! :unsure:

Edited by Kaiser Scorpion
Link to comment
Share on other sites

i sauri mangiano spesso..tutti i giorni se possibile.

se li gtieni poco, il tempo di curarli, non è necessario sterilizzare il substrato.

possono essere infestati da parassiti , quindi non tenerli assieme....è possibilissimo che tu faccia fatica a farli mangiare....sono di cattira, stressatissimi in cattività

ciao...ah...si autotomizzano la coda se li disturbi troppo.

Link to comment
Share on other sites

Già...in effetti capita di rado di trovare orbettini con la coda non rigenerata...

 

Ho letto da qualche parte che talvolta fanno la tana all'interno di un formicaio...

Link to comment
Share on other sites

La femmina che supera i 30 cm è riuscita in qualche modo a fuggire da un piccolo foro in cima al coperchio... I due rimasti passano tutta la giornata sottoterra ed escono al tramonto. Riproverò ad offrire delle piccole limacce ma per ora non le hanno accettate. Se non mangiano, li libero subito dall'altra parte del campo.

Per quanto riguarda la coda, in effetti ho notata che hanno la punta nera; sembra che si sia rigenerata.

Grazie ancora.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.