Jump to content

Sandokan e la migale


roccolucio
 Share

Recommended Posts

Non so se qualcuno di voi l'ha visto, ma poco dopo mezzanotte è stata trasmessa in TV (rai2) la visita (occasionale?) di una grossa migale nella tenda dei famosi naufraghi 'sull'isola'. C'era poca luce ma sembrava di colore bruno scuro ed era lunga (in bodylenght) quanto mezza bomboletta spray-insetticida. Kabir Bedi è sembrato molto sorpreso e impaurito dall'evento ed ha cominciato a sparare un pò di sciocchezze sull'animaletto. Rivolgendosi all'altro compagno ha detto "quarda Toto (Schillaci) un tarantola ... quello ci amazza ... mentre noi dormiamo ... stanotte ... siamo stati fortunati ... meno male che noi andiamo via domani dall'isola". Bhe ... forse l'ordine delle frasi non era proprio questo ... ma la poca conoscenza del grande Sandokan sui misteri della giungla è saltata fuori. Di certo per loro erano molto più pericolosi i serpenti di mare e le nuvole di mosquitos succhiasanque. Non è stato bello vedere l'eroe che affrontava da solo decine di soldati inglesi armati e le tigri con il solo piccolo pugnale da pirata ... tenesi lontano più di 2 metri dal tranquillo ragno che cercava solo un varco per uscire dalla tenda ... chissà se qualcuno dei nostri esperti l'ha identificata ... in ogni caso credo che stasera la faranno rivedere ...CIAO

 

p.s. naturalmente era tutto un 'per dire' ... so che l'attore e l'eroe sono due personaggi che non hanno nulla in comune. Sul proragamma ... aggiungerei che in effetti non seguo particolarmente i reality-show ma sinceramente, facendo un confronto ... preferivo il vecchio Survivor, dove partecipanti sconosciuti cercavano di sopravvivere su un isola deserta con molti meno confort rispetto a quelli dati ai 12 vip nevrotici e viziati di questa edizione. Poi i montaggi di questi spettacoli ci mostrano solo i litigi, le confessioni e i pettegolezzi dei protagonisti perchè alla massa dei telespettatori poco interessa cosa facevano davvero per escogitare (sempre se ci provavavno) nuovi modi per procurarsi il cibo ... pescando e vagando per la piccola-giungla. Ad ogni modo ... una esperienza (nei miei sogni) che tutti dovremmo fare almeno una volta nella vita per confrontarci con i nostri bisogni primordiali e per conoscerci meglio ... ariCIAO

Link to comment
Share on other sites

Se poi vai a leggerti i libri di Sandokan, scoprirai che il buon Emilio Salgari (al quale comunque va tutta la mia sincera ammirazione per la fantasia e la creatività) ha infarcito i suoi libri di una serie interminabile di sciocchezze ed inesattezze botaniche e zoologiche... che ora fanno sorridere se si calcola che praticamente non si era mai spostato da Torino...

Sull' "Isola" non mi pronuncio: ho sviluppato una totale idiosincrasia per i cosiddetti "reality show".

Definizione che, tra l'altro, mi lascia non poco perplesso: cosa diavolo c'è di "reality" in una trasmissione realizzata in condizioni assolutamente artificiali, controllate e fuorvianti?

O forse, la triste reality è che bisogna ricorrere a questi stratagemmi per rilanciare alcuni cosiddetti "vip" in declino, che non "bucano" più lo schermo e che quindi, sono diventati poco redditizi per la Produzione...

Consiglierei a tutti di leggere un libro di Thor Eyerdal (sì, quello di Kon-Tiki... proprio lui) che, in giovine età, andò a vivere per diversi mesi con la moglie su un'isola sperduta e difficilmente raggiungibile, in condizioni assolutamente primitive... e, alla fine, si vide costretto a rinunciare...

(appena mi ricordo il titolo ve lo comunico...)

Oppure "Naufrago volontario" di Allain Bombard, un giovane francese che, avendo deciso di scoprire come mai buona parte dei naufraghi su scialuppe di salvataggio non ce la fanno a sopravvivere, per verificare le sue teorie e le possibili soluzioni, si sparò una traversata oceanica in canotto di sopravvivenza, con razioni minime e senza assistenza alcuna... da solo... riuscendo nell'impresa.

Due buoni esempi di reality, no?

Link to comment
Share on other sites

Mah...Forse ci sta che il ragno fosse lì di passaggio.

Ho sentito dire che nell'altra isoletta dove è stato per un mese quel ragazzo...Sergio qualcosa, (non ricordo come si chiama perché non seguo il programma) è stata trovata una gigantesca scolopendra nella sua capanna.

L'ambiente è sicuramente adatto per questi animali quindi tutto può essere.

Comunque una riflessione va fatta: bisogna prendere atto che "Sandokan" non ha ucciso la tarantola e questo è già una vittoria. Altri personaggi invece l'avrebbero probabilmente massacrata senza pietà atteggiandosi ad eroi. Poi ovviamente avrà creato una storia intorno a quel ragno piena di sciocchezze ma questo era purtroppo scontato.

 

preferivo il vecchio Survivor

In verità anche io preferivo quel programma ma siamo in pochi a pensarla così vsito che è stato decisamente un flop.

 

scoprirai che il buon Emilio Salgari (al quale comunque va tutta la mia sincera ammirazione per la fantasia e la creatività) ha infarcito i suoi libri di una serie interminabile di sciocchezze ed inesattezze botaniche e zoologiche

Bisogna pur sempre considerare che un secolo fa le informazioni di zoologia e botanica non erano ai nostri livelli. Un'encicolpedia ottocentesca che possiedo dice che gli scorpioni sono ghiotti d'uva! ;)

Link to comment
Share on other sites

D'altro canto, ieri sera a Blob (RAI3) hanno mandato in onda pochi secondi dell'Isola dei famosi, mentre Totò Schillaci accarezzava una ranocchia. Kabir Bedi era a distanza, in piedi. Non è da tutti accarezzare una ranocchia... ;) ho apprezzato questo gesto inusuale (in un altro spezzone, un'altra volta, hanno mostrato i concorrenti del Grande Fratello in preda al panico perché una cavalletta era finita in casa. Era successo una o due edizioni fa). Di reality non m'intendo.

:D

Link to comment
Share on other sites

Ho visto la scena incriminata della tarantola "mortale" ( ;) :) :) ).

Guardando la tarantola sembrava un maschio errante (Cacciara in pieno giorno e fuori dalla propria tana per una tarantola femmina o immatura non mi sembra normale...) e vedendo le dimensioni sembrava proprio un bel ragnozzo.

 

La penso anche io come Jahve: il ragno non è finito lì casualmente, perchè il "pericolo" fa odiens e i produttori lo sanno bene...

 

Almeno non hanno pestato la tarantola!!! :D

Link to comment
Share on other sites

Io ho pensato che quel ragno fosse stato messo li apposta perché mi è sembrato molto strano che fosse tanto attivo in pieno giorno, in piena luce! Però devo dire che di ragni non so quasi niente. Giorni fa gli isolani fecero una prova di ricompensa su una spiaggia tutta addobbata di totem e statue di legno e cosa c'era spesso in primo piano? un ragnone che andava su e giù per una di queste sculture... alla fine del servizio si è visto il ragno che se ne andava via...!

 

Bye,

Marco Gottardo

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente un ragnone peloso in primo piano fa scena...Possibilissimo che la sua presenza non fosse casuale. Però almeno stavolta non hanno maltrattato gli animali. Era ora, dopo le nostre "vivaci" proteste per quello che era successo in altri programmi.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.