Jump to content

IDENTIFICAZIONE RAGNO


 Share

Recommended Posts

Salve a tutti,

 

7 anni fa mi hanno affidato il ragno che vedete in foto, da quanto mi hanno detto dovrebbe eseere del genere Pamphobeteus. Fu acquistato come spiderling assieme ad altri ragni da cui precocemente fu separato. Si rivelò essere femmina e fu accoppiata anni fa (con uno di quei maschi acquistati assieme a lei quindi probabilmente consanguinei), ma dopo un mese, complice ofrse l'eccessivo caldo estivo, ha divorato la sacca delle uova (forse sterili x la possibile consanguineità dei genitori?).

Il temepramento è variabile, talora molto aggressivo e altre volte molto schivo, anche con le prede.

Attualmente fa una muta all'anno e il corpo escluse le zampe misura 6 cm.

Non potendo risalire al fornitore, potete aiutarmi a sapere che specie esattamente sia? Trovate la foto cliccando qui: www.ecosicilia.net/ragno.jpg

Aggiungo che il maschio ha praticamente gli stessi colori. Rispetto alla foto in cui il flash ha un pò "freddato" i colori, il colore è più tendente al marrone rispetto a come si vede nella foto.

 

Grazie per l'eventuale aiuto!

Link to comment
Share on other sites

ciao Atlas, la specie raffigurata nella foto a me sembrerebbe un Pamphobeteus Fortis, anche se in alcuni esemplari la colorazione si presenta leggermente piu' chiara.

Prova a sentire qualcuno piu' esperto.

 

Per quanto riguarda il temperamento non sempre davanti alle prede si dimostrano aggressivi questo vale per quasi tutti i ragni in generale, i motivi possono essere periodo pre-muta e in questa fase il ragno se infastidito tendera' a non reagire tante' che consigliano in questo periodo di togliere qualsiasi preda per evitare che venga infastidito o adirittura negli esemplari giovani che da predatori diventino prede (questo vale per gli spiderlings), oppure puo' apparire poco aggressivo davanti alle prede, in questi casi puo' essere semplicemente pieno e rifiuta la preda ignorandola senza dimostrare alcuna aggressivita'.

 

Ciao ;)

Link to comment
Share on other sites

Ciao, e benvenuto nella mitica associazione !!!! ;)

 

Dunque durante l'acquisto, ti hanno detto che appartiene al genere Pamphobeteus,

 

allora due domande: quando era giovane presentava un'altra livrea ( ad es. rosso e nero)? Sei sicuro che il maschio presenti gli stessi colori della femmina, e non abbia magari dei riflessi violacei ?

 

(Solitamente il genere Pamphobeteus presenta queste caratteristiche )

 

se tende al marrone escluderei antinus, avvicinandomi al fortis, come ha già detto Sling .

Comunque esistono molti ragni appartenenti a questo genere, di cui non è stata ancora determinata la specie, molti di recente scoperta !

Link to comment
Share on other sites

Il maschio per come lo ricordo era pressochè identico, tranne ovviamente l'aspetto molto più gracile, fors edi colore leggermente più scuro, ma non ricordo assolutamente riflessi violacei.

Ho visto delle foto di Pamphobeteus vespertinus e gli assomigliano un pò solo che non ci sono le macchiette tendenti al rossiccio dietro gli occhi.

A proposito del maschio, ricordo che il rituale d'accoppiamento mi incuriosì molto, perchè non avevo mai visto delle migali in accoppiamento: non so se è così per le altre migali ma ricordo che non appena messo nella teca della femmina, cominciò a circuire cautamente la femmina a distanza, passeggindo lungo le pareti della teca con delle vibrazioni a scatto a mo' di rabdomante (non so come desscriverle, visivamente mi verrebbe facilissimo) del primo paio di zampe (non i pedipalpi, proprio il primo paio), finchè la femmina non reagì "tamburellando" con i pedipalpi (se ricordo bene oppure con il primo paio) sul fondo mentre il maschio non era ancora vicino al lei. Poi avvicinatosi la "sollevò" con le zampe mentre lei era immobile, quasi come ipnotizzata, ma non appena il maschio introdusse i pedipalpi nella sacca genitale quella, come risvegliata di colpo, tentò di ghermirlo e il maschio fuggì, per poi ripartire con lo stesso rituale che ebbe lo stesso finale.

Link to comment
Share on other sites

Mah, a me sembra un Phormictopus sp....

se dici che i colori sono un po' più scuri (color castagna) potrei aver ragione,comunque da una foto è improbabile poter identificare una migale...

 

ciao

 

Simone

 

p.s.:escludo a priori Pamphobeteus fortis considerando che sia le femmine che i maschi possiedono un cefalotorace con un pattern abbastanza marcato tipo Xenesthis (badate bene:NON il colore,semplicemente il pattern) e in ogni caso i colori tendono molto di più al rossiccio.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me al di là di tanti discorsi è molto importante sapere da dove proviene l'esemplare.

Guarda caso conservo un esemplare di Pamphobeteus antinous preso a Rio Satipo in Perù. Misura 65 mm di body-lenght e circa 14 cm di leg-span. Il colore è spiccatamente marrone. Tuttavia devo confessare che svariate foto che ho visto sembravano ritrarre esemplari neri. Presumo che il colore dopo il decesso sia mutato. Quindi per quel che ne so, sono orientato verso questa specie.

Link to comment
Share on other sites

Si hai ragione, Kaiser,difatti i generi Phormictopus e Phambhobeteus hanno diverse distribuzioni, il che tutto semplificherebbe...o sbaglio.

 

 

Atlas: conosci anche la sua provenienza ? Quando era giovane aveva un'altra livrea ?

 

 

Strano per il tuo esemplare di antinus, io ne ho visti parecchi morti e possedevano tutti un bel color nero, mentre i maschi avevano sulle zampe dei fantastici riflessi viola !

Link to comment
Share on other sites

Scusate !!!!!! Mi correggo subito : errore di nomenclatura (distrazione o dimenticanza)? Mah che testa!!!! ;)

 

Pamphobeteus antinous

 

Scusate !!!!! Capità !!!! :D

Link to comment
Share on other sites

ciao ragazzi, a vedere la foto non sarei molto convinto che si tratti di pamphobeteus. Tanto più che in quasi tutte le specie i maschi hanno i riflessi metallici che vanno dal viola e blu intenso.

 

Io sono stato personalmente sul Rio Satipo ed ho trovato i Pamphobeteus Antinous (a dire il vero c'erano almeno 2 specie nella stessa area di distribuzione, molto simili tra loro - una più piccola dell'altra, ma sempre dei bei "bestioni"), il colore di fondo è nero ! ed i maschi adulti hanno dei riflessi blu intenso ma si stanno in premuta sono marrone - marrone scuro.

 

Ciao Lor

Link to comment
Share on other sites

Ma i Pamphobeteus Antinous hanno una colorazione nera e sulle zampe presentano dei riflessi viola giusto ?

Atlas dice che questo ragno ha una colorazione tendente al marrone che sulla foto viene raffreddato a causa del flash, quindi io non mi orienterei troppo sulla specie Antinous.

Ricordo tempo fa di avere visto una foto di un Fortis che era molto simile a quello di Atlas solo che presentava una colorazione marroncina.

Link to comment
Share on other sites

Di sicuro non è un Pamphobeteus...

 

La foto è un po' approssimativa... potrebbe essere una Paraphysa sp. o qualcosa di simile. Comunque sicuramente non un Pamphobeteus. Magari manda una foto migliore per vedere bene le linee sul cefalotorace.

 

Nei Theraphosidi per i generi comuni la foto può essere sufficiente nella maggior parte dei casi per l'identificazione, basta avere un buon occhio allenato e conoscere bene le migali.

Link to comment
Share on other sites

Bè, il mio esemplare dovrebbe essere una femmina ed è uniformemente marrone scuro, quindi può darsi che fosse in premuta. Sul Rio Satipo non ci sono stato di persona, me lo hanno portato.

 

Se Fabio dice che non è Pamphobeteus c'è da fidarsi. Il suo è davvero un "buon occhio allenato"!

Link to comment
Share on other sites

Raga' mi è parso di arguire che sia meglio vi posti quanche foto in più, quindi eccovele, in particolare la (ragno3.jpg) è scattata in luce naturale:

www.ecosicilia.net/ragno2.jpg

www.ecosicilia.net/ragno3.jpg

www.ecosicilia.net/ragno4.jpg

 

Per quanto riguarda il colore in givane età, era praticamente lo stesso (7 anni fa il corpo misurava escl. zampe circa 2-3 cm). Fu acquistato a Entomodena.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.