Jump to content

(quasi) Nuovo Sito & Richiesta Consulenza


mauroi
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

ho rimesso in linea,modificato e aggiornato, un piccolo sito con foto di terafosidi e altri ragni.

Non essendo un esperto ho qualche problema a dare i nomi corretti e completi ad alcune specie che compaiono nella sezione 'Altri ragni', cosi' come non ho idea neppure dei generi di appartenenza di alcuni teraphosidi fotografati 'sul campo' .

Non parliamo poi delle didascalie che ho inserito nella sezione 'Dettagli',didascalie che sicuramente faranno inorridire qualcuno!.

Insomma,quando non avete di meglio da fare vi chiederei di andare a farci una visitina ed indicarmi tutte le (sicuramente) numerose correzioni da apportare.

L'indirizzo e' : tarantulas.altervista.org

Un grazie anticipato a tutti.

Mauro

Link to comment
Share on other sites

Ciao Mauro!

 

Cominciamo con i Theraphosidi... :)

 

Partendo da sinistra a destra numerando da 1 a 6 le foto di "tarantole in ambiente naturale":

 

1) Avicularia sp. (immaturo)

2) impossibile riconoscere dalla foto (comunque maschio adulto).

3) Avicularia sp. (femmina adulta)

4) Brachypelma albopilosum (femmina adulta)

5) Sembrerebbe una Brachypelma vagans, difficile però dirlo da questa foto. (femmina adulta)

6) Phormictopus sp. molto probabilmente cancerides difficile dirlo dalla foto (femmina adulta).

 

Ok quelle in cattività tranne Brachypelma emilia... a meno che sia sbiadita direi che non è un'emilia... :) e Pelinobius muticus della galelria 1 di fianco alla regalis che è una Theraphosa blondi... :) Altra cosa correggi i nomi Grammostola cala e spatulata in rosea. Ora sono classificate come due morph diversi della stessa specie e Theraphosa leblondi in Theraphosa blondi.

Link to comment
Share on other sites

Un grazie a Kaiser Scorpion e a FabioDV per le indicazioni fornite.

 

Circa i nomi delle specie acquistate darei per scontato che i nomi forniti dai venditori/allevatori siano corretti.

E cosi' sembrerebbe essere : ho controllato l'archivio delle dia (sono tutte-quasi 29.000- catalogate al computer) e confermerei a Kaiser Scorpion la Peocilotheria mentre,nonostante le apparenze, la presunta Teraphosa,Fabio,e' lo stesso esemplare di Citarischius che compare nella Galleria1-1a fila-ultimo a dx ma fotografato 4 anni dopo.

Ho posseduto solo 2 Teraphose blondi (baby) ma purtroppo sono vissute solo poche settimane ( la sequenza della muta,tra l'altro, si riferisce proprio a una di queste).

 

Riguardo gli esemplari fotografati sul campo :

- il Pormictopus di Cuba potrebbe essere un 'cubensis' ma solo perche' e' molto diffuso nella zona e non mi pare questo un buon criterio 'scientifico' per classificare;

- i 2 esemplari ripresi in Nicaragua li ho sempre superficialmente attribuiti al medesimo genere ma dopo le note di Fabio effettivamente inizio a ricredermi

( tra l'altro una e' stata ripresa all'interno di una grotta mentre l'altra era dentro un tronco in piena foresta).

 

Stranamente non ho ricevuto osservazioni riguardo le didascalie della sezione 'Dettagli' e 'Altri ragni'.

Faccio qualche richiesta piu' specifica.

Le 'unghie tarsali' si chiamano proprio così ?

Qual'e' il termine corretto italiano per identificare la parte terminale di un chelicero?

Tra i numerosi esperti della fauna locale c'e' qualcuno che puo' darmi i nomi completi degli esemplari (Gasteracanta a parte) che compaiono nella sezione 'Altri ragni'?

 

Le correzioni saranno inserite in tempi brevi assieme ad altre immagini.

 

Grazie ancora.

 

Mauro

Link to comment
Share on other sites

le "unghie" tarsali li ho sempre chiamati "uncini", ma sinceramente non so se sia questa la loro denominazione corretta.

mauroi, il sito non è per niente male e ti faccio i miei sinceri complimenti: però a voler proprio pignolare effettivamente ci sono alcuni errori ortografici che potrebbero essere facilmente e rapidamente corretti.

Prima di tutto il titolo nel frame in alto: "taratulas images"; poi ho notato che nel menu hai scritto Therafosidi, nel titolo della galleria Theraphosidi e nelle didascalie teraphoside. Questo crea un po' di confusione: ti consiglierei di scegliere definitivamente una sola dicitura ("Theraphosidi", "Terafosidi", "Theraphosidae"... fai tu) e di utilizzare sempre e solo quella, ricordandoti di scriverla con la prima lettera maiuscola. Sempre per pignolare al massimo, l'ortografia corretta di Brachipelma e Gasteracanta è Brachypelma e Gasterachanta.

 

Scusa per il pignoleggiamento e di nuovo complimenti per le belle foto e l'ottimo lavoro!

Link to comment
Share on other sites

Volevo solo farti un appunto mauroi. Non è vero che i rivenditori forniscono sempre i corretti nomi scentifici ma anzi, spesso (oserei dire troppo spesso) sbagliano in pieno le classificazioni, vuoi per mancanza di conoscenze, vuoi per volontà di imbrogliare. Mi è stata venduta un anno fa una coppia di scorpioni, spacciati per Hadogenes troglodytes; in realtà erano Hadogenes paucidens. Ma questo è un errore da poco...Alcuni qui sul Forum hanno raccontato di gente che spacciava delle innoque Grammostolae per vedove nere, Latrodectes mactans. Oltretutto sono ragni completamente diversi.

Quindi non mi fiderei troppo dei rivenditori...

Di Fabio invece sì. B)

Link to comment
Share on other sites

Quello che dici,KS, e' verissimo e tutto dipende dalla serieta' e dalla preparazione dell'allevatore/rivenditore.

Il punto pero' e' che in molti casi se non sei un vero esperto sei praticamente costretto a fidarti di quello che dice (escludiamo i casi di Grammostole vendute come Vedove Nere).

 

Mauro

Link to comment
Share on other sites

"nonostante le apparenze, la presunta Teraphosa,Fabio,e' lo stesso esemplare di Citarischius che compare nella Galleria1-1a fila-ultimo a dx ma fotografato 4 anni dopo"

 

Ne sei proprio sicuro Mauro? Non è che si sono mischiate le foto? 2 cose mi fanno pensare che non sia un Chitharischius... la prima è che l'opistosoma ha le classiche spelature dopo che una migale "calcia" i pei urticanti e il Chitarischius non lo fa perchè non li ha... la seconda la deduco dalla tua affermazione perchè dopo 4 anni un Chitarischius dovrebbe avere l'ultimo paio di zampe posteriori "ingrossate" soprattutto la tibia e il tarso tipici della specie.

 

Comunque posso sbagliare... se hai una foto da sopra te lo confermo al 100% perchè la differenza della forma del cefalotarace tra le due specie è enorme.

Link to comment
Share on other sites

Fabio,

le tue argomentazioni sono decisamente convincenti ma ho controllato e ricontrollato la numerazione delle dia e il periodo in cui sono state fatte e di sicuro quando e' stata scattata la foto 'incriminata', nel gennaio di quest'anno, di Teraphose per casa non ne giravano ( possiedo attualmente solo 5 tarantole, e' difficile confondersi).

Mi e' cosi' venuto perfino il dubbio di avere da piu' di 7 anni una Teraphosa e di non saperlo!

Per questo motivo , se non ti scoccia, invierei tra qualche giorno al tuo email privato 2 o 3 immagini riprese nello stesso momento ma da angolazioni differenti in modo da darti la possibilta' di valutare meglio le caratteristiche morfologiche.

 

Mauro

Link to comment
Share on other sites

Ciao Matteo,

il link di ARACNOFILIA ha una barra di troppo e verra' corretto nei prossimi giorni assieme a tanti altri errori.

Circa la bibliografia ho inizialmente inserito solo i libri che attualmente possiedo e,purtroppo,sui miei scaffali non compare il mitico Verdez.

Ovviamente verra' inserito anche questo titolo.

A questo proposito,per completezza, puoi dirmi chi e' l'editore ?

 

Grazie

 

Mauro

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.