Jump to content

Merano (BZ) - Icius sp.


Recommended Posts

Data: 3/7/2020 - 10:00
Luogo: Merano/Meran (BZ)
Posizione/Micro-habitat: su un cespuglio di edera vicino nei pressi di un campo sportivo
Dimensione corpo: Piccola (5-10mm)

Buongiorno a tutti!

Questo è sicuramente l'esemplare di Salticidae più voluminoso in cui mi sia mai imbattuto fino a oggi: direi 7 mm. senza timore di aver sovrastimato la taglia reale. Presumo che si tratti di una fmmina di Icius sp., ma atttendo i vostri pareri.

 Più che la lunghezza del corpo, però, mi ha colpito il turgore dell'addome, tanto che mi sono chiesto - e chiedo a voi - se esso sia una caratteristica congenita alla specie  o se invece non sia dovuto a un pasto recente e particolarmente abbondante o magari a una gravidanza avanzata. Ho notato anche che l'esemplare non era "iperattivo" come tutti i Salticidae che ho trovato finora; si muoveva molto lentamente e  quando ho provato a spronarlo con la punta di un pennello, a fatica ha tentato di accelerare un po' il passo. Ho pensato che fosse il velo d'acqua sulla bacinella a renderlo così impacciato, ma, quando l'ho trasferito sul palmo della mia mano, ha mantenuto la sua compostezza.

Grazie della vostra attenzione e dei vostri pareri.

2020_07_03-09_20_23_347c9.jpg

2020_07_03-09_20_40_53688.jpg

2020_07_03-09_19_43_47bfd.jpg

Link to comment
Share on other sites

31 minutes ago, Maxim Pavone said:

GRAVIDA... SECONDO ME POI VEDIAMO. DACCI AGGIORNAMENTI NEI GIORNI SUCCESSIVI COSì SAPREMO LA RISPOSTA. GRAZIE 

Mi dispiace, ma mi è impossibile  accontentarti perché ho rilasciato il ragno nel punto in cui lo avevo trovato subito dopo aver scattato queste foto, come sempre faccio. Che io non sono un allevatore di ragni dovrebbe esserti ormai chiaro, ma lo ribadisco volentieri ancora una volta. 

In considerazione di ciò,  l'unico modo per tenerti aggiornato sarebbe un insperabile colpo di fortuna: tornare allo stesso cespuglio magari tra una settimana, ricatturare lo stesso esemplare e fotografarlo di nuovo. Capisci bene che trovare due volte lo stesso ago in un pagliaio sarebbe impresa meno ardua, visto che gli aghi, a differenenza dei ragni, quanto meno non si muovono da soli.

Infine, come titolare di questa discussione, mi permetto di ricordarti che una frase scritta interamente in maiuscolo equivale a un grido, e che il regolamento di questo forum  vieta espressamente commenti "gridati".

Se per caso  avevi inavvertitamente attivato il blocco dei caratteri maiuscoli, mi scuso per il superfluo richiamo al regolamento del forum.

Ti consiglio però di prestare un po' più di attenzione a questo dettaglio, perché non si tratta di una pura formalità, ma di un'elementare norma di civiltà.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

I ragni giovani hanno un aspetto indifferenziato e anche sostanzialmente un appetito indifferenziato.

I maschi normalmente maturano prima, ma non perché siano più voraci, ma perché sono mediamente più piccoli.

Un ragno in crescita mangia più che può, con l'eccezione di alcuni ragni a crescita lenta che più di tanto non si ingozzano mai.

Dopo l'ingrossamento dovuto ad un pasto abbondante, nei giorni dopo il volume diminiìuisce un po' per la defecazione.

Dopo un po' di giorni, se il nutrimento accumulato è sufficiente e se è passato un certo tempo dalla muta precedente, il ragno smette di mangiare, e, dopo qualche giorno, fa la muta. E si ricomincia da capo.

I maschi adulti mangiano poco prché non hanno bisogno di accumulare nutrimento per trasformarlo in uova, e preferiscono restare leggeri e agili (anche per sfuggire agli attacchi delle femmine nel caso delle specie con femmine aggressive.

A differenza dei mammiferi, che aumentano di volume dopo l'avvio della gravidanza, i ragni prima crescono di volume mangiando, e successicamente convertono i nutrienti accumulati in uova, che possono essere fertili o sterili a seconda che ci sia stato o no l'accoppiamento. Può darsi che una femmina si accoppi prima di maturare le uova, e in questo caso conserva lo sperma, oppure dopo che le uova si sono già formate. Quindi, non si può mai sapere se l'opistosoma di una femmina, anche se adulta, è gonfio di nutrienti o di uova.

Se vogliamo azzardare un paragone, i ragni (e molti insetti)  somigliano più alle galline che ai mammiferi.

Link to comment
Share on other sites

  • 00xyz00 changed the title to Merano (BZ) - Icius sp.

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.