Jump to content

"sondaggio"...morso del ragno...


 Share

Recommended Posts

giracchiando qua e la nei meandri del web e anche su questo sito ho visto foto di gente che maneggia i nostri simpatici piccoli amici...ma così, per curiosità[}:)], qualcuno di voi, ha mai subito una puntura da loro[V]? E se si, come vi siete comportati[?]

Non si sa mai che manutenendo il terrario qlk giorno Ughetto mi sferri un bel morsicino[xx(]...

Link to comment
Share on other sites

ah ecco...dovevo cercare "morsi" e non morso come invece ho fatto...

..pardon..[:I][:I][:I][:I][:I][:I][:I][:I][:I][:I][:I]perdonato?[:)]

Link to comment
Share on other sites

[^]aspè........fammici pensare......perdonato....[:(][:)]

 

***la gente ha paura dei ragni perchè non fa alcuno sforzo per comprenderli***

Link to comment
Share on other sites

ohhh..aspé, non dirmi che il veleno della mia tarantola potrebbe proprio essere il famigerato analcolico moro???se innoquo per voi, per me invece è mortale...brrrrrr

.

.

.

:D)

Link to comment
Share on other sites

Guest zenith

ho notizie di un morso di grammostula...fa solo un pò male (PARE)e soprattutto ke la tossina a effetti simili alla morfina!!

Link to comment
Share on other sites

Guest Francesco

Allora cercherò di fare un po' di chiarezza sul veleno delle grammostola.

Le tossine del veleno sono le seguenti:

Omega grammotossina SIA: blocca i recettori del calcio di tipo N e P;

GsMTx-4: blocca i recettori degli ioni di calcio;

Anatossina: peptina che inibisce i recettori del potassio;

Piroxotossina: blocca diversi ricettori del potassio.

In effetti da una casa farmaceutica è stato proposto di utilizzare le tossine sintetizzate dalla grammostola come sostituto della morfina.

Per maggiori info. si veda il sito:

http://spiderpharm.com

Ciao,

Francesco

Link to comment
Share on other sites

Guest Francesco

A proposito del veleno di tarantola (o meglio del peptide GsMTx-4 vedi mio post precedente),

gli scenziati hanno scoperto che un peptide sintetizzato nel veleno delle tarantole può eliminare l'aritmia cardiaca definita come fibrillazione atriale. Tale peptide (GsMTx-4)controlla la parte della membrana delle cellule componenti il muscolo cardiaco che può evitare l'accesso di un certo tipo di atomi caricati elettricamente all'interno delle cellule stesse.

Frederick Sachs e i suoi colleghi scienziati, della State University di New York in Buffalo, hanno scritto in un loro articolo sul famoso Nature: "Noi crediamo che il GsMTx-4 potrebbe essere il primo di una nuova classe di agenti antiaritmici che potrebbero essere utilizzati contro le cause della fibrillazione e non contro i sintomi". Interessante, no?

 

Come vedete sono appassionato di veleni, perché non prepariamo una sezione apposita per questo argomento?

 

Ciao,

Francesco

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.