Jump to content

Recommended Posts

Buongiorno a tutti Voi,

 

Sono nuovo del campo e quindi mi scuso in anticipo per le domande probabilmente stupide e per la mia terminologia da neofita.

Ho da pochi giorni iniziato l'allevamento di alcuni ragni trovati per casa: ho acquistato un fauna box per quello di dimensioni maggiori e ho utilizzato un paio di classiche scatoline dei formaggini per altri due di dimensioni decisamente piccole.

Uno dei due piccoli (lunghezza direi minore di 2 mm e legspan inferiore a 1 cm) è decisamente vivace, si arrampica senza problemi sulla scatolina ed è di un colore giallino quasi trasparente (appena avrò un libro adeguato saprò anche dargli un nome scientifico).

Il problema è questo: ieri ho catturato un bel moscerino da dargli, ma nell' apertura della scatolina il ragnetto ha tentato la fuga e io, senza volerlo ovviamente, devo avergli pizzicato una zampina :) ... e lui si è ritrovato con sole 7 zampe.

Nonostante questo non ha avuto problemi con il moscerino e ha continuato ad arrampicarsi come se niente fosse.

Osservandolo con la lente 7x ho però notato che portava alla "bocca" una zampina della parte non lesa ... e stamattina ho notato (ma ero di corsa e non ne sono certissimo) che adesso le zampe sono solo più 6 !!!

Quello che vi chiedo è: il fatto che un ragno perda una zampa è inabilitante per lui ? E ancora: è possibile che si sia autolesionato per ritrovare una sorta di "simmetria" degli arti ?

 

Grazie e un cordiale saluto a tutti.

 

 

P.S. In futuro cercherò di essere meno maldestro !! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,può darsi che quando lo hai toccato,una zampa si sia staccata, mentre un'altra si sia lesa pur restando attaccata,questo spiegherebbe perchè il ragno se ne sia sbarazzato a posteriori.La perdita di uno o più arti non è una cosa poi così grave,alla prossima muta le rigenererà seppure un pò più piccole...la cosa importante è che tu non gli abbia accidentalmente leso l'opistosoma o il cefalotorace(le 2 parti che compongono il corpo).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto!

 

per un ragno la perdita di una zampa non è assolutamente un problema, se è giovane, poi, ricrescerà...

 

Il fatto che si sia "staccato" (autotomizzato) anche una seconda zampa può essere dovuto al fatto che magari anche quella era stata danneggiata... meglio una zampa in meno, che una zampa mal funzionante che fa da zavorra...

se dici che il giorno prima l'hai visto portare la zampa alla bocca potrebbe essere indicativo di questo fatto (anche se è vero che spesso i ragni si "puliscono" le zampe con la bocca, e non si può escludere che stesse facendo proprio quello)...

Non credo sia un discorso di "riequilibrio": i ragni con 7 zampe vivono tranquillissimamente, anche se assimetrici...

 

se ci dai una descrizione più precisa, possiamo anche tentare di identificarlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con la prossima muta vedrai che gli ricrescera'.

Se non sbaglio cresce di un segmento ad ogni muta fatta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se non sbaglio cresce di un segmento ad ogni muta fatta.

 

no, ricresce tutta insieme, dapprima più piccola, poi diventerà indistinguibile o quasi dalle altre (sempre se è un ragno giovane che deve ancora far mute...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi si parla di sling?

 

Grazie per la precisazione, ero convinto crescesse a segmenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono veramente contento di apprendere che le zampe ricrescono !!

A dire il vero ero stato tentato di chiedere all' inizio "Ma non è che per caso poi gli ricrescono ?" ma mi era sembrata una cosa talmente assurda, e invece ...

 

simo80: spero proprio di non aver leso altro oltre alle zampe, ma a vedere il suo stato generale di salute direi di no. Aspetto con ansia la prossima muta !! :unsure:

 

Matteus: grazie per il benvenuto! Ieri sera l'ho ribeccato con una zampa in bocca ... e adesso ho imparato che si stà pulendo. Per quanto riguarda la descrizione devo ammettere che per me è parecchio difficile, ma ci proverò comunque. Il colore è giallo paglierino, le zampe (senza peli apprezzabili) mi paiono leggermente chiazzate di colore bruno. Da un confronto con alcune foto del sito mi pare possa assomigliare ad una Micromata Virescens, anche se non riesco a distinguere ne la striscia verde delle femmine ne quella rossastra dei maschi. Ma forse il mio esemplare è ancora troppo piccolo per presentarle ? Che età potrebbe avere adesso ? E quanto potrebbe vivere ?

 

spiderling: grazie per l'incoraggiamento !!

 

Ho deciso di modificare la scatolina dei formaggini allargando uno dei fori così potrò dargli da mangiare senza correre altri rischi e senza distruggergli ogni volta il suo paziente lavoro !!

E adesso non mi resta che attendere la prossima muta: avete idea di quando avverrà ? Ed è una cosa così macroscopica che non mi passerà inosservata ?

 

Grazie ancora a tutti per i preziosi consigli !!! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri sera osservando il mio ragnetto ho scoperto con enorme piacere che le zampe sono di nuovo otto !! :unsure:

Come mi avevate anticipato le nuove zampine sono molto più piccole delle altre ma già perfettamente formate..

Osservando meglio ho anche notato sul fondo della scatolina la vecchia muta. Ho così potuto fugare un mio dubbio: mi chiedevo cosa ci stessero a fare le carcasse di altri ragni nei pressi di tele ancora abitate.

E già ... non erano ragni morti ... adesso lo sò !! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio ragnetto, dopo circa un mese che vive nella sua nuova casa (che, lo ricordo, è una scatolina rotonda dei formaggini) ha iniziato a tessere una tela diversa da prima.

Inizialmente erano solo fili all'apparenza scomposti mentre da alcuni giorni ha tessuto una tela di forma tronco-conica (tipo cima del monte Fujiama, per intenderci) che sembra appesa nel nulla.

Lo strano è però che sulla tela non lo vedo mai: o è per terra o, il più delle volte, è attaccato scatolina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo sò ... e purtroppo non avrò più modo di scoprirlo: un paio di giorni fà non l'ho più visto che gironzolava e guardando bene era a terra senza vita e tutto raggomitolato su se stesso.

Fino alla sera prima era stato vivacissimo, il più vivace dei ragni che stò tentando di allevare!

Lo tenevo sopra un termosifone, quindi il tepore non gli mancava, forse però gli è mancata un po' di umidità o forse non gli ho dato abbastanza da mangiare.

Qualche giorno prima mi è anche morto un altro ragno (ritengo fosse una segestra) che tenevo sempre sul termosifone ma in un fauna box più grande, e a cui non mancava ne umidità (vaporizzavo più sovente acqua) ne cibo (3 o 4 mosche la settimana che divorava molto volentieri).

Ho scoperto che non è così facile allevare i ragni.

E soprattutto sono veramente dispiaciuto perchè ci tenevo molto ai miei amici ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

La causa della morte è certamente il termosifone... sono morti disidratati. I ragni che descrivi (il primo credo una Zoropsis e il secondo una Tegenaria) avrebbero già avuto dei problemi così, in una casa invernale con il riscaldamento acceso, figurarsi nei pressi dei termosifoni. Inoltre la scatolina in plastica non tiene niente l'umidità...

 

Ti consiglio di stare qui con noi e apprendere il più possibile. A breve incomincerà la primavera e un universo di ragni nuovi - direttamente osservabili in natura - si aprirà a te! ;)

 

Matteo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Due osservazioni.

1) per i piccoli artropodi l'umidità è un fattore decisivo. Non è sufficiente dare "putsch" di acqua vaporizzando. E' necessario prevedere un sistema di conservazione. La torba, ad esempio, è uno dei sistemi che permettono maggiore costanza di umidità. Un tappo con ovatta imbevuta sempre, è un altro.

2) attenzione al concetto di vivacità. bisogna conoscere il comportamento biologicodella specie che si alleva. Spesso, un modo di comportarsi "vivace" nasconde solo il tentativo di fuggire. Perchè , evidentemente, i parametri di allevamentosono sbagòliati. si scambia spesso , cioè, per "benessere" il suo esatto contrario. I ragni, in generale, sono animali statici, che vivono all'agguato. Ricordarselo sempre serve.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.