Jump to content

Lucciole


Guest spyck

Recommended Posts

Guest spyck

Ciao a tutti questa sera in una delle mie mini gite per milano ed interland ho visto tantissime lucciole !

era dall' estate scorsa che non ne vedevo ombra :P

DOMANDA

è possibile allevarle ?

qualcuno mi sà dare delle informazioni a riguardo !

 

grazie in anticipo a chiunque mi possa aiutare !

Link to comment
Share on other sites

chiedo scusa per la digressione ma questo argomento mi ha fatto ricordare un bellisima serata di tantissimi anni fa (circa 20) ... c'era una atmosfera serena e aria tiepida ... il parco era pieno di puntini luminosi che volavano ad altezza d'uomo ... con un paio di amici togliendoci le camice catturammo diverse centinaia di insetti luminosi che uno alla volta finirono nell'auto di un ignaro quarto amico che allondanandosi ... aveva dimenticato il finestrino aperto di mezzo dito. La piccola utilitaria diventò una bomboniera luminosa che nel buio delle ore seguenti ... resto visibile a chilometri di distanza ... fu uno spasso ... uno scherzo innoquo e purtroppo irripetibile ... peccato che non esistevano ancora le fotocamere digitali ... ne resta solo una immagine nei miei ricordi ...CIAO

Edited by roccolucio
Link to comment
Share on other sites

Per il cibo delle larve non dovresti avere grossi problemi.... si nutrono di molluschi... :lol:

 

Cambiando argomento... come stanno le tue Achatina? ;)

Link to comment
Share on other sites

SuperNerd... la mia era una battuta... Spick ha dei grossi surplus di Achatina... :lol:

 

Al di là del protetto-non protetto, mi riesce difficile pensare si possa ricreare in casa l'ambiente di un prato umido...

Link to comment
Share on other sites

Volendo non credo ci sarebbero grandi problemi... Il fatto è che il numero di lucciole negli ultimi anni è calato drasticamente e sarebbe meglio evitare di tenerle. E mi pare proprio che in qualche Stato sia illegale, boh... :lol:

 

Spick, le tue Achatina appena nate penso farebbero amicizia con i miei Trogulus... ;)

Edited by PiErGy
Link to comment
Share on other sites

Guest spyck

ma giusto per rimanere in tema di invasione !

ieri sera si è schiusa 1 covata ! :lol:

eh eh eh

se trovo le larve gli faccio fare un bel pasto e poi le libero ;-)

Link to comment
Share on other sites

Non è del tutto vero che le lucciole siano così calate negli ultimi anni... con il netto decremento dell'impiego di insetticidi avenuto negli ultimi anni, io ho ricominciato a vedere di nuovo lucciole in gran copia in posti dove non ne vedevo da un bel po'...

 

A sud di Milano, per esempio, ultimamente ce ne sono un sacco (zona di risaie...)

Link to comment
Share on other sites

Effettivamente si trovano in maggior numero anche dalle mie parti rispetto a qualche anno fa... Però ricordo che quando ero piccolo in campagna c'erano veramente migliaia di "luci" tra cespugli e erba nelle sere estive.

Adesso trovo larve e femmine sotto le pietre ma "spettacoli pirotecnici" non ne vedo da moltissimo tempo. Mi conforta davvero sapere che c'è stata una riduzione nell'uso di insetticidi, non ne ero al corrente... Spero di vedere un'invasione di questi coleotteri nei prati vicini a casa mia prossimamente! :lol:

Link to comment
Share on other sites

In effetti, seguendo le vecchie strategie di lotta "a calendario", si rischia di spendere in insetticidi più di quanto in realtà si possa guadagnare in termini di raccolto salvato.

Si cerca insomma di stimare delle "soglie" d'infestazione al di sotto delle quali intervenire chimicamente non risulta economicamente conveniente.

Inoltre i prodotti insetticidi attualmente in uso sono estremamente meno tossici e, soprattutto, assai poco persistenti nell'ambiente.

C'è stato infine un notevole sviluppo delle metodologie di lotta biologica (praticamente fantascienza pura quando negli anni '80 studiavo queste cose all'Università), nonchè una notevole rivalutazione di tutte quelle tecniche di lotta agronomica ad impatto ambientale piuttosto basso o addirittura nullo.

In risaia, per esempio, buona parte dei fitofagi del riso viene controllata mediante uno o più periodi di asciutta... la riduzione dell'impiego di insetticidi ha portato, negli ultimi 15 anni, ad un ritorno sensibile di specie in pericolo... le rane, aironi & c, ...e anche le lucciole.... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Speriamo bene...di lucciole ne ho sempre viste pochissime;anche in Piemonte,dove ho la casa, ne trovo solo qualcuna qua e là.

L'unico posto dove ne ho viste veramente tante, è stato a Salsomaggiore Terme.

Che insetti affascinanti! :)

Edited by Alex
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.