Jump to content

Un paio di dubbi


Recommended Posts

Allora, come da titolo ho un paio di dubbi che vorrei chiarire. 

1- So che in terraristica, soprattutto con i miriapodi, si usano "animali spazzini" come isopodi e collemboli, la mia migale non lascia mai resti di prede ed essendo la torba che uso come substrato acida non mi si sono ancora sviluppate muffe. Voi li usate? Sono utili per animali del genere? 

2-La mia migale, una L. parahybana, sta compiendo la sua seconda muta, il "pre-muta" la prima volta era durato 3 settimane, questa volta ci è già da più di un mese, una settimana fa ho notato che era diventata opaca e quindi mi aspettavo la muta a breve, nel giro di qualche giorno, però, invece di farla è tornata rosa nella parte senza peli, e a mangiare abbastanza voracemente, come se non fosse successo nulla. È normale? Può essere dovuto all'umidità (la tengo sugli 80 quando è in pre-muta) o a stress (che non so come posso avergli causato dato che la lascio abbastanza tranquilla conoscendo la facilità con cui si stressa questa specie)? 

Link to comment
Share on other sites

Ciao, sul primo punto la risposta è si, in alcuni casi si utilizzano, soprattutto per specie che necessitano di tanta umidità. Ma come hai potuto tu stesso constatare con le dovute accortezze - una buona torba ed un po di pulizia - muffe ed acari difficilmente potranno darti problemi.

Sul secondo punto:

7 minuti fa, FacelessArcher ha scritto:

sta compiendo la sua seconda muta

si tratta della seconda muta da quando l'hai presa tu, o della sua seconda muta in assoluto? in questi casi una foto dell'esemplare  può essere molto più esplicativa, cosi come indicare le dimensioni dello stesso.

I tempi di premuta sono in ogni caso variabili, e vanno sia in base alla specie che alla dimensione della stessa. Se l'esemplare continua ad alimentarsi ed è abbastanza attivo probabilmente non si trattava di premuta. Il cambio di colorazione lo noti sopratutto nelle zone dell'opistosoma dove mancano parti di peli urticanti (nel caso in cui li abbiano) in cui la cuticola tende a scurirsi per via del distacco tra i due "strati".

In ogni caso non mi sembra nulla di preoccupante, L. parahybana  è una specie molto resistente, che tollera senza problemi anche oscillazioni drastiche dei tassi d'umidità. Escluderei anche il fattore stress, che porterebbe a conseguenze più serie in caso di reale imminenza della muta.

Se vuoi posta pure una foto dell'esemplare 😉

Link to comment
Share on other sites

2018_06_22-12_01_24_59ca8.jpg

È una juvenile di 7 cm, questa è la sua seconda muta da quando è con me, più o meno 3 mesi, e sono quasi sicuro che sia in premuta perchè è andato tutto coma la prima volta, ha perso gran parte dei peli sull'addome, e la "pelle" si è scurita ed è diventata opaca, esattamente come dici, aveva anche smesso di mangiare e foderato di tela la tana, e poi, dopo qualche giorno, nulla, è tornata rosa nella parte senza peli e a comportarsi normalmente

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, FacelessArcher ha scritto:

1- So che in terraristica, soprattutto con i miriapodi, si usano "animali spazzini" come isopodi e collemboli, la mia migale non lascia mai resti di prede ed essendo la torba che uso come substrato acida non mi si sono ancora sviluppate muffe. Voi li usate? Sono utili per animali del genere? 

Riguardo a questo punto ci tengo a ribadire un concetto basilare: è l'allevatore che deve pulire e tener curato il terrario.

Animali spazzini, che fino a diversi anni fa non erano disponibili nella terraristica o solo raramente (ricordo quando li allevavo e vendevo a prezzi interessanti), sono utili ma non possono da soli assolvere all'impegno che dovrebbe metterci l'allevatore. 

Se regolarmente si andranno a togliere i resti di cibo, o le pochissime cacchette del ragno, si garantirà la salubrità di qualsiasi teca. Gli onischi possono invece raggiungere i posti più inaccessibili (ad esempio il fondo della tana di un fossorio asiatico). 

Link to comment
Share on other sites

Questo senza dubbio, non ne ho mai utilizzati e comunque non ho avuto nemmeno problemi di muffe o comunque scarsa igiene, mi chiedevo solo se fossero efficaci nel miglioramento ulteriore dell'ambiente nel terrario. Affidare solo a loro la pulizia è una cosa che non mi verrebbe mai nemmeno in mente, ma avendoli visto spesso consigliati, come dicevo, nelle schede dei miriapodi pensavo fossero usati largamente anche nel campo delle migali

Link to comment
Share on other sites

Il 22/6/2018 at 09:57, FacelessArcher ha scritto:

È una juvenile di 7 cm

L'esemplare mi sembra abbastanza giovane, ti consiglio di fornire anche per le prossime volte la misura del solo corpo (filiere e cheliceri esclusi) e non da zampa a zampa, che spesso è una misura fuorviante.

Il 22/6/2018 at 09:57, FacelessArcher ha scritto:

ha perso gran parte dei peli sull'addome, e la "pelle" si è scurita ed è diventata opaca

 

Attenzione a non confondere le cose. La fitta peluria nera che ricopre l'addome è composta da setae urticanti, che svolgono prevalentemente una funzione di difesa. Avrai sicuramente notato che in caso di "minaccia" il ragno "lancia" i peli sfregando l'ultimo paio di zampe su l'addome, questo comporta via via una perdita di questa peluria (più il ragno ha fruttato questo meccanismo più la chiazza "chiara" - ovvero senza peli - dell'opistosoma sarà ampia).

Le setae urticanti vengono utilizzate poi, sempre per difesa, anche in altri contesti (sfruttati o meno a seconda delle specie), come ad esempio per foderare il sacco ovigero o rendere sicura la zona in cui l'esemplare andrà ad effettuare la muta.

Il fatto che abbia perso peluria sull'addome quindi non indica strettamente una premuta. A colpo d'occhio però si può notare - via via che si avvicina alla muta - un progressivo inscurimento della zona senza peli, essendo in quel punto la cuticola più sottile e traslucida, dato dal fatto che al di sotto si è formata la "nuova pelle", con nuove setae urticanti annesse (che sono appunto scure).

Lo sbiadirsi poi della colorazione riguarda l'intero esemplare, quel che ora ti appare sul nero-rossiccio diventerò molto più grigio e spento (sono dettagli che inizierai a notare e riconoscere bene dopo qualche muta, non temere).

Per quanto riguarda l'alimentazione, non bisogna scordare che trattiamo con animali dal lento metabolismo che non hanno bisogno (e non è neppure consigliato) di mangiare ogni giorno. Fai ben attenzione alla frequenza dei pasti. Non è comunque insolito che a volte non accettino le prede. Come è normale, sopratutto per questa specie, la continua attività di "arrendamento" della tana (molto dipende anche dal setup del terrario e dalle dimensioni dello stesso).

In ultima analisi, dalla foto direi proprio che non si tratta di premuta. Abbi pazienza, hanno i loro tempi, e più crescerà più la frequenza con la quale muterà si ridurrà drasticamente (anche già tra una muta e l'altra).

Buon allevamento 😉

Link to comment
Share on other sites

Scusate se rispondo un po' in ritardo ma ho avuto dei problemi con la connessione internet, comunque ora ha smesso nuovamente di mangiare, non accetta più prede da una settimana. 

On 6/23/2018 at 12:41 PM, MattiaPof said:

Lo sbiadirsi poi della colorazione riguarda l'intero esemplare, quel che ora ti appare sul nero-rossiccio diventerò molto più grigio e spento

Il fatto è che è proprio quello che è successo. Purtroppo non ho foto da mostrarti ma posso assicurarti che l'intera zona senza peli era praticamente nera e che anche il resto del corpo da rosso era diventato praticamente tutto grigio. 

On 6/23/2018 at 12:41 PM, MattiaPof said:

Per quanto riguarda l'alimentazione, non bisogna scordare che trattiamo con animali dal lento metabolismo che non hanno bisogno (e non è neppure consigliato) di mangiare ogni giorno.

Solitamente gli do 2 blatte lateralis a settimana, non di più, visto che ha bisogno di poco cibo

On 6/23/2018 at 12:41 PM, MattiaPof said:

L'esemplare mi sembra abbastanza giovane, ti consiglio di fornire anche per le prossime volte la misura del solo corpo

Qui è stato un errore mio, non avendo molta esperienza con le migali. Misura, senza zampe, cheliceri e filiere, 4,5cm

Grazie per i consigli

Link to comment
Share on other sites

Scusate se continuo a protende questa discussione ma, essendo un neofita, ci sono ancora molte cose che devo imparare, ed essendo lo stesso argomento non mi sembrava sensato aprire una nuova discussione. Volevo solo annunciare che la mia L. Parahybana, è nuovamente entrato in stato di "muto a giorni" (pelle scura e colori smorti per intenderci) e spero che sta volta non annulli tutto come l'ultima, vi allego una foto (e giuro che anche l'altra volta era così e non era una mia svista) 

2018_06_30-15_05_15_c522e.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.