Jump to content

Recommended Posts

Salve gente!

Sono Coso, altresì chiamato Duccio, dalla Toscana.

Bhè, come voi sono quà perché appassionato di ragni ma soprattutto, per scoprire se posso riuscire a prendermi cura di uno di essi.

Ne ho sempre desiderato uno come amico ma non lavorando non ho mai nemmeno provato a chiedere a mia madre: mi daresti qualche soldo per prendermi un grosso e peloso ragnone?

Fortunatamente questo problema è stato bypassato, era l'ora.

Ora voglio solo capire, con il vostro aiuto, quanto può essere difficile allevare un'avicularia.

Me ne sono innamorato non appena le ho viste: quei piedini rosa sono assolutamente adorabili, non credete?

Link to comment
Share on other sites

Benvenuto sul forum! ^_^

C'è una legge che riguarda gli aracnidi pericolosi, ti conviene leggere bene qui per farti un idea:

http://forum.aracnofilia.org/index.php/topic/11317-legge-aracnidi-pericolosi-l-2132003/

 

Per quanto riguarda l'Avicularia c'è una scheda sull'allevamento http://forum.aracnofilia.org/topic/207-avicularia-versicolor/, ma cercando sulla barra in alto si trovano anche tantissime discussioni :)

Link to comment
Share on other sites

Sul sito da voi consigliato ho trovato questo:

 

Famiglia THERAPHOSIDAE:
Harpactirella (tutte le specie)
- Sottordine Araneomorphae (Labidognatha

 

essendo di quella famiglia ma non appartenendo a ne a quella specie ne, di conseguenza al sottordine, come avevo già visto da un consiglio della forestale, l'Avicularia Avicularia non dovrebbe essere soggetta a restrizioni particolari se non quelle dovute all'interpretazione arbitraria della legge, giusto? Poi considerando che in Toscana conosco gente che ha ragni o che li vende non dovrei riscontrare grossi problemi, qualora dimostri di tenere l'animale in un terrario sicuro.

Link to comment
Share on other sites

Avicularia, come una Grammostola o altri generi possono o possono non essere soggette a restrizioni, a causa sempre della interpretabilità della legge che si basa sulla pericolosità dell'animale (senza definire cosa è pericoloso e quali sono le specie pericolose), sulla possibilità di essere invalidante (dal punto di vista medico invalidante viene inteso come danno grave e permanente) e che sia un fattore di pericolo per l'incolumità pubblica. Questo ultimo punto è il grosso del problema perché se anche il ragno non risulta pericoloso o mortale (questo viene definito utilizzando i dati che possiamo trovare in letteratura), il ragno può essere ritenuto un fattore che lede l'incolumità pubblica, cosa non quantificabile e totalmente a discrezione dell'organo giudiziario.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.