Jump to content
alambiccus

phidippus regius info allevamento!

Recommended Posts

come da titolo, sono nuovo del settore aracnidi, e mi sono avvicinato con un esemplare di dimensioni modeste anche perchè in casa non so come reagirebbero ad una G. rosea ;), al momento ho anche una Amaurobius ferox raccolta in natura.

 

Mi potete indicare una scheda di allevamento

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao :-)

 

Allora io possedeva una femmina e maschio sub adulti. Ognuno li tenevo in un box di 15cm di lato con dentro qualche rametto e come substrato della torba poco umida. Come cibo fornivo farfalline della farina (tignole) e mosche. La temperatura va bene quella di casa, attorno ai venti gradi centigradi. Sono ragni prettamente diurni come tutti i Salticidae, quindi magari ponili vicino alla finestra o fornisci una fonte luminosa, non esagerata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao :-)

 

Allora io possedeva una femmina e maschio sub adulti. Ognuno li tenevo in un box di 15cm di lato con dentro qualche rametto e come substrato della torba poco umida. Come cibo fornivo farfalline della farina (tignole) e mosche. La temperatura va bene quella di casa, attorno ai venti gradi centigradi. Sono ragni prettamente diurni come tutti i Salticidae, quindi magari ponili vicino alla finestra o fornisci una fonte luminosa, non esagerata.

grazie mille per le dritte!!

 

ho anche letto che va bene terriccio con infilati rametti e che si cibano anche con le tarme della farina (sarebbe comodo le uso già con il geco)..

 

2 domandine quanti anni vivono? ogni quanto devono mangiare?

 

thxxx

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vivono dalla nascita un anno e mezzo due. Le tarme vanno bene ma dovresti imboccarli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 1/12/2015 at 8:23 PM, Henry said:

Ciao 🙂

 

Allora io possedeva una femmina e maschio sub adulti. Ognuno li tenevo in un box di 15cm di lato con dentro qualche rametto e come substrato della torba poco umida. Come cibo fornivo farfalline della farina (tignole) e mosche. La temperatura va bene quella di casa, attorno ai venti gradi centigradi. Sono ragni prettamente diurni come tutti i Salticidae, quindi magari ponili vicino alla finestra o fornisci una fonte luminosa, non esagerata.

Ciao Henry, il ragno in questione è semplice da allevare? È velenoso? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è difficile ma magari per chi è alle prime armi può risultare un po delicato. Non è pericoloso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.