Jump to content

Cyclosternum pentalore o fasciatum


 Share

Recommended Posts

Ciao ragazzi,

 

leggendo qua e là in rete ho notato che in molti post di forum americani si dice appunto che in cattività c'è la possibilità di scambiare queste due specie di cui una leggermente più arboricola dell'altra (Cyclosternum fasciatum se non vado errato).

 

Si dice che inizialmente si prendevano in natura senza distinguerli, beh devo essere sincero che guardando qualche foto faccio veramente fatica a vedere le differenze. :wub:

 

Qualcuno di voi ne sa di più? Differenze di comportamento? Morfologia? Stabulazione? :)

Link to comment
Share on other sites

Onestamente non ne sò molto ( è un Sud americano..... :blush: ) il Platnick segnala C. fasciatum in Costarica mentre C. mf pentalore in Guatemala, credo che la nebulosa che avvolgeva questo genere si sia un po' schiarita nel corso degli anni ( almeno è sparito il Davus sp. che tanta confusione mi ha fatto tempo fa anche sul Verdez... :ph34r: ) e se effettivamente gli areali di distribuzione sono abbastanza netti come segnalato allora la probabilità di imbattersi in un C. pentalore sia piuttosto risicata! Purtroppo non saprei dove cercare chiavi serie... al massimo le solite robe su A-B che spesso però lasciano il tempo che trovano! :sisi: Bella domanda comunque, appena ho tempo vedo di approfondire se nessuno ha già più lumi! :054:

Link to comment
Share on other sites

per cui se non ho capito male, visto che dalla Costa Rica è vietato prelevare animali, in commercio si trova quasi esclusivamente C. pentalore "spacciato" per C. fasciatum? Ma ad esempio, sarà stato così anche in questi due giorni di fiera a Cesena?

Link to comment
Share on other sites

In realtà credo che quell'articolo sia un pò datato. Il pdf l'avevo trovato quando ho effettuato un pò di ricerca su Aphonopelma seemanni. Non ho approfondito sulle altre due specie però date le limitate fonti dei link suppongo sia un problema presentatosi e riconosciuto prima del 2009. In Germania alla fiera di Marbach di ottobre un venditore vendeva entrambe le specie ma non ho badato molto ai substrati delle scatoline. Ero concentrato su altre specie purtroppo :wacko:

 

Nel dubbio rimane sempre la prova empirica di osservare il comportamento dell'esemplare in presenza di un tasso di umidità medio alto e a bassa umidità (fornendo un piattino con acqua per sicurezza).

Link to comment
Share on other sites

Da qualche rapida ricerca e da vecchie reminescenze risalenti a quando avevo qualche esemplare di questo noioso genere, credo si possa distinguere le specie dalla spermateca e in alcuni casi dalla livrea.

 

Spermateche:

http://i838.photobuc...o/Random/s5.jpg

http://i838.photobuc...o/Random/s6.jpg

Questa dovrebbe essere di C.fasciatum, molto triangolare con lati circa rettilinei http://img213.imageshack.us/img213/1405/dscf0149l.jpg

Questa dovrebbe essere di C.pentalore, sempre triangolare ma piu acuminata e frastagliata. http://i53.photobuck...it/100_2272.jpg

Nelle tavole precedenti viene evidenziata la stessa differenza.

 

 

In piu qui http://www.theraphos...klipkan-PDF.pdf vengono riportate alcune info e le foto sia di C.fasciatum che di C. pentalore. Sembra che il secondo abbia delle raggiature scure sul cefalotorace piu marcate, bande addominali piu sottili e venature piu evidenti nelle patelle e nelle tibie. Io sono poco convinto di queste differenze nell'habitus in quanto è molto piu probabile che la colorazione vari con l'età dell'esemplare.

Qui il disegno originale http://www.coleopter...-pentalore.html

Domani sfoglierò altra letteratura che mi è arrivata oggi.

 

Considerate una cosa: la gran parte dei Theraphosidae sono stati descritti fine 800 e prima metà del 900 e sempre in maniera approssimata, su esemplari secchi o su pochi campioni. Spesso mancano, o meglio non sono stati individuati, dei caratteri diagnostici. Quindi non è cosi strano che non si possano distinguere due specie simili da un'osservazione macroscopica. Magari ci sono dei caratteri chiari ed evidenti ma nessuno si è preso la briga di controllarli su numerosi campioni e quindi indicarli come elementi distintivi di ogni specie. Quando io intuisco che le bande addominali sottoli sono tipiche di C.pentalore (esempio) devo poi verificare che sia cosi, ovvero che non ci siano C.pentalore con bande spesse. Altrimenti il carattere non è indicativo e non si può usare come elemento diagnostico. Per controllare servono numerosi esemplari, magari di popolazioni diverse, e questo può rivelarsi un grosso ostacolo.

 

Sarebbe utile che chiunque abbia di questi esemplari potesse postare foto dell'habitus e delle spermateche o dei bulbi cosi da poter chiarire la questione :4fuu9h1:

Link to comment
Share on other sites

interessante! non sarebbe male individuare un segno distintivo netto sulle spermateche, dalle immagini di Carlone non sembra neanche tanto difficile! possiamo postare le eventuali foto su questo post magari, no? e magari acnhe del disegno sul cefalotorace, che altre informazioni servono? dimensione animale e attitudini?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.