Jump to content

Albinismo e colorazioni insolite..


.:DOME:.
 Share

Recommended Posts

Prima di aprire questo topic ho usato la funzione cerca e non avendo trovato nulla in proposito ho deciso di proporvi questo argomento di discussione...che ritengo possa essere interessante per tutti (Egoisticamente posso dire di averla aperta anche per appagare la mia curiosità :lol: )...

 

Mi chiedevo, se qualcuno di voi abbia mai avuto la possibilità di osservare o catturare aracnidi o insetti affetti da albinismo oppure con colorazioni non proprio ortodosse per la specie di appartenenza..e se qualcuno di voi lo avesse fatto, e avesse scattato delle foto,sarebbe interessante vederle...

 

Magari a qualcuno (o a molti) di voi questo topic potrà sembrare sciocco o inutile...tuttavia ho deciso comunque di proporlo perchè questo argomento mi ha sempre estremamente affascinato, fin da quando ho avuto la possibilità di osservare il mio primo esemplare "anomalo" e magari qualcun altro potrà trovarlo ugualmente interessante.

 

Per quanto mi riguarda,fino ad ora ho avuto la fortuna di osservare 3 insetti "particolari"...ma purtroppo,per motivi diversi,di nessuno dei tre possiedo una foto....

 

Il mio primo incontro è avvenuto svariati anni fa, quando,durante l'estate mi dilettavo nella cattura di cavallette di diverse specie..per osservarle.......ebbene, mentre osservavo da vicino il verde di un prato, qualcosa attirò la mia attenzione...qualcosa che certamente su un prato verde non avrebbe MAI potuto mimetizzarsi....si trattava di una cavalletta della specie Tettigonia viridissima..ma, a dispetto del nome..era tutto,fuor che verde!....mi era capitato in passato di osservare cavallette di questa stessa specie di colore marroncino anzichè verde,nel caso vivessero in prossimità di arbusti secchi....ma quella che avevo davanti agli occhi in quel momento era color ROSA SALMONE :)

Era davvero bella ed interessante da osservare...la catturai e la allevai per un pò..ma non scattai nessuna foto..del resto all'epoca ero ancora un "moccioso" e non possedevo nemmeno una semplice macchina fotografica :P

 

Il secondo incontro,in ordine cronologico avvenne lo stesso anno...ma fu decisamente più fugace...in quell'occasione mi trovavo da alcuni miei cugini che abitano in un paesino non lontano da dove abito io...eravamo in salotto ad ascoltare della musica,con le finestre aperte a causa del caldo (il periodo era semnpre quello estivo)...tenendo le finestre aperte, la stanza in breve era diventata meta gradita di alcune mosche...mosche sì..del tipo più comune...tutte...tranne una...la notammo subito perchè andò a posarsi sullo stereo,che essendo nero,creò un bel contrasto con il colore della mosca..che era BIANCA!...una mosca albina dunque....tentai di catturarla, ma prima ancora che mi avvicinassi era già volata fuori dalla finestra...fu comunque un'incontro molto interessante e che ricordo ancora con piacere.

 

L'ultimo incontro che ho avuto,in ordine di tempo è avvenuto circa 4 anni fà. Era sempre estate...era notte fonda,ciononostante io e mia sorella (con cui dividevo la stanza) eravamo svegli a guardare un film horror in DVD...la luce era spenta ed io ero nella parte alta del nostro letto a castello...davo le spalle al muro e guardavo il televisore....quando il film terminò,mia sorella si alzò dal letto per togliere il DVD...la stanza sebbene fosse buia,era illuminata dal telvisore...tolto il DVD, mia sorella si voltò verso di me e facendo una smorfia inorridita (ahimè,non sopporta gli insetti...specie se sono grossi) mi disse "che schifo..c'è qualcosa sul muro dietro di te!"...così gli dissi di accendere la luce e mi voltai....mi ritrovai faccia a faccia con una (enorme) Tettigonia viridissima...questa volta completamente bianca! Era un'esemplare albino...mancava completamente di pigmentazione e si potevano notare i due occhietti rossi che spiccavano sul bianco....Era davvero bella e avrei voluto catturarla...ma per farlo dovevo andare a cercare un contenitore (i miei insetti ed aracnidi devono stare lontani dalla mia stanza per evitare lamentele da parte di mamma e sorella)...solo che mentre andavo ad alzarmi dal letto,la cavalletta,forse spaventata dal mio movimento improvviso bazlò verso il pavimento..vicino a mia sorella..che nel frattempo aveva già arrotolato una rivista con fare minaccioso..intravedendo la tragedia decisi di fare la cosa migliore per la cavalletta...strappai il giornale di mano a mia sorella e ci feci salire la cavalletta,accompagnadola poi delicatamente fuori dalla finestra.....

Non avrei avuto,dunque la possibilità di osservarla come avrei voluto..nè tanto meno di fotografarla...ma feci ciò che era giusto...ovvero salvare quella splendida e particolare creatura :lol:

 

Io ho concluso...spero di non avermi annoiato troppo con i miei racconti, ma mi sembrava interessante condividere con voi queste esperienze che mi hanno mostrato un volta in più quanto bello,miterioso ed affascinante possa essere il mondo degli insetti e degli aracnidi..anche solo per delle "sfumature"....

 

Ora attendo i vostri commenti...e se ne avete...i vostri racconti e le descrizioni degli esemplari più strani che vi siano capitati.... ;)

 

DOME

Link to comment
Share on other sites

ciao,io finora ho visto di insetti solo Blatte Lateralis albino...nei ragni credo che non esista l'albinismo!

 

Eddy magari era fresco di muta il blattone... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Per quanto ne so, gli insetti non possono presentare veri casi di albinismo, perchè la chitina (costituente l'esoscheletro) è scura di per sè... sono peraltro simili agli albini gli individui appena mutati, in quanto alcune reazioni di ossidazione della chitina stessa non sono ancora complete...

Link to comment
Share on other sites

http://forum.aracnofilia.org/index.php?sho...;hl=viridissima (che magra figura che faccio in questo link...)

 

La mosca può darsi che fosse impolverata, a volte mi capita di vederne alcune, e sembrano effettivamente biancastre...

 

Per quanto riguarda l'"albinismo" o altre anomalie cromatiche, fino ad ora non mi è ma capitato di osservarne, effettivamente...

Link to comment
Share on other sites

Per quanto ne so, gli insetti non possono presentare veri casi di albinismo, perchè la chitina (costituente l'esoscheletro) è scura di per sè... sono peraltro simili agli albini gli individui appena mutati, in quanto alcune reazioni di ossidazione della chitina stessa non sono ancora complete...

 

Intanto grazie per la risposta :D

 

Bè...non mi permetto di mettere in dubbio quanto dici perchè sei certamente più esperto di me sull argomento...tuttavia...se sulla mosca potrei avere qualche dubbio in quanto non sono riuscito ad osservarla da vicino..sulla cavalletta sono quasi certo...l'ho osservata molto da vicino...praticamente eravamo faccia a faccia e posso assicurarti che era davvero bianca (non marroncino chiaro o altro...proprio bianca come la neve) ...e gli occhi erano di colore rossiccio esattamente come nei casi di albinismo dei vertebrati (anche se non so se il fattore occhi rossi sia applicabile anche agli insetti)...dunque...se tu mi dici che una Tettigonia appena mutata può essere completamente bianca e con gli occhi rossi direi che questa è la soluzione..altrimenti potrebbe trattarsi d'altro.

 

Vorrei chiederti inoltre una cosa riguardo alla chitina...so che essa è costituente dell'esoscheletro..ma quello che vorrei sapere è se anch'essa è una parte pigmentata..perchè se così fosse potrebbe (forse) essere anch'essa soggetta alla non pigmentazione causata dall'albinismo.

 

http://forum.aracnofilia.org/index.php?sho...;hl=viridissima (che magra figura che faccio in questo link...)

 

La mosca può darsi che fosse impolverata, a volte mi capita di vederne alcune, e sembrano effettivamente biancastre...

 

Per quanto riguarda l'"albinismo" o altre anomalie cromatiche, fino ad ora non mi è ma capitato di osservarne, effettivamente...

 

Ringrazio anche te per la risposta :) ..come ho detto sopra,sulla mosca qualche dubbio ce l'ho in quanto non sono riuscito ad avvicinarmi molto...

 

Per quanto riguarda il link che hai postato...posso dirti con certezza che si trattava di Tettigonia viridissima e non di Ruspolia nitidula, in quanto dalle mie parti sono presenti entrambe e ho imparato a riconoscerle facilmente dalla forma della testa (anche grazie ad un'ottimo libro sugli insetti europei che oltre ad un ottimo testo, contiene diverse immagini in bianco e nero ed a colori e chiavi di riconoscimento per la distinzione di numerose specie europee) :wub:

 

Ed in oltre..la cavalletta che ho trovato io non era rosssiccia o rosa tendente a viola...era di un rosa più chiaro..

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.