Jump to content

morte geniculata


Recommended Posts

Ragazzi è successa la cosa che più odio da quando allevo migali:due giorni di assenza,torno e trovo la mia geniculata che non era riuscita a completare la muta,morta ovviamente,e ancora di quel colorito tenue post-muta,per cui penso che tutto debba essere avvenuto poche ore prima del mio arrivo,che rabbia!

L'animale non ha nemmeno provato un'autotomia,aveva ancora tre zampette nella vecchia pelle...

Perdere un ragno in questo periodo è veramente un colpo,era già difficile prima "rimpiazzare" un bestiolina accudita per anni,ora ce lo impedisce pure la legge....

scusate lo sfogo :blush: :o :angry:

Link to comment
Share on other sites

Ciao Luca,

 

ti capisco e mi dispiace per la tua geniculata.

Conoscendoti, se sei il vecchio Lucad che conosco e allevi ragni da qualche anno ormai, credo di poter dire che la tua responsabilità in questa morte sia molto limitata.

Credo che sapessi che il ragno fosse in premuta e una tua assenza di due giorni non dovrebbe aver fatto abbassare troppo l'umidità nel terrario.

Sono propenso a ritenere che la cosa è successa e basta, senza troppe colpe, l'unico tuo rimpianto è che se ci fossi stato magari avresti potuto in qualche modo aiutare il ragno, anche se come sai ogni intervento in quella fase è difficile e rischioso.

 

Ste

Link to comment
Share on other sites

MI Spiace moltissimo Luca.

 

Ste, colgo l'occasione, di quali aiuti stai parlando?? Cosa si può fare in una situazione del genere??

 

credo che Stefano si riferisse ad alzare più del dovuto l'umidità, magari bagnando la zona limitrofa alla migale.

Link to comment
Share on other sites

Ovviamente alzare l'umidità nel terrario se si notano problemi in muta è la prima cosa da fare.

Se i problemi rimangono, tentativi estremi e in genere disperati sono l'amputazione degli arti interessati o metter delle sostanze lubrificanti come la glicerina.

Entrambi i casi sono da considerarsi da ultima spiaggia e in rari casi portano ad un risultato.

Tra l'altro se il problema fosse in uno o più arti il ragno è benissimo in grado di liberarsene (dicesi autotomia), cosa che è successa a qualche mio ragno in passato.

 

Ste

Link to comment
Share on other sites

eh sì ste sono proprio io, mi spiace tanto perchè ho sempre avuto pochi animaletti che tentavo di allevare con la massima cura,questa era ormai una femmina sub-adulta ma mi ricordo ancora di quando aveva paura dei bigattini tagliati a metà,povera bestiola...grazie raga

Link to comment
Share on other sites

Ovviamente alzare l'umidità nel terrario se si notano problemi in muta è la prima cosa da fare.

Se i problemi rimangono, tentativi estremi e in genere disperati sono l'amputazione degli arti interessati o metter delle sostanze lubrificanti come la glicerina.

Entrambi i casi sono da considerarsi da ultima spiaggia e in rari casi portano ad un risultato.

Tra l'altro se il problema fosse in uno o più arti il ragno è benissimo in grado di liberarsene (dicesi autotomia), cosa che è successa a qualche mio ragno in passato.

 

Ste

 

Grazie....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.