Jump to content

Recommended Posts

Innanzi tutto un saluto a tutta la comunità appasionata come me di aracnidi, :D

 

Mi sono iscritto da poco e vorrei poter usufruire di qualche vostro consiglio, il mio sogno è di poter finalmente tenere delle tarantole a casa, ma non ho alcuna informazione sulla reperibilità, il mercato e la vendita di queste ultime.Vivo in provincia di Udine, sono un po' isolato e non so bene come agire. :blush:

 

Altri dubbi ricorrenti sono quelli legati all'alimentazione, ho letto che in genere le tarantole mangiano grilli, locuste, larve e blatte.Ho letto anche che non mangiano prede piu' grandi della metà del loro corpo, mi chiedo allora se esemplari adulti possano mangiare mantidi, dato che la zona in cui vivo pullula di questi insetti.

 

Qualunque altro consiglio è ben accetto. Grazie :)

Link to comment
Share on other sites

Usa il search, troverai risposte per ogni domanda... :rolleyes:

 

Per il resto (l'acquisto) la vedo brutta. Esiste una Legge, la L.213/2003, che vieta il commercio di aracnidi pericolosi in Italia. E se un grande appassionato può anche prendersi il rischio di interpretarla in modo meno rigido, è chiaro che un neofita ha un futuro molto nero, in questo senso...

Link to comment
Share on other sites

Grazie Matteo, ma ne ero già al corrente.

Ti dirò che non sarà una legge del piffero scritta coi piedi che potrà diminuire il fascino e l'attrazione che provo per creature fantastiche quali le tarantole.

Sono coscente del rischio a cui vado incontro, e sono a disposto a correrlo.

 

Ti voglio porgere a questo punto un'altra domanda, ti sarò grato se sarai cortesemente disposto a rispondermi come hai fatto in precedenza.

Vorrei chiederti se vi sono raduni o mostre nazionali sugli aracnidi, dove in qualche modo sia legalizzato, attraverso delle restrizioni, il loro scambio ed eventualmente il loro commercio :D .

Vorrei poi sapere se in Austria o in Slovenia (ho fatto una ricerca sul web, ma non sono riuscito a trovare nulla a riguardo) sia legalizzato il commercio e la vendita di aracnidi, dato che sono paesi molto vicini, chissà....... magari potrei fare qualche gita fuoriporta .... hihihi :blush:

 

Un saluto, e un ringraziamento anticipato, Paolo

 

ps: complimenti a tutto lo staff di aracnofilia per il forum :) anche se il sito manca di materiale..

Link to comment
Share on other sites

Al di là del fatto che è una scelta tua come interpretare la legge assumendotene le relative responsabilità, di mostre all'estero ce ne sono tante...

 

Senza andare troppo lontano però, a novembre, ci sarà il Reptilia Day a Cesena, organizzato da Dino Schiff, unico vero combattente in Italia per i ragni (noi esclusi).

 

All'interno della mostra Dino (che è un Ex-Commmissario della Commissione Aracnidi Pericolosi istitutita dal Ministero della Salute due anni fa) si prende la responsabilità di verificare che "i ragni venduti/scambiati non sono tra quelli ritenuti pericolosi", percui autorizzerà la vendita.

 

Ovviamente questa è una interpretazione della Legge che - al contrario - è stata applicata in modo molto più restrittivo dalle Prefetture per ovvi motivi (loro non sanno distinguere i ragni pericolosi da quelli innocui, per cui li hanno vietati tutti!). I discorso è quindi questo: la Legge 213/03 vieta la vendita/detenzione di ragni mortali o invalidanti. Questi non lo sono (di fatto esite una lista informalmente accettata dal Ministero della Salute)... per cui oggi li vendiamo, e domani non andranno denunciati...

 

Molti penseranno che una volta che il ragno è a casa vostra nel terrario NESSUNO al mondo verrà a bussarvi alla porta per chiedervi se il ragno è stato denunciato, per cui il rischio di un controllo è bassissimo, ma comunque non impossibile. Sta a Voi decidere. Noi possiamo solo sconsigliare per motivi di "quieto vivere", ma nulla più!

 

Percui, lo dico e ribadisco è una interpretazione vostra e sta a voi decidere se volete correre il rischio. Noi - visto che siamo fuori dal forum -a casa d'altri - ce ne laviamo le mani e per un giorno saremo come Ponzio Pilato...

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

ciao Matteo, ti chiedo un chiarimento in proposito a quanto da te scritto:

 

hai detto che il curatore della mostra Reptilia si assicurerà che i ragni venduti o scambiati non siano tra quelli apparteneti alle specie "pericolose".

intendi che non appartengano alla lista stilata dal precedente governo nella famigerata legge, o che non appartengano alla lista da voi proposta, molto più snella e sensata?

grazie mille per la tua cortesia e professionalità.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Gavio....

 

Il governo precedente, ma in maniera più sensata, i ministeri competenti, non hanno stilato nessuna lista al riguardo, hanno solo proibito gli aracnidi mortali o invalidanti. Dopodichè, quando gia era entrata in vigore la legge, è stata stilata la lista degli aracnidi VERAMENTE mortali o invalidanti.

E' a questa lista che si farà riferimento alla fiera di cesena!!!!!

Qui c'è la lista dei NON ammessi alla manifestazione.. Lista

 

Tutte le specie NON INCLUSE nella lista, potranno essere scambiate.

 

;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.