Jump to content

Ominide pigmeo in asia


Matteus
 Share

Recommended Posts

Avete sentito la notizia?

Sull'isola di flores hanno trovato dei fossili di un ominide (Homo floresiensis) alto non più di un metro, datati 18000 anni fa, quindi contemporaneo dell'Homo sapiens sapiens!!!

Meditate, gente, meditate sul concetto di "essere umano"...

 

http://www.criptozoo.com/absolutenm/templa...id=144&zoneid=1

Link to comment
Share on other sites

Beh magari in Sardegna puoi veramente trovare qualche pigmeo, non ancora fossilizzato!

Scusa Anubis, mi hai offerto un calcio di rigore senza portiere...

Chiedo scusa a tutti gli amici sardi, è solo un amabile sfottò!

 

Ste

Link to comment
Share on other sites

L'H.sapiens sapiens ha convissuto per migliaia di anni con un su contemporaneo, l'H.S.neandertalensis...Convissuto, ibridato (H.di m.Carmelo) forse costretto all'estinzione il caro cuginetto.

La notizia, interessante , ma da confermare..non fa altro che allargare il mistero dell'ominazione e la cerchia dei cespugli imparentati. Se ci pensate , non è affatto strano che da tanti rami originari dell'ominazione, non si siano conservati fino a tempi relativamente recenti , specie diverse. Il concetto di uncità dell'uomo , doveva già essere in ampia crisi...H.abilis, H.ergaster, H.erectus, H.sapiens.....tutti Homo.....non Pitecus.....

Ciiao.

Link to comment
Share on other sites

L'Homo sapiens ha effettivamente convissuto per un certo periodo con i neandertaliani, i quali però si erano affacciati prima sulla ribalta del mondo.

C'è ancora un grosso punto di domanda riguardo ai neandertaliani: erano della stessa specie dell'Homo sapiens (quindi Homo sapiens neandertalensis) o erano una specie diversa (quindi Homo neandertalensis)? Ancora non si sa e neanche la genetica è riuscita a risolvere il mistero. Paleoantropologi di tutto il mondo ci si stanno arrovellando da anni senza trovare la soluzione; il mio docente di antropologia diceva che nel dubbio è meglio chiamarli neandertaliani...

 

Il nuovo ominide scoperto potrebbe anche essere una forma di Erectus tardivo, in Asia non sarebbe l'unico, che in seguito all'isolamento ha sviluppato determinate peculiarità morfologiche. Non ho ancora letto gli articoli ufficiali, ho parlato oggi con un paleoantropologo dell'università di Pisa che si diceva perplesso sulla capacità cranica di questo ominide. Se era davvero intorno ai 380 cc come dicono, era messo peggio delle australopitecine (che tra forme gracili e robuste avevano, in media, 430-440 cc) pur essendo contemporaneo del sapiens.

In ogni caso è sicuramente troppo presto per annunciare la scoperta di una nuova *specie* di ominide.

 

I sardi, invece, da un punto di vista genetico sono molto studiati! Insieme a baschi e lapponi, qui in Europa.

 

Saluti preistorici,

Elena

Link to comment
Share on other sites

Anche sui tempi ci sono problemi...le varie forme presapiens, preneandertalensi è veramente dubbio su come si rapportino....proprio un bel rebus....H.s.neandertalensis o H.neandertalensis? Si era partiti dalla seconda ipotesi...ma era il tempo della proliferazione tassonomica (Sinantropo, Atlantropo, ecc...) cancellata dalla specie erectus....i caratteri scheletrici che differenziano sapiens da neandrthal sono veramente enormi nel cranio, molto meno marcate nel resto dello scheletro. Aspettiamo la genetica ..e non attendiamoci miracoli...

Straordinaria la Paleantropologia...veramente straordinaria.

Link to comment
Share on other sites

Trovate qualcosa sul ritrovamento di questi ominidi qui:

 

http://abcnews.go.com/Technology/story?id=198867&page=1

 

http://www.reuters.co.uk/newsArticle.jhtml...20§ion=news

 

http://www.nature.com/news/specials/flores/index.html

 

Sapiens arcaici, erectus tardivi... hai ragione, i-lang, la paleoantropologia è affascinante. Anche se personalmente sono molto più attratta dall'anello mancante tra uomo e scimpanzè che dalle questioni più recenti (erectus, sapiens, neandertal e compagnia). Per esempio, l'Orrorin tugenensis... datato circa 6 ML di anni fa e quasi sicuramente bipede... che rabbia che si siano trovati così pochi resti. L'epoca in cui è vissuto è decisamente topica, l'antenato comune si colloca tra i 5 e i 7 ML di anni fa.

Le differenze craniali tra sapiens e neandertal sono notevoli, è vero, ma pensa che al giorno d'oggi gli aborigeni, insieme ad un'altra popolazione asiatica di cui non ricordo il nome, sono gli unici che presentano ancora un prognatismo facciale totale (neanche solo alveolare), eppure sono ovviamente sapiens. Nell'ambito di una stessa specie si può riscontrare una notevole variabilità morfologica. E i problemi rimangono...

Comunque sia andata, la cosa certa è che il sapiens era più intelligente del neandertal e riusciva a trasmettere la sua cultura mediante il linguaggio parlato. Inoltre, e altrettanto fondamentale se non di più, aveva una visione metafisica della vita - lo dimostrano le sepolture ornate che il neandertal non faceva.

 

Elena (se mi cercate sono a scavare con Tim White)

 

PS: Atlantropo? Mai sentito

Link to comment
Share on other sites

Atlantropo...erectus ritrovato nel Marocco e descritto da Le Gros Clarck..anni 60 , in piena era di "tassonomia geografica", quando ogni erectus trovato si pigliava il suo bel "nick".........Orrorin tegunensis...reperto affascinante se non altro perchè si affaccia nella finestra ancora inesplorata (per singolare carenza di fossili) del periodo (9-4 ML di anni fa) in cui la stazione eretta nasceva e dovrebbe svelare il mistero del bipedismo.

Sorry per l'O.T.

Link to comment
Share on other sites

C'è ancora un grosso punto di domanda riguardo ai neandertaliani: erano della stessa specie dell'Homo sapiens (quindi Homo sapiens neandertalensis) o erano una specie diversa (quindi Homo neandertalensis)?

Da quel che sapevo gli antropologi hanno classificato l'uomo di Neandertal come una sottospecie del sapiens. Noi siamo Homo sapiens sapiens, loro Homo sapiens neandertalensis.

Oltre ad un cranio più grosso e sviluppato, l'uomo di Neandertal vantava un fisico molto più robusto e possente. Erano un po' come dei palestrati body-builder...però oltre ai muscoli, avevano anche la struttura ossea decisamente più massiccia.

 

 

Convissuto, ibridato (H.di m.Carmelo) forse costretto all'estinzione il caro cuginetto.

Cosa!? :ph34r:

Esisteva anche una specie ibrida!? Non lo sapevo proprio...Dai Ilic, non ti fare pregare, racconta...

Link to comment
Share on other sites

La Palestina è stata per migliaia di anni territorio di confine fra le due sottospeecie (o specie...chi lo sa? Io penso come i più, sottospecie, ma la certezza è lontana) e sono noti individui e siti di Neanderthal e siti di Sapiens. Nel Monte Carmelo vi sono invece reperti molto strani , classificati come reperti a parte (la stessa dicitura Homo di monte Carmelo la dice lunga sulle indecisioni classificative). Le caratteristiche abbastanza arcaiche rispetto ai sapiens contemporanei, ma non pienamente neandertaloidi, dava stura all'ipotesi (ipotesi naturalmente) di ibridazione sapiens-neanderthal..Naturalmente restano in piedi altre ipotesi , come l'appartenenza dei reperti a presapiens o addirittua a preneandethal, anche se quest'ultima ipotesi cozza contro la relativa gioventù dei reperti del Carmelo.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Da quel che sapevo gli antropologi hanno classificato l'uomo di Neandertal come una sottospecie del sapiens. Noi siamo Homo sapiens sapiens, loro Homo sapiens neandertalensis.

Oltre ad un cranio più grosso e sviluppato, l'uomo di Neandertal vantava un fisico molto più robusto e possente. Erano un po' come dei palestrati body-builder...però oltre ai muscoli, avevano anche la struttura ossea decisamente più massiccia.

Magari fosse così facile. In realtà non si sa ancora, come scrivevo prima. Ci sono due scuole di pensiero e nessuna delle due può dire con certezza di essere nel giusto.

 

Erano brevilinei, adattati al clima freddo che c'era allora in Europa... invece i primi uomini anatomicamente moderni erano longilinei.

Sicuramente sono venuti a contatto, ma l'ibridazione è solo una teoria... si torna al dubbio iniziale, stessa specie o specie diverse?

 

Elena

 

OT: ma se venisse accertato il bipedismo dell'Orrorin, sarebbe la più antica testimonianza di bipedismo trovata finora...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.