Jump to content

Morte inspiegabile Acanthoscurria geniculata


Recommended Posts

Ciao a tutti,

ieri mattina, con mio sommo dispiacere, ho trovato la mia amata Acanthoscurria geniculata deceduta. Ho provato per scaramanzia ad aspettato un intero giorno ma ahimè la conferma della morte è giunta inesorabile…

Era in premuta oramai da quasi quaranta giorni (deduco in premuta in quanto non mangiava più ed era meno reattiva del solito...).

Era con me da quasi un anno ma aveva sempre mostrato comportamenti "anomali" (periodi di digiuno che non mi aspetto da una Acanthoscurria, bassa reattività e voracità ridotta.).

Aveva fatto solo 2 mute in un anno ma questo immagino che non sia un grosso problema ma in tutte e due le mute qualcosa sembrava essere andato non per il meglio, con sempre parti della muta rimaste attaccate al corpo (che poi lei staccava) oppure ecdisi particolarmente lunga e all’apparenza difficoltosa.

Dico difficoltosa confrontandola con quella delle altre mie tarantole.

Quello che vorrei cercare di capire e se si sia trattato di un mio errore o di un problema che, ahimè, lei si portava dietro dalla nascita.

Oltre tutto la tenevo esattamente come le mie altre tarantole (Lasiodora e Nandhu) che non hanno mai dimostrato alcune problema anche se il Nandhu, essendo oramai adulta, l'ho spostata in un terrario in vetro 30*30 mentre la Lasiodora è ancora in un contenitore di plastica ma con tutti i parametri di umidità e temperatura sotto controllo.

Alcuni miei conoscenti hanno ipotizzato, vedendo l'immagine che allego, che possa trattarsi di un problema genetico già all'origine in quanto non mostra particolari problemi o di una costipazione (questo me l'ha suggerito un americano ma ho qualche dubbio).

L'unica cosa che noto e che i polmoni non mi sembrano in un o stato normale, ma potrei sbagliare.

So che è pressoché impossibile comprendere cosa possa essere andato storto ma vorrei fare il possibile per capire in quanto sicuramente in futuro prenderò un'altra Acanthoscurria visto che è sempre stata una delle mie preferite.

Grazie

 

2022_07_05-14_45_16_e1b03.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao, mi dispiace per la perdita. 

Come la tenevi? Queste sono informazioni per completezza, in quanto è probabile che sia semplicemente una tara genetica come dici te. 

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le condoglianze, ci sono rimasto veramente male....  non mi aspettavo questo decesso anche se avevo capito che qualcosa non andava da tempo…

La tenevo in un contenitore in plastica 20*30, con aereazione su due livelli in modo da permettere un buon ricambio d'aria.

Substrato con torba (passata sempre prima in forno) di circa 5 cm, un frammento di corteccia (anche lui passato in forno) e un po’ di sfagno disidratato.

Bagnavo direttamene il substrato in un angolo in modo da permettere il contrasto tra zona umida e zona più asciutta e, anche se forse superfluo, mettevo una piccola ciotolina con sempre acqua pulita. Umidita sempre attorno all'80% e temperatura tra i 25 e i 28 a seconda del periodo.

Solitamente io tengo le migali in questo modo finché la dimensione non risulta eccessiva, in qual caso sposto in un terrario in vetro 40*40 (come fatto il mese scorso con il Nandhu e presto dovrò fare con la Lasiodora che sta crescendo in modo impressionante).

Come nutrimento sono passato alle B. lateralis in quanto non ne potevo più dei grilli… inoltre il fatto che non sono pericolose per le migali anche se in ecdisi e che non si interrano me le fanno preferire ad altro cibo.

Oltretutto avendo una piccola colonia ho sempre a disposizione dimensioni diverse, cosa non da poco.

Link to comment
Share on other sites

Aggiungo un particolare: le temperature eccezionalmente alte di questo periodo mi avevano fatto prevedere che nella stanza dove stavano le migali il caldo sarebbe stato eccessivo (ed infatti solo ieri dava 31°) quindi le avevo spostate tutte in una stanza al piano terra che, complici muri molto spessi, non supera mai i 28° anche con un clima ultra torrido.

La stanza risulta sempre essere in penombra ma non credo che questo sia un problema per le migali.

Link to comment
Share on other sites

Ma si dai direi proprio tara genetica... vedrai che andrà bene in futuro. Stai tranquillo e non fartene colpa tua. 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.