Vai al contenuto

Recommended Posts

Ciao ragazzi!! Apro questa discussione per parlare di un esemplare di eresus che mi è stato regalato da un'amica che ha trovato non so dove, lei mi ha parlato di dimensioni modeste quindi ho pensato a un adulto che dovrebbe essere di circa 4cm di corpo quindi ho allestito un terrario per lui, poi ho scoperto che è molto più piccolo quindi scusate se il terrario è troppo grande.... Vi scrivo perché praticamente all'inizio ho usato torba acida e un vaso di coccio come tana ma lui si è fatto la ragnatela nel coperchio di multistrato marino della teca, allora mi è stato suggerito di sostituire la torba con argilla o sabbia e ho usato sabbia e delle pietre, qualche ramo e infine anche un pezzo di legno, l'eresus si fa un giro e poi si rifà sempre la tela sul coperchio.... Mi dispiace perché quando devo aprire per nutrirlo la tela si rompe e la deve sempre rifare... Se qualcuno può aiutarmi ne sarei grato.... Allego delle foto

 

2018_10_02-20_33_35_e81a2.jpg

2018_10_02-20_35_21_55491.jpg

2018_10_02-20_37_11_5b8d1.jpg

2018_10_02-20_38_56_c5450.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @LattanzeluIl terrario è tutto sbagliato.

Chi è il tuo suggeritore??  i consigli dati sono un bel po inattendibili. Intanto i 4 cm di corpo... sono tutto fuorché comuni. Sono riportati in letteratura, è vero, ma il sospetto che siano esagerati è molto alto. Dato da verificare quindi.

 Ci sono specie come Eresus walckenaeri che raggiungono dimensioni effettivamente importanti ma trovare esemplari (femmine adulte) sopra i 25mm di corpo è comunque un evento raro. Inoltre non sono ragni a cui tu puoi dare il vasetto da usare come tana. Non sono migali nè bassotti, sono ragni che vivono nel terreno, spesso sotto grandi massi irregolari, e costruiscono tele molto dense all'interno delle quali dimorano. In questi rifugi vivono continuamente per tutta la vita, non uscendo quasi mai. In natura ogni tanto capita che qualche esemplare femmina esca dalla tana dopo grossi acquazzoni in quanto le si allaga la tana, ma anche queste sono eccezioni. In genere non escono mai.

Ora, fermo restando che cercando sul forum con il tastino in alto a destra troverai molti post in cui si parla di questi affascinanti animali, veniamo a qualche consiglio utile.

- Da dove viene l'esemplare? Hai foto migliori dell'esemplare? Queste richieste sono importanti in quanto occorre prima capire che specie è e poi allestire un terrario idoneo.

- Se viene dalle isole maggiori d'italia, potrebbe essere E. walckenaeri e quindi tornerebbe il fatto che costruisca la tela in alto. Sono animali con attitudine ad andare verso l'alto. Quando li si trova in ambiente urbano (molto raro) in genere fanno tane negli infissi delle porte, lungo lo sviluppo dei tubi di grondaia etc. In ambiente naturale invece vivono di solito in zone brulle, bruciate dal sole, e piatte. Senza quindi molto da scalare. In tal situazione la loro predilezione va agli affioramenti rocciosi sotto cui si riparano dal sole e dalla luce. 

- Per il terrario di allevamento, quello che hai mostrato non è idoneo. Intanto serve un contenitore moooolto più piccolo e senza tutte quelle cianfrusaglie. Non è mica una bancarella con roba vecchia in vendita :D Sarà sufficiente un qualsiasi contenitore per roba alimentare, tipo contenitori di plastica per biscotti, pasta secca o dei contenitori comunemente usati in allevamento e noti come "braplast". Insomma un 20cmx20x20 sarà gia abbondante.  Il substrato occorre che sia simile a quello dove è stato trovato. Semplice. Alcune specie vivono anche in terreno organico nero, altre vivono bene in terreno più argilloso. Ma un terreno misto di arenaria, limo e argilla è del tutto idoneo ad essere scavato e lavorato. La torba in purezza non ha dato risultati interessanti (perchè i drappi di tela tesa tendono a tirar via granelli di torba e quindi le strutture costruite collassano.) Al centro della teca, o spostata verso un angolo, sarà sufficiente 1 (una) pietra frastagliata che Eresus possa usare come partenza per costruire la tana. Ovviamente, se la specie è E. walckenaeri , allora occorrerà evitare che ci siano elementi verticali che il ragno possa scalare (come silicone, rami, zone rugose nel contenitore...). Il coperchio dovrà essere ben forato (o a griglia) in quanto hanno bisogno di ricambio d'aria.

Sono animali che vogliono il secco, l'arido. Dimentica ciotoline o altri ammennicoli per dare da bere. Non sono canarini. Allestita così la teca dovrai solo fare una cosa: attendere svariati giorni senza disturbarlo. Lui costruirà la sua tenda di tela e solo dopo potrai andarlo a nutrire. Ma di questo eventualmente ne riparliamo.

Facci sapere ;)

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 hour ago, 00xyz00 said:

Ciao @LattanzeluIl terrario è tutto sbagliato.

Chi è il tuo suggeritore??  i consigli dati sono un bel po inattendibili. Intanto i 4 cm di corpo... sono tutto fuorché comuni. Sono riportati in letteratura, è vero, ma il sospetto che siano esagerati è molto alto. Dato da verificare quindi.

 Ci sono specie come Eresus walckenaeri che raggiungono dimensioni effettivamente importanti ma trovare esemplari (femmine adulte) sopra i 25mm di corpo è comunque un evento raro. Inoltre non sono ragni a cui tu puoi dare il vasetto da usare come tana. Non sono migali nè bassotti, sono ragni che vivono nel terreno, spesso sotto grandi massi irregolari, e costruiscono tele molto dense all'interno delle quali dimorano. In questi rifugi vivono continuamente per tutta la vita, non uscendo quasi mai. In natura ogni tanto capita che qualche esemplare femmina esca dalla tana dopo grossi acquazzoni in quanto le si allaga la tana, ma anche queste sono eccezioni. In genere non escono mai.

Ora, fermo restando che cercando sul forum con il tastino in alto a destra troverai molti post in cui si parla di questi affascinanti animali, veniamo a qualche consiglio utile.

- Da dove viene l'esemplare? Hai foto migliori dell'esemplare? Queste richieste sono importanti in quanto occorre prima capire che specie è e poi allestire un terrario idoneo.

- Se viene dalle isole maggiori d'italia, potrebbe essere E. walckenaeri e quindi tornerebbe il fatto che costruisca la tela in alto. Sono animali con attitudine ad andare verso l'alto. Quando li si trova in ambiente urbano (molto raro) in genere fanno tane negli infissi delle porte, lungo lo sviluppo dei tubi di grondaia etc. In ambiente naturale invece vivono di solito in zone brulle, bruciate dal sole, e piatte. Senza quindi molto da scalare. In tal situazione la loro predilezione va agli affioramenti rocciosi sotto cui si riparano dal sole e dalla luce. 

- Per il terrario di allevamento, quello che hai mostrato non è idoneo. Intanto serve un contenitore moooolto più piccolo e senza tutte quelle cianfrusaglie. Non è mica una bancarella con roba vecchia in vendita :D Sarà sufficiente un qualsiasi contenitore per roba alimentare, tipo contenitori di plastica per biscotti, pasta secca o dei contenitori comunemente usati in allevamento e noti come "braplast". Insomma un 20cmx20x20 sarà gia abbondante.  Il substrato occorre che sia simile a quello dove è stato trovato. Semplice. Alcune specie vivono anche in terreno organico nero, altre vivono bene in terreno più argilloso. Ma un terreno misto di arenaria, limo e argilla è del tutto idoneo ad essere scavato e lavorato. La torba in purezza non ha dato risultati interessanti (perchè i drappi di tela tesa tendono a tirar via granelli di torba e quindi le strutture costruite collassano.) Al centro della teca, o spostata verso un angolo, sarà sufficiente 1 (una) pietra frastagliata che Eresus possa usare come partenza per costruire la tana. Ovviamente, se la specie è E. walckenaeri , allora occorrerà evitare che ci siano elementi verticali che il ragno possa scalare (come silicone, rami, zone rugose nel contenitore...). Il coperchio dovrà essere ben forato (o a griglia) in quanto hanno bisogno di ricambio d'aria.

Sono animali che vogliono il secco, l'arido. Dimentica ciotoline o altri ammennicoli per dare da bere. Non sono canarini. Allestita così la teca dovrai solo fare una cosa: attendere svariati giorni senza disturbarlo. Lui costruirà la sua tenda di tela e solo dopo potrai andarlo a nutrire. Ma di questo eventualmente ne riparliamo.

Facci sapere ;)

 

 

 

Ciao grazie della risposta!!! Da quanto dici tu allora ti confermo sia un walckenaeri visto che si è fatto una tela tutta complessa e aggrovigliata in un angolo in cima alla teca, data una blata ieri sull'ingresso della tela l'ha presa e divorata!!!! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.