Jump to content

Neoplasia addominale


Recommended Posts

Notato da prima della muta nella mia bicoloratum e purtroppo non identificato da parte di molta gente esperta con cui ne ho discusso(es. Fabio dv, Volothar, ecc...) sono arriivato a determinare questo tipo di nomenclatura per nil tipo di patologia che mi si è presentata.

 

Neoplasia addominale (tumore maligno all'addome)

 

Nel mio caso anteriore, infatti il tipo di malattia, (se così la possiamo definire)che ha colpito e che tuttora affligge la mia A.Bicoloratum si presenta come un tumore di tipo neoplastico(che attacca i tessutiinterni ed esterni)nella regione addominale.

I sintomi si sono manofestati intorno al 5° mese di digiuno con un gonfiore notevole nella zona addominale anteriore DX arrivando ad aprire notevolmente l'apertura del 1° polmone DX.

l'addome dopo la muta si è letteralmente deformato con un visibile gonfiore dalla parte DX (come se dentro l'addome ci fosse una palla) nonostante l'animale in questione non abbia mai preso colpi nella regione sopraindicata, inoltre la zona sottostante il gonfiore comincia a spelarsi.

La patologia ribadisco, si presenta come un tumore sia per aspetto che per sintomi in quanto presumo sia arrivata a colpire il sistema nervoso dell'animale,questo dedotto dal fatto che nell'animale a riposo sintomi visibili di problemi locomotori non si presentano, mentre se posto sotto stimolo (es. caimano che si muove avvicinandosi)oltre alla classica posizione d'attacco si puo notare che le penultime zampe di entrambi i lati risultano "morte".

Per morte intendo che nei movimenti basilari propri della locomozione risultano ferme e vengono trascinate a peso morto.

riprendono le loro normali proprietà locomotorie quando l'animale si calma.

 

Purtroppo in base alla mia esperienza personale non so dire di più.

Mi spiace, è una situazione di impotenza molto frustrante...

L'unica cosa che posso dire è che mi pareva un obbligo informare la gente che popola questo forum riguardo una situazione che potrebbe colpire anche altri (speriamo di no)e di cui nessuno finora è riuscito a dare una spiegazione.

 

Prossimamente posterò delle foto e dei disegni che riusciranno a illustrarvi la situazione in modo più semplice.

 

Alvise

Link to comment
Share on other sites

Guest vesubia

Sarei molto interessato a sapere come va a finire questa storia.

L'ipotesi di un endoparassitoide è stata presa in considerazione e/o scartata? I ditteri Oncodidi (o Acroceridi che dir si voglia) fanno di questi scherzetti.

Link to comment
Share on other sites

Mi spiace molto Alvise... [:D] Ti ringrazio per la segnalazione. E' molto importante e utile quello che fai, cioè riportare con metodo e particolari questa brutta avventura...

 

Matteo

 

per Vesubia: come si potrebbe arrivare ad una dignosi più precisa? Ci sono sintomi esterni facilmente classificabili, o sapremo la verità solo con un'autopsia, ammesso che si trovi chi sa cosa cercare....?

 

per Alvise: mi spiace Alvise, ma - come già per la Grammostola di Daniela e Lorenzo - raccogli materiale e soprattutto fotografie della cosa. Chissà che la cosa possa in futuro essere utile a qualcun altro.

 

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

ARACNOFILIA.ORG -amministratore

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

Link to comment
Share on other sites

Ho già preso in considerazione i parassiti, ma sono stati scartati subito dato che l'ultimo pasto risale a circa 8 mesi fa,riguardo a parassiti venuti dall'esterno è praticamente impossibile visto che le controllo ogni giorno e il terrario dove era la bicoloratum è diviso a metà con un'emilia (che sta bene come una gazzella!) comunque le ho analizzate tutte e l'unica cosa che tutti mi hanno detto è stata: "non ho idea, mai visto nulla del genere..."

colgo l'occasione per ringraziare tutti quelli che si sono offerti di darmi una mano e che tuttora mi aiutano moralmente e con notizie...

(in particolare Volothar, FabioDV e Blackgrammostola....);)

 

Alvise

Link to comment
Share on other sites

Anche per me è la prima volta sentire una cosa del genere: purtroppo neanche i ragni sono indenni dai tumori.

Certo se sta diffondendosi anche al sistema nervoso può trattarsi di un tumore molto invasivo o altrimenti ha raggiunto il ganglio tramite metastasi (cellule tumorali trasportate in altre sedi dal sistema circolatorio): se così fosse penso che si noteranno subito altri sintomi poichè il sistema circolatorio dei ragni è aperto e quindi da la possibilità al tumure di raggiungere e impiantarsi velocemente in qualunque parte del corpo.

Vorrei comunque provare a fare un'altra ipotesi (purtroppo non meno infausta): se si trattasse di uno sfiancamento del cuore o comunque un problema cardiaco generale avremmo comunque un rigonfiamento dell'addome (dovuto ad un aumento volumetrico propio del cuore)e il problema della locomozione si avrebbe non per un problema al sistema nervoso ma per una incapacità del cuore di aumentare la pressione dell'emolinfa durante i movimenti mentre è ancora capace di garantire la normale posizione a riposo.

Comunque ogni cosa fosse mi dispiace molto e se dovesse finire male facendo le corna il mio professore di anatomia patologica dice che la diagnosi certa è quella autoptica.

Link to comment
Share on other sites

Guest data_morph

Tristezza...molta tristezza...mi dispiace moltissimo Alvise, sbaglio o mesi fà ti erano "scoppiati" degli sling di H.Lividum?Secondo te può centrare qlcsa?

 

RAoul

Link to comment
Share on other sites

no non sono parassiti.

lo sling che mi era scoppiato era pieno di nematodi.....

 

Alvise

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...
Guest emix73

caro alvise,grazie al suggerimento di matteo ho letto il tuo topic,che all'epoca mi era sfuggito.è successa una cosa del tutto simile a me (e forse anche ad emanuele) con un amaurobius.morendo,dopo che il rigonfiamento è arrivato al punto di far esplodere l'addome con gran fuoriuscita di emolinfa,è rimasto a zampe estese.speriamo che se ne venga a capo,soprattutto per sapere se ci son cause a tutto ciò ed eventualmente porvi rimedio,anche perchè curare è molto più difficile che evitare la malattia

Link to comment
Share on other sites

Mi spiece solo ora di evere letto questo post, e mi spiace sopratutto per te Alvi.

Tuttavia a questo punto ho motivo pure io di disperarmi inquanto la Grammostola red morph che da poco ho comprato presenta una patologia molto simile, infatti ha una protuberanza nella regiona addoinale [:)], per ora non ho riscontrato nessun malfunzionmento nell'apparato locomotore del ragno che anzi ha un discreto apetito.

Che dire raga non ci resta che piangere e studiare ed imparare.

 

RiKy :-P *W la Sardegna*

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.