Jump to content

Le Scienze-Artropodi


Bomba

Recommended Posts

Qui alcuni articoli sugli artropodi in generale e di seguito su crostacei e ragni. Ribadisco che molti articoli sono conosciuti ai più e molti sono datati perciò vale sempre il discorso di prenderlo come un "passatempo".

 

ARTROPODI

 

L’albero genealogico degli artropodi (14/09/2001)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/L_albero_genealogico_degli_artropodi/1290028

 

 

Scorpioni parsimoniosi (23/01/2001)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Scorpioni_parsimoniosi/1290902

 

 

Il doppio veleno degli scorpioni (22/01/2003)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Il_doppio_veleno_degli_scorpioni/1288114

 

 

Le zecche e l’immunità (30/03/2001)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Le_zecche_e_l_immunita/1290666

 

 

 

CROSTACEI

 

La straordinaria vista del gamberetto (15/05/2008)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/La_straordinaria_vista_del_gamberetto/1330205

 

 

L’evoluzione dei granchi di terra (01/02/2005)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/L_evoluzione_dei_granchi_di_terra/1285218

 

 

Uno scheletro idrostatico per i granchi (15/07/2003)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Uno_scheletro_idrostatico_per_i_granchi/1287390

 

 

Come si muovono i gamberi (28/11/2002)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Come_si_muovono_i_gamberi/1288263

 

 

Gamberetti rumorosi (29/09/2000)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Gamberetti_rumorosi/1291180

 

 

RAGNI

 

Il fascino ultravioletto di Mr. Ragno (03/05/2008)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Il_fascino_ultravioletto_di_Mr._Ragno/1329185

 

 

 

Evoluzione convergente (09/11/2004)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Evoluzione_convergente/1285541

 

 

L’evoluzione dei ragni hawaianii (21/01/2004)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/L_evoluzione_dei_ragni_hawaiiani/1286683

 

 

La tragica fedeltà dei ragni (30/06/2003)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/La_tragica_fedelta_dei_ragni/1287443

 

 

La strategia del ragno Bolas (25/06/2002)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/La_strategia_del_ragno_bolas/1288889

 

 

I segreti della tela di ragno (20/06/2002)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/I_segreti_della_tela_di_ragno/1288921

 

 

Veleno di tarantola contro i disturbi cardiaci? (05/01/2001)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Veleno_di_tarantola_contro_i_disturbi_cardiaci/1290944

 

 

La paura dei ragni (24/08/2004)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/La_paura_dei_ragni/1285842

 

 

Un predatore mirmecofago (06/04/2004)

 

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Un_predatore_mirmecofago/1286335

Link to comment
Share on other sites

Mazza quanti link :blink:

 

Riguardo la "fedeltà dei ragni":

 

Più che morire attaccato al corpo della femmina, il maschio (Araneidae ma anche Theridiidae come qualche specie di Latrodectus sp.) spezza all'interno dell'epigino della femmina il proprio embolo, ostruendo l'apertura genitale. Molte volte i maschi (i più conosciuti sono i Theridiidae) vengono mangiati dalla femmina senza smettere l'accoppiamento.

Link to comment
Share on other sites

Aggiungo solo che l'ostruzione del solco genitale da parte del maschio ha l'isitintivo scopo di impedire che la femmina si accoppi con altri maschi disperdendo così i geni del precedente partner.Non sempre tale pratica va a buon fine oltretutto... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Aggiungo solo che l'ostruzione del solco genitale da parte del maschio ha l'isitintivo scopo di impedire che la femmina si accoppi con altri maschi disperdendo così i geni del precedente partner.Non sempre tale pratica va a buon fine oltretutto... :lol:

 

Comportamento etologicamente interessante... siamo di fronte ad espressioni di aracnogelosia a scopo monogamico da parte del maschio quindi!

Il fatto che questa pratica non vada sempre a buon fine potrebbe essere positivo? Nel senso che in caso contrario si potrebbero verificare delle riduzioni di popolazioni?

Link to comment
Share on other sites

Perchè riduzione delle popolazioni?

 

Comunque tornando su un altro articolo "I segreti della tela di ragno":

 

Un filamento di seta è costituito da proteine aventi due configurazioni principali: alfa elica e beta foglietto (interconnesse da porzione "lassa" di protina, senza una configurazione precisa).

 

Le configurazioni alfa conferiscono l'elasticità, mentre i "cristalli" proteici (configurazione beta) conferiscono rigidità. Elasticità e rigidità sono influenzate dalla quantità d'acqua presente in cui si trova la proteina.

 

Riporto questi dati da Biology of Spiders: La seta disidratata può essere allungata fino al 30% della sua lunghezza, mentre quella idratata fino anche al 300%.

Link to comment
Share on other sites

Perchè riduzione delle popolazioni?

Era una curiosità! Sicuramente sbalglio ma ho pensato che se il maschio riesce ad ostruire il solco genitale e la gravidanza non va a buon fine quella femmina non si potrà più accoppiare. Statisticamente, meno accoppiamenti di conseguenza diminuzione della popolazione... sempre che l'incidenza di tali pratiche sia trascurabile

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.