Vai al contenuto

8Legs8Eyes

Utenti
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su 8Legs8Eyes

  • Grado
    Grammostola
  • Compleanno 16/01/1992

Profile Information

  • Gender
    Male

Previous Fields

  • Nome
    Manuel
  • Provincia
    Venezia
  • Regione
    Veneto

Visite recenti

57 visite nel profilo
  1. Gli esemplari mi sono stati forniti da un mio amico, provengono dallla Cina settentrionale dove, stando alle sue parole, si tratta di una specie molto comune specialmente nelle zone coltivate. Non avendone mai sentito parlare, pensavo si trattasse di una specie endemica dell'Asia orientale, anche perché viene indicato con una nomenclatura differente. Tuttavia consultando, per l'appunto, mi sono sorti dei dubbi, e a quanto pare erano fondati
  2. Lo farò, grazie mille!
  3. Salve a tutti, oggi vi voglio parlare di due ragni che sto allevando da 3 mesi. A dire la verità lì per lì non avevo idea a quale specie mi trovassi davanti e quindi pensavo di richiedere la vostra opinione. Tra i riferimenti scientifici che ho trovato qui nel paese della Grande muraglia, si fa riferimento al ragno lupo cinese col nome di Lycosa sinensis (Shenkel) ma ho controllato nel World Spider Catalog e non ho trovato nulla a riguardo. Nello specifico ho trovato, invece, Lycosa singoriensis che mi sembra sia appunto la specie che sto allevando. Si tratta forse di un caso di dubbia terminologia poi corretta? I cinesi lo chiamano ragno lupo cinese, nei siti che ho consultato pare viva nel nord della Cina, ma in realtà da quel che so Lycosa singoriensis si trova anche al di fuori della RPC. Qualcuno può illuminarmi? Ad ogni modo questi sono gli esemplari. Mi scuso per le foto che ho dovuto ahimè scattare con un telefono da quattro soldi dato che proprio oggi che volevo mostrarvi gli esemplari la digitale ha scelto di andarsene. Il maschio: La femmina: So che non è molto ma purtroppo non sono momentaneamente di fornire foto migliori. Entrambi gli esemplari sono stabulati separatamente in due contenitori di dimensioni 20x20x30, son un substrato di torba di una quindicina di centimetri senza alcuna chiusura superiore non essendo i ragni in grado di arrampicarsi, un tappino di bibita dove metto acqua quotidianamente con un misurino. Li nutro una volta a settimana, una preda a testa con camole e blatte. Sono entrambi esemplari adulti ed in primavera vorrei tentare l'accoppiamento. A livello comportamentale devo dire che la femmina è molto calma, ama stare nella tana ed esce quando spengo le luci di sera. Il maschio al contrario è molto nervoso, al minimo tocco della teca corre all'impazzata, quindi evito di maneggiare e toccare la teca più che posso. Predano con voracità devo dire, ho allevato varie Hogna radiata tempo fa e prima di avvertire il movimento della preda passava una decina di secondi. Con gli esemplari di questa specie ho osservato una sensibilità completa, alla minima vibrazione, anche al semplice tocco del terreno nella caduta, entrambi gli esemplari si scagliano con forza sulla preda con una rapidità estrema e senza nessuna difficoltà. L'unica cosa strana che ho notato è che il maschio si fa andare bene il "buco" centrale, mentre la femmina insiste con lo scavare sugli angoli del contenitore a ridosso della plastica. Ho provato due volte a disfare la tana ma non ne vuole proprio sapere: al mattino la ritrovo sempre lì con la sua tana nuova di zecca sull'angolo. Sto sbagliando qualcosa? Ad ogni modo grazie in anticipo, vi aggiornerò sui futuri sviluppi con foto, si spera, decisamente migliori.
  4. Salve, mi ero iscritto anni fa, non sono mai intervenuto più di tanto perchè questo meraviglioso forum ha già tutte le risposte che ho cercato, siete preparatissimi e grandiosi ragazzi, veramente. In questo spazio la mia passione per gli aracnidi è aumentata sia dal punto di vista "hobbistico" che scientifico, cercando di addentrarmi sempre di più nella materia, trovando qui sempre preziosi consigli seguendovi in silenzio ma con attenzione. Per me quello dell'aracnologia è un mondo davvero bellissimo, la curiosità che avevo da bambino nel vedere questi straordinari miracoli della natura è rimasta in me la stessa anche adesso che bambino non sono più. Ed è anche merito vostro e di questa realtà straordinaria. Da 4 anni mi sono trasferito in Cina, qui allevo ed ho allevato esemplari di ragni locali (ovviamente esotici per noi italiani) ed anche qui sono presenti specie assolutamente interessanti. Tra l'altro non disdegno le escursioni, spero di poter contare su di voi nel caso mi imbattessi in specie da me mai viste fin'ora. E mi farebbe piacere ovviamente condividere eventuali foto ed informazioni per arricchire il sito. Un rinnovato grazie per tutto e un saluto!
  5. 8Legs8Eyes

    Varese (VA) - Hogna Radiata

    Da fan di questo ragno dico sì, Hogna radiata. Femmina probabilmente, servirebbero foto più nitide per dirlo con assoluta certezza...
  6. 8Legs8Eyes

    Rimini (RN) - Hogna radiata

    I miei esemplari hanno sempre deposto verso la seconda settimana di agosto morendo, ahimè, verso ottobre. Questo comunque non significa niente, non so se sia possibile stabilire ad occhio con precisione quando il felice momento possa avvenire. Una cosa è certa: il tuo esemplare è sicuramente gravido, aspettati la deposizione a breve. Non faticherai a notarla, terrà sempre presso di sé l'ovisacco. Nutrila spesso, senza esagerare ovviamente, e fa' in modo che si trovi a suo agio: è un momento delicato, mostrerà talvolta segni di nervosismo. Come qualsiasi "donna" in gravidanza!
  7. Certamente non credo sia un Salticidae il colpevole, punto primo poiché un letto non mi sembra sia un luogo frequentato intenzionalmente da questo tipo di ragni, punto secondo perché nonostante possano mordere (possibilità tra l'altro remota) non credo l'effetto sulla cute sia di questo tipo... Comunque a mio modesto parere ritengo sia necessaria la consulenza di un medico... Non vorrei allarmare inutilmente ma leggendo la descrizione sembrerebbe proprio puntura da cimice dei letti, anche le immagini delle punture sembrano coincidere...
  8. Già, anche a me sembra un maschio per via del pattern e della forma dell'opistosoma, se sbaglio correggetemi. E' stato il mio primo grande "amore". E' un ragno davvero interessante, di dimensioni notevoli, intelligente, bellissimo da vedere in azione mentre caccia sentendo le vibrazioni delle sue prede. Fa anche una certa impressione vedere i suoi occhi emettere un bagliore felino al riflesso della luce! Aspettare la sera per vederli uscire allo scoperto e gironzolare in cerca di vittime non ha prezzo! Ho allevato una femmina che mi ha dato per un anno enormi soddisfazioni, tra le quali aver potuto vedere la sua prole venire alla luce. Ho tentato di allevare anche un maschio, ma dopo poco tempo ho preferito lasciar perdere e liberarlo dal momento che lo vedevo cercare disperatamente una femmina muovendosi nervosamente per tutto il perimetro del mini-terrario e cercando invano di salire le pareti per andarsene. Ho sempre preferito liberare i maschi dopo brevi periodi di osservazione, mi sembra di farli soffrire. Per questo se cerco un ragno lo cerco sempre rigorosamente femmina... Anche perché in genere raggiungono dimensioni maggiori... Poi ho sempre seguito i consigli degli utenti di Aracnofilia, se non sbaglio per molte specie è preferibile lasciare i maschi liberi... Comunque puoi dargli da mangiare tranquillamente anche più volte alla settimana, sempre facendo attenzione. Il mio esemplare mangiava falene anche grandi quasi il doppio rispetto alle sue dimensioni, dopo pochi giorni tornava affamata come prima. Personalmente ho notato che, nonostante non siano ragni che amano molto l'umidità eccessiva, quando lasciavo quotidianamente scorrere alcune goccioline lungo le pareti usciva dalla tana di corsa per abbeverarsi come se avesse ogni volta una gran sete...
  9. Micrommata virescens maschio se non mi sbaglio, il dismorfismo sessuale è evidente! Poverino! Ragno eccezionale...
  10. 8Legs8Eyes

    Cavarzere (VE) - Marpissa muscosa

    Scusate me ne sono completamente dimenticato! Allora: Data: 14 giugno, prima mattinata, ore 09 circa - Condizioni atmosferiche: sereno e soleggiato Luogo: Cavarzere (Venezia), Veneto Posizione: muretto di recinzione, vicino ad alberi e a piante da giardino, zona talvolta inumidita Dimensioni: (approssimative) circa 8 mm di bodylenght e 10 mm di legspan.
  11. Davvero comune, ma non l'ho mai identificato! Nel mio giardino ne trovo a decine, tre quarti delle occasioni nel muretto della recinzione dove vivo... Che sia dovuto al colore delle pietre molto simile a quello del ragno, per motivi di mimetizzazione? Comunque sia lo trovo spesso nelle prime ore della mattina e nel tardo pomeriggio. Di che specie si tratta? http://imageshack.us/photo/my-images/811/immagine029ek.jpg/
  12. Me lo sono sempre chiesto anch'io! Spesso sono anche molto buffi! Mi pare di aver letto che fossero segnali di comunicazione con gli altri individui...
  13. Semplicemente meraviglioso! Anch'io sono fan degli Gnaphosidae, è facile osservarli e personalmente mi hanno dato molta soddisfazione! A te è andata bene, io ho fallito tentando di riprodurli...
  14. Cheliceri acuminati per perforare gli onischi di cui è ghiotto, la colorazione c'è, la forma addominale pure, dovrebbe essere Dysdera crocata se non m'inganno...
  15. E' un sacco di tempo che lo cerco!!! Ragno interessantissimo!!! Ma non ne ho mai trovati
×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.