Jump to content

...singolare caso di nematodi


g-1
 Share

Recommended Posts

salve a tutti,

 

sò già che l'argomento è stto trattato più e più volte, volevo però un parere da parte vostra sulla patologia della mia grammostola formosa

 

la grammostola è stat acquistata non motlo tempo fà, e se si escude un opistosoma leggermente piccolo possiamo dire che si trattava di uno speldido esemplare , attivo, vorace, e non particolarmente aggressivo.

La sua alimentazione consisteva in grilli, ( rigorosamente di allevamento ) ma considerata la mole del ragno fin dall'inizio ha avuto grossi problemi a cacciarli. Per lei infatti erano troppo piccoli e la maggiro parte delle volte si andavano a rintanare in qualche afratto del terrario dove lei non riusciva ad arrivare, e lì , puntualmente vi morivano...

 

Ho cominciato così a nutrirla con delle ranocchie ( bombine, o quando c'erano le ile ) e saltuariamente dei topini vivi ( i pinkie morti non li guardava nemmeno )

 

poi un bel giorno comincia ad avere "le convulsioni" è come se avesse uan specie di Parkinson. Ho spulciato il forum in cerca di informazioni, ma da quello che ho visto a nessuno è mai capitato con un alimentazione di topini e rane.

 

La torba del terrario è sterilizzata, l'unico dubbio che ho è una pianta.

Ho infatti inserito nel trrario un Pothos che avevo in casa da molto tempo.

che sia stato lui a veicolare la malattia?

 

Ho fatto caso che ne sui chelicheri ne sulle filiere sono presenti "polverine" bianche.

 

per maggiore chiarezza vi allego delle foto ed un video ch ho scattato poco fà alla mia grammostola.

spero possa essere utile sia per me che eventualmente per altric che come me hanno avuto la sfortuna di avere a che fare con i nematodi.

 

 

1.jpg

 

2.jpg

 

quì il video.

il rumore che sentite è il mio soffio purtroppo non ho altro metodo per farla muover senza stressarla più del dovuto.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 59
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

La Grammostola come genere si sa che non presenta aggressività praticamente mai; premesso questo, sai se il tuo esemplare è nato in cattività? o prelevato in natura?

 

spero che i vari cadaveri di grillo siano stati rimossi in tempo, quelle macchioline bianche sul substrato son escrementi?e quella tarma è lì da tempo?

 

spero che quando hai provato a dargli come pasto i topi vivi, si trattava di pinky...

 

Le rane non vengono usate, primo perchè esistono le blatte, locuste per esemplari della stazza della tua formosa e poi perchè da quel che ne so io nei terrari delle rane convivono anche nematodi, che per la rana in sè non son un pericolo ma che per le migali si.

Link to comment
Share on other sites

Non riesco a vedere il video, ma comunque dalla tua descrizione parrebbero proprio nematodi.

Il fatto che non si veda traccia di essi tra i cheliceri o le filiere significa solo che l'infestazione non è al suo ultimo grado, cioè i nematodi cominciano ad uscire quando il ragno è ormai morto o moribondo.

Potenzialmente i nematodi possono giungere nel terrario in vario modo e non è sempre facile capire come siano arrivati e da dove.

Essendo molto resistenti potrebbero esser rimasti a lungo attaccati alle radici o al substrato della pianta viva che hai messo, oppure direttamente dai grilli che davi all'inizio al tuo ragno.

Non propendo per le rane i i topini.

Il fatto che il tuo ragno manifesti ora l'infestazione non significa che sia stato attaccato ora, molto probabilmente l'infestazione è cominciata tempo fa, magari appunto da una colonia di grilli infetti, oppure che so, magari il ragno era già infestato al momento dell'acquisto (senza che colui che te lo ha dato potesse benché minimamente immaginarlo).

Comunque non è per niente facile stabilire i tempi e i modi di una infestazione di nematodi.

 

Ste

Link to comment
Share on other sites

La Grammostola come genere si sa che non presenta aggressività praticamente mai; premesso questo, sai se il tuo esemplare è nato in cattività? o prelevato in natura?

 

spero che i vari cadaveri di grillo siano stati rimossi in tempo, quelle macchioline bianche sul substrato son escrementi?e quella tarma è lì da tempo?

 

spero che quando hai provato a dargli come pasto i topi vivi, si trattava di pinky...

 

Le rane non vengono usate, primo perchè esistono le blatte, locuste per esemplari della stazza della tua formosa e poi perchè da quel che ne so io nei terrari delle rane convivono anche nematodi, che per la rana in se non son un pericolo ma che per le migali si.

 

la formosa dovrebbe essere nata in cattività, purtroppo però non ne sò abbastanza per poter notare la differenza.

Sapevo che gli esemplari di cattura presentavano un indole più aggressiva e sono più restii ad accettare il cibo...ma come dicevo, non ne sò abbastanza, quindi perdonate gli strafalcioni. :)

 

Devo dire la verità, non sono riuscito a rimuovere tutti i cadaveri di grillo poiche un paio di essi sono andati a morire dietro la copertura in finta roccia del terrario ( dio solo sà come ci siano arrivati! ) ma per quelli che erano sul terriccio confermo di averli tolti.

Le macchie bianche fanno parte del terriccio, anche dopo la sterilizzatura in microonde sono rimaste, il terriccio è stato acquistato in un grande vivaio vicino casa mia, e il negozioante mi aveva assicurato che si trattasse di Torba ...peraltro la dicitura sul sacchetto era "torba da sfagno"

 

 

...quella che sembra una tarma, Tarantonio , in realtà sono i resti del Pothos che la grammostola ha pensato bene di "massacrare" a suo uso e consumo. ;) , devo però essere sincero riguardo gli escrementi: purtroppo in alcuni casi la pulizia degli stesi è molto difficiel se non si vuole disturbare il ragno, quindi un paio di macchie bianche ci sono,

:( mea culpa.

 

per quanto riguarda i topi infine, si ho provato con i Pinkes ma purtroppo non li ha degnati di uno sguardo.

Così ho acquistato dei topini nati da poco ma vivi, quelli ciechi per intenderci. E quelli li ha graditi.

Oddio, per le rane non pensavo fossero velenose??!!!!!?!! ;)

e dire che ne andava matta!

 

le locuste taglia XL sono un alternativa a cui sinceramente non avevo pensato, vado subito a dare un occhiata! grazie mille

speriamo di essere più fortunati con il mio sling di sabulosum!

 

un' ultima cosa, onestamente, considerate le condizioni mi consigliate di metterla subito in freezer per non farla soffrire ulteriormente?

mi fà una pena...

Link to comment
Share on other sites

ti consiglio di cambiarle il terrario visto che hai detto che un pò di resti ed escrementi sono sparsi dentro, ti consiglio di metterla in un box più piccolo così da monitorarla meglio, inoltre ti consiglio per una settimana di usare carta assorbente come substrato e di cambiarla ogni paio di giorni, scrivo questo perchè potrebbe trattarsi anche di una bella infestazione di acari, nel qual caso questi ultimi potrebbero cadere sulla carta assorbente e li rimanervi...fino al cambio successivo, capitò anche a me che degli acari si erano annidati tra i cheliceri di una migale ma fù tardi per recuperarla.

Link to comment
Share on other sites

provvedo subito!!!

 

e incrocio le dita sperando tu abbia ragione.

 

grazie mille a tutti per il vostro aiuto, vi terrò aggiornati.

Ho letto che chiedevate altre foto o anche dei video per documentare meglio questa patologia , se posso essere utile basta che mi fate sapere.

 

ciao ;)

g1

Link to comment
Share on other sites

dalle movenze propendo per nematodi come scrive Ste sopra, tra l'altro anche in questo caso si potrebbe adottare una terapia che è molto invasiva per la migale e in fase del tutto sperimentale, che potrebbe dare esiti positivi.

Link to comment
Share on other sites

Scusate questo Off Topic: tutti gli anfibi presenti sul territorio sono protetti, negl'ultimi anni vi è stata una enorme riduzione di questi animali per diversi motivi (distruzione ambienti, procambarus clarkii, chitrodiomicosi, ecc).

 

Hai fatto un grave errore ad alimentare la tua grammostola con degli anuri: non sono il suo alimento naturale (come già detto), sono giustamente protetti (hai violato una legge), hai causato a loro inutile sofferenza prima di morire, eebbravo genio a prendere le Bombina : lo sai che la Bombina pachypus (Ululone appenninico) sta scomparendo...la situazione è molto grave!

 

bravo..questa mi era nuova ;)

Link to comment
Share on other sites

Scusate questo Off Topic: tutti gli anfibi presenti sul territorio sono protetti, negl'ultimi anni vi è stata una enorme riduzione di questi animali per diversi motivi (distruzione ambienti, procambarus clarkii, chitrodiomicosi, ecc).

 

Hai fatto un grave errore ad alimentare la tua grammostola con degli anuri: non sono il suo alimento naturale (come già detto), sono giustamente protetti (hai violato una legge), hai causato a loro inutile sofferenza prima di morire, eebbravo genio a prendere le Bombina : lo sai che la Bombina pachypus (Ululone appenninico) sta scomparendo...la situazione è molto grave!

 

bravo..questa mi era nuova ;)

 

 

oddio, che la vendita di anfibi presenti sul territorio sia vietata mi giunge completamente nuova...non credevo fossero tutti protetti. :)

 

purtroppo sò di aver commesso un grave errore con la mia grammostola e me ne pento amaramente , sul fatto di aver causato loro inutile sofferenza ne potremmo discutere a lungo, ma non credo sia questo il topic adatto.

Rimane il fatto che vi ringrazio per la notizia e sarà mia premura evitare di nutrire le mie migali con qualsiasi tipo di anfibio da oggi in poi.

 

infine Patrick, coretesemente prima di darmi del "genio" e di dire che ho "violato la legge" , magari falla qualche domandina...visto che le bombine che ho acquistato non sono le Bombina pachypus bensì le Bombina orientalis , e queste ultime sono regolarmente vendute senza problemi, addirittura anche su internet, guarda :

 

http://www.aziendanaturaviva.com/bombina-o...?reviews_id=150

 

http://www.supernatura.it/provid.php?cat_n..._id=10&id=4

 

 

e neanche mi sono sprecato poi più di tanto a cercare...ho preso solo i primi 2 risultati di google.

che facciamo? denunciamo tutti?

 

ripeto, mea culpa per l'errore commesso, come già detto nel primo post non sono sicuramente un esperto , stò cercando di rimediare nel miglior modo possibile, se non ho capito male Tarantonio ha accennato ad una terapia , anche se molto invasiva.

se è vero che sono Nematodi credo che non ci sia altro da fare se non aspettare che muoia, quindi direi che se ti và di dirmi di cosa si tratta posso provare...

Link to comment
Share on other sites

Già ho sbagliato, scusa, ho creduto che fossero state catturate.

 

Adesso vediamo che idea ha Tarantonio per i nematodi! ;)

Link to comment
Share on other sites

Già ho sbagliato, scusa, ho creduto che fossero state catturate.

 

Adesso vediamo che idea ha Tarantonio per i nematodi! ;)

 

 

no problem :) anzi grazie per il tuo commento, ho imaprato a che non si devono dare anfibi alle migali.

 

aspettiamo Tarantonio e speriamo che il suo sitema per quanto invasivo, funzioni. ;)

Link to comment
Share on other sites

ciao Tarantonio

 

ho provveduto come mi hai consigliato a spostare la grammostola in un contenitore più piccolo dove potrò monitorarla meglio

 

ho utilizzato come substrato della carta assorbente, ed ho inserirto un batuffolo d'ovatta umido per l'umidità.

 

ecco una foto :

 

contenitore.jpg

 

posso confermarti che vicino ai chelicheri non vi è traccia di acari o nematodi.

...almeno fino a ieri sera.

infatti ieri verso le 21:00 l'ho ritrovata a pancia all'aria, ho quindi approfittato della situazione per osservare attentamente i chelicheri.

sono di un bel nero lucido e si muovono tranquillamente , l'interno è di un bel arancione vivo e non vi è traccia di parassiti alcuni.

ho poi provveduto delicatamente ad aiutarla a rimettersi in posizione normale.

 

gli ultimi sviluppi della situazione sono che al momento più che con movimenti frenetici sembra che si muova "inciampando" sulle sue zampe.

 

vi mostro una foto ravvicinata dei chelicheri, purtroppo a causa dello spessore del contenitore non ho potuto fare di meglio, .

 

chelicheri.jpg

 

 

l'unica anomalia degna di nota ( se si esclude l'opistosoma magro a causa della mancata alimentazione ) sono una specie di "spellature" sull'opistosoma

 

quì una foto :

 

opisto.jpg

 

 

non sembrano parassiti, ma è come se lo spessore dell'opistosoma in quel punto fosse minimo.

che ne pensate?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.