Jump to content

A proposito di Cteniza sp. ...


Recommended Posts

Buongiorno a tutti!

Anzitutto voglio ringraziarvi tutti quanti per la disponibilità e l'interesse che avete avuto nell'aiutarmi a identificare i ragni di cui ho postato le foto e in particolare per il ragno nero che avete identificato come Ctenizia sauvagesi.

In particolare ringrazio DavidE il quale è stato il primo a sospettare che il ragno appartienesse a questa specie, ma soprattutto Faby che col suo rigore scientifico ha fugato ogni dubbio.

Sull'onda dell'entusiasmo, ieri ho provato a cercare questo animaletto nei luoghi dove lo avevo precedentemente visto, in casa, per tutto lo scantinato e in giardino, sotto le pietre e in ogni anfratto... ma nulla.

Probabilmente sbaglio metodo di ricerca, o forse non è il periodo piu' indicato per cercare questo aracnide, in effetti sebbene l'ultima volta in cui mi sono imbattuto con questo animale risalga a 3-4 settimane fa(correva sul selciato di fianco a un muro di pietra), il periodo in cui l'ho visto piu' frequentemente è settembre-Novembre.

Non vorrei avere distrutto il suo microambiente a seguito dei lavori ristrutturazione che ho eseguito in casa, la cosa mi dispiacerebbe.

Tra voi c'e' qualcuno che mi sa fornire maggiori informazioni su questo ragno?

in che ambiente è piu' facile trovarlo?

Esiste qualche documento che parla specificatemente di questa specie?

Nel caso trovassi qualche esemplare mi piacerebbe provare ad allevarlo... qualcuno di voi ci ha mai provato?

O me lo sconsigliate?

 

Grazie ancora a tutti per la disponibiltà e l'aiuto. :unsure:

Link to comment
Share on other sites

Ciao... :unsure: allora.. Riguardo Cteniza sp. e in generale i Ctenizidae non è che se ne sappia tantissimo... sono ancora abbastanza sconosciuti.. costruiscono delle "tane-botola" nei terreni prevalentemente argillosi.. E' possibilissimo allevarli (molti lo hanno fatto, mi sembra che Anubis ne abbia tenuta qualcuna), ma non li vedrai praticamente mai poichè passano tutto il loro tempo nella tana a parte un fulmineo secondo quando esce per ghermire la preda e trascinarla nella tana dove verrà poi consumata.. riguardo l'aggressività hanno un caratterino niente male.. Puoi certamente provare ad allevarne una se la trovi per studiarne il comportamento, abitudini ecc.. ciao :lol:

Link to comment
Share on other sites

Ciao Nexus, si le Cteniza si possono allevare, come ti ha spiegato Henry non le vedrai mai, se ne stanno sempre sotto terra...quelli che vedi tu sfrecciare tra settembre e novembre (anche io li ho visti in quel periodo!!!) sono sicuramente i maschietti, le femmine sono diverse, molto piu tozze e piu grosse, con zampe piu corte, e non sono nemmeno sicura che riescano a correre velocemente come i maschi...

 

Riguardo alla specie che trovi tu, però, non è così sicuro che sia Cteniza sauvagesi, ricordi? nella discussione di qualche giorno fa ti avevo detto che in sardegna ci sono due specie di Cteniza segnalate: C. sauvagesi e C. brevidens, dunque, fino a che non abbiamo "il ragno nel sacco" non possiamo sbilanciarci troppo... :unsure:

 

Fabiana.

Link to comment
Share on other sites

Si anchio li ho rinvenuti nello stesso periodo Ottobre-Novembre..ma delle cosidette "tane-botola" non ho mai trovato nulla anche perchè non vivo in campagna ma in piena città..a dir la verità non saprei nemmeno dove cercare :lol:

Sarei proprio curioso di osservare una femmina..e per quanto riguarda la specie precisa non so che dire nemmeno io :unsure:

Link to comment
Share on other sites

Grazie Henry, Faby, e DavidE per le indicazioni!

riguardo al dubbio se il ragno da me fotografato sia una Cteniza sauvagesi o altra Cteniza sp. ho trovato in archivio una vecchia discussione, postata da chichina il 17 sett. 2005 dove Migdan e altri hanno aperto un'interessante discussione.

Naturalmente io in materia sono del tutto ignorante, ma da quanto riportato ho capito che potrebbe essere davvero C. sauvagesi. sebbene in quell'occasione in Sardegna è stato aggiunto alla checklist oltre alla suddetto ragno e la c. brevidens, anche la c. moggridgei data in via di estinzione.

Non so se avete poi dato un occhiata al link che ho già postato nell'altra discussione, ma il ragno che qui viene classificato come C. sauvagesi (scusate la ripetizione..), è identico a quello da me fotografato.

 

riposto il link :

 

http://digilander.libero.it/naturaefoto/html/ArArCtCtSa.htm

 

DavidE, ho dato un'occhiata alle tue foto, ma non mi sembra che il tuo ragno sia uguale al mio.... non lo so! ora sono piu' confuso :)

A questo punto mi viene da fare una domanda... tra ragni della stessa specie al di la delle caratteristiche generali, puo' esistere diformismo (colore, ect.)?

Comunque voglio seguire il consiglio di Faby... sulla classificazione esatta di questo bel ragnone è meglio rimanere sui generis...... ;)

Speriamo che arrivi qualcuno a fugare ogni dubbio ! :lol:

Link to comment
Share on other sites

ciao a tutti,

sono Luca e vivo a Capri.

anche nella mia isola trovo spesso ragni identici a quello fotografato a ventotene.

sono sempre maschi erranti, notturni, aggressivi se molestati e di dimensioni intorno ai 3 cm di legspan i piu grossi.

solo una volta qualche anno fa ho rinvenuto una femmina che probabilmente era stata disturbata da un giardiniere che , inavvertitamente aveva smosso con la vanga il terreno dove aveva fatto la tana.

da allora mai piu vista una.

l'amico Roccolucio mi suggeri' che potesse trattarsi di Cteniza sp. azzardando "sauvagesi" come specie dato che la fovea non era molto visibile nella foto.

ora inizia il periodo degli avvistamenti.

li fotografo spesso, ma solo nel loro ambiente naturale, quindi non li catturo ne li allevo, pero' ne trovo parecchi morti.

se qualcuno fosse interessato sarei felice di inviargli il primo esemplare rinvenuto morto conservandolo in alcool.

un salutone a tutti

Link to comment
Share on other sites

Ciao schizo..se puoi postare delle foto sarebbe davvero interessante..magari puoi anche confrontarle con quelle mie e di Nexus nell' altro topic di questa sezione..e nel forum in generale con la funzione "cerca"... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Ciao!

Ho trovato le foto scattate da Migdan del maschio di Cteniza sauvagesi che avevo trovato morto nel 2004, ne posto qui alcune(il colore dell'esemplare è un pò alterato perchè non ero ancora pratica e l'avevo messo nell'alcool rosso!):

cteniza.jpg

carapace

carapace.jpg

filiere

filiere.jpg

palpo

palpo2.jpg

 

Per quanto riguarda l'allevamento è un ragno che necessita di un terrario alto perchè scava dei tunnel abbastanza profondi, come substrato ho usato terriccio argilloso perchè è molto simile a quello dove li ho trovati in natura...in ogni caso non si vedono mai perchè stanno sempre interrati!!

 

A presto

Mara

Link to comment
Share on other sites

A parte il colore (che dipende sicuramente dal metodo di conservazione), non vi sembra che quello fotografato da me sia piu' peloso?

Si vede che non ho ancora occhio.... :) e che la mia ignoranza è di proporzioni bibliche.... :blink:

Link to comment
Share on other sites

A parte il colore (che dipende sicuramente dal metodo di conservazione), non vi sembra che quello fotografato da me sia piu' peloso?

Si vede che non ho ancora occhio.... :lol: e che la mia ignoranza è di proporzioni bibliche.... :lol:

no, no, non è più peloso. E' l'alcool che lo ha "rinsecchito" e "spelato".

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.