Jump to content

Emergenza BLATTE


Diana
 Share

Recommended Posts

Amici,

aiutatemi per favore a fronteggiare questo problema, che da qualche settimana ha assunto la connotazione di piaga biblica.

La cucina della nostra student-home bolognese è invasa da questi ospiti indesiderati:

blatta1ss4.jpg

blatta2st7.jpg

foto pessime, scattate con un cellulare, ma almeno danno un'idea del colore (giallino-rossiccio) e delle dimensioni (la creatura giace sul fondo di un comune bicchiere di plastica).

Questo/a è un adulto, ma ne abbiamo di tutte le pezzature, anche di minuscole :(

Sono notturne, velocissime e hanno il potere del volo... Se le catturi e le butti fuori dalla finestra, virano e ti rivolano addosso.

Qualcuno sa di cosa si tratta e cosa bisogna fare? Le comuni trappole da supermercato non hanno funzionato. (Franco... qualche consiglio?)

Link to comment
Share on other sites

Ciao fanciulla...

 

Allora...avete una infestazione di Supella longipalpa, nota anche come "Brown banded roach"....

Il mio consiglio è un trattamento mirato con gel blatticida (Solfac Gel della Bayer, dovresti trovarlo al Consorzio...) , privilegiando tutte le superfici in legno naturale non trattato, che quest'insetto sembra prediligere per annidarsi...

Per maggiori info, vai a leggerti la scheda QUI

 

Teinimi aggiornato

Ciao

Franco

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille Franco, non saremmo mai riusciti a identificarle senza il tuo aiuto. Abbiamo rintracciato il Solfac Gel in un garden center di Crespellano (Bo), speriamo di riuscire ad andarlo a prendere già domani!

 

(i coinquilini del soviet hanno inizialmente arricciato un po' il naso alla parola "bayer", ma poi hanno concluso che non può esserci scelta migliore: gli stermini non si possono improvvisare, tocca affidarli ai veri esperti in genocidio e Zyklon-B :()

Link to comment
Share on other sites

No, tranquilli...è un prodotto specifico ad azione mirata... funziona per ingestione e causa il famoso "effetto domino"..ovvero le blatte morte risultano tossiche per altre blatte che se ne cibano (il che accade quasi regolarmente)....

Mi raccomando, non usate nessun altro prodotto (spray o altro) in contemporanea... altrimenti non funziona...

E comunque vi è andata bene... Blattella germanica è molto, molto peggio... ;)

 

Mettete una goccia di gel in ogni fessura che appaia infestata, nelle cerniere degli sportelli della cucina, nella guarnizione dello sportello del frigo, negli accessi posteriori ad eventuali piccoli elettrodomestici (microonde, spremiagrumi, ma anche radio e televisore se ci sono)... controllate bene e trattate ogni superficie in legno non trattato, inclusa la parte inferiore di sedie e tavolo...

Il prodotto elimina gli esemplari presenti in 4-5 giorni, e quelli nati in seguito dalle ooteche in 30-40 gg....

Se dopo ci fossero ancora problemi... VENGO LI' IO!!! :)

(così imparano... :( )

 

Ciao

Franco

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Diana... come procede la faccenda?

Link to comment
Share on other sites

Caro Franco, la faccenda si è tinta di quelle sfumature anticotestamentarie che più temevo. Sicuramente il Solfac Gel ha fatto il suo dovere, e ne ha sterminate tante, ma qui tutto il palazzo è infestato. Anzi no, volevo dire tutto l'isolato. No, anzi, qua rettificano e dicono che è proprio tutto il quartiere. Errata corrige finale: è proprio tutta Bologna :angry: Alla prossima assemblea parlerò del problema con tutti gli altri condomini, e cercherò di convincerli a fare il trattamento tutti insieme...

Un grazie di cuore per la dritta sul Solfac Gel, che ha reso MOLTO meno drammatica la situazione della mia cucina: come al solito Franco, sei impagabile... e comunque qua non c'abbiamo una lira :)

Link to comment
Share on other sites

A Milano stiamo messi più o meno uguale, sia per le blatte che per le lire... :rolleyes:

Lieto comunque di esserti stato utile...

Link to comment
Share on other sites

Ciao Diana, scusami, potresti dirmi in che zona di Bologna abiti?

Te lo chiedo, perchè dalla mia ragazza hanno lo stesso problema e lei sta in vicolo Bolognetti...

A casa sua hanno il pavimento "doppio" (il padrone di casa per risparmiar e non rifarlo ha msso una sorta di perlinato sopra il vecchio pavimento...), io non le ho detto nulla, ma temo che tra le due pavimentazioni ci sia un bel casino...

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

1. qualcuno sa che aspetto abbiano le ooteche di Supella longipalpa?

2. vi risultano cure parentali da parte della madre verso la prole? No perchè ho visto un gruppo di neanidi circumnavigare il tavolo della cucina assieme a una femmina enorme, come tante paperette dietro a mamma oca.

Link to comment
Share on other sites

No...quantomeno non ho notizie di cure parentali in Supella... ma tieni presente che le blatte in genere comunicano tramite messaggi chimici, quindi può darsi che le neanidi seguissero le "tracce" di altri esemplari....

Per quanto riguarda l'ooteca, eccoti una immagine fresca fresca dal mio allevamento sperimentale... :blink:

Ooteca di Supella longipalpa

 

2015_02_08-02_30_34_d0757.jpeg

Link to comment
Share on other sites

OK, forse non è il caso di divulgare materiale compromettente... Peccato però, avrei voluto far vedere ai miei coinquilini che c'è chi se le porta in casa apposta, così forse si sarebbero lamentati un po' meno :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Scusa, fanciulla... mi è proprio scappato di mente... più tardi provvedo... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Ragazzi

mi sono iscritto per dirvi quello che so (ho 75 anni!) sulle blatte: sappiate che man mano che venite al sud ce ne sono sempre di più; Roma è famosa= quando costruisci un palazzo avviene che il primo anno sono al primo piano, il secondo al secondo ecc.! Lo sviluppo primaverile varia a seconda degli anni; quest'anno mi sembra cos'-così; tre anni fa fu fortissimo. Fra l'altro .. vi ho trovato cercando di acquistare il Solfac online. A mio avviso è il migliore tra i prodotti del genere: quando li trovi sono morti del tutto; con altri prodotti li trovi semimorti e devi correre loro dietro.

Per chi non lo sapesse consideri che provengono dalle fognature ma detto così è generico: ogni crepa del muro, intorno ai tubi ed agli altri elementi della struttura e comunicanti appunto con le fogne, può dare accesso; allora oltre che al Solfac ricorrete ad una accurata ispezione e chiusura di tutte le crepe, cavità ecc. intorno ai tubi, con gesso (per chi lo sa fare), con silicone o altro.Una ultima cosa: non è alle 21 che li vedete, è alle 3 di notte!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.