Jump to content

Radice da acquario...


p-orridge
 Share

Recommended Posts

Allora, ieri stavo arredando un piccolo acquario che mi hanno regalato, dopo averci inserito una radice di quelle appositamente vendute per gli acquari, ho notato che nel giro di poche ore l'acqua ha assunto un colore velatamente giallognolo/rossiccio.

Premesso che cambierò l'acqua, tali radici hanno forse bisogno di esser trattate in qualche modo ch'io non sapevo prima di venir inserite in un acquario?

Link to comment
Share on other sites

Le radici di torbiera vanno preventivamente trattate con acqua bollente per eliminare eventuali patogeni... ma l'effetto "ingiallente", dovuto al rilascio di acidi umici, non è detto che sia negativo: queste sostanze abbassano il pH e la durezza dell'acqua, rendendola più simile a quella dei fiumi a corso lento o dei laghi da cui proviene buona parte delle specie ittiche ornamentali. Raccontaci cosa hai intenzione di mettere dentro l'acquario... :D

Link to comment
Share on other sites

La mia ragazza mi ha regalato un trio di xenopus ancora piccoline (anche perchè se sapesse quanto brutte diventeran da grandi non lo avrebbe fatto...).

Anche mio padre mi aveva detto che certe radici negli acquari vengono utilizzate per ricrear i livelli degli ambienti di provenienza dei pesci...

Quindi che faccio?

Cambio l'acqua e faccio bollir la radice?

Link to comment
Share on other sites

Le radici una volta inserite anche se lavate preventivamente con acqua bollente per un primo periodo rilasciano sempre questo colore ambrato, nel mio acquario e' successo cosi' poi con il tempo vedrai che questo colore non lo lasceranno piu'. Per eliminarlo oltre a un cambio parziale dell' acqua potresti utilizzare del carbone attivo messo all' interno del filtro biologico, nei negozi di acquari vendono gia' dei sacchettini di retina molto fine pronti all' uso, questo serve appunto per assorbire impurita' e riportatre limpida l' acqua.

Se non vuoi utilizzare il carbone vedrai che anche con i vari cambi periodici dell' acqua il colore ambrato andra' a scomparire.

Link to comment
Share on other sites

...intanto ho fatto una cosa, anche se non so se è stata una porcata, ho fatto bollir la radice ed ho cambiato l'acqua di bollitura fino a quando non è risultata quasi limpida...

L'ho rimessa in acquario ed ora mi pare che non sporchi quasi più per niente...

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra un modo logico di procedere, Ciro, non una porcata...

Comunque gli Xenopus non hanno grossi problemi di qualità dell'acqua... spesso vivono in acque torbidissime, cacciando "a naso" e "a pelle"...

Link to comment
Share on other sites

Esatto, hai proceduto bene.

Io per il mio acquario, ho semplicemente lasciato a mollo le radici in una tinozza, cambiando l'acqua ogni volta che si ingiallava... dopo un po', non rilasciavano più colore, senza bisogno della bollitura.

Comunque io ho creato un biotopo asiatico, quindi un po' di colore ambrato all'acqua non guasta!

Link to comment
Share on other sites

La mia ragazza mi ha regalato un trio di xenopus ancora piccoline

 

Stai attento solo ad una cosa! Al movimento dell'acqua. Gli Xenopus sono soggetti alla "malattia della bolla" che li uccide in pochissimo tempo senza possibilità di cura. Viene quando nell'acquario c'è un movimento dell'acqua troppo forte. L'acqua deve essere quasi completamente ferma o la cosa migliore è far rientrare l'acqua in vasca tramite un sistema a gocciolatoio.

Alcuni sopravvivono anche in acqua mossa, ma in realtà è come tenere un canarino di fianco ad una persona che lavora con un martello pneumatico... hanno una linea laterale molto sensibile.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Fabio.

In effetti mi ero già documentato sulle loro esigenze...dal momento che ci terrò solo loro ho eliminato il filtro e attuerò dei cambi parziali una volta a settimana ed uno totale ogni venti giorni con tanto di pulizia del fondo...

Per quel che riguarda la "malattia della bolla", la mia ragazza ha già dato una bella cicca al negoziante che le teneva in un acquario con tanto di filtro che andava a manetta!

Poi, le nutriva con pastiglie per pesci di fondo vegetali!!!

In pochi giorni che stanno a casa mia son già belle grassottelle rispetto al loro arrivo: le alimento con lombrichi spezzettati, camole della farina e camole del miele...la "ciccia" non mi manca visto che allevo animali da pasto per tutte le altre bestiole che ho...

Link to comment
Share on other sites

dal momento che ci terrò solo loro

 

Buona idea...a dispetto del lor innocuo aspetto da "Buddha", sono predatori molto determinati... mescolarli con pesci o con altri anfbi può portare a conseguenze non simpatiche... come ben sa chi ha provato a tenerli nell'acquario...

Link to comment
Share on other sites

In effetti Franco ho notato la mattanza che si scatena ogni qual volta metto del cibo...in particolar modo ho notato che (dovendo inserir cibo spezzettato viste le loro dimensioni ancor ridotte) prima mangiano i pezzetti di lombrico perchè si agitano freneticamente e una volta terminati quelli passano ai pezzetti inerti di camole della farina...

Ciò mi ha suggerito che hanno un istinto predatorio molto sviluppato e che la convivenza con pesci di taglia ridotta dev'esser una verra follia da metter in atto...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.