Jump to content

Un ragno sacco?


Recommended Posts

Salve a tutti questo è il mio primo post.

 

Innanzitutto devo confessarvi di essere un terribile aracnofobo, per me il ragno è un animale "sacro" e "terrificante", ne sono molto affascinato, lo ammiro ma me ne tengo lontano, difficilmente lo uccido, e solo con grossi problemi di "coscienza".

 

Aggiungo al fatto che io vivo in campagna nella bassa val padana, quindi di ragni ce n'è di ogni qualità e quantità.

 

Detto ciò, vengo al dunque: vorrei porvi un quesito su una tipologia di ragno che spesso mi fa visita (con spaventi immensi) in casa, ho cercato un po' il web e le descrizioni sembrano parlare del cosiddetto (dei cosiddetti) ragni sacco, ovvero i Cheiracanthium punctorium, che mi risultano essere piuttosto velenosi.

 

Vengo al dunque:

 

Dimensioni e aspetto:

La lunghezza media (zampe comprese) si aggira sui 10-20 mm a occhio con deviazioni quasi nulle (cioè è più o meno sempre di quella dimensione).

Il colore è il giallo-verde smorto e quasi fosforescente

L'addome è preminente sul torace, è di forma leggermente allungata con sezione regolare

I cheliceri appaiono piuttosto sviluppati (per quanto io possa capirne)

La postura dell'animale è quella ""classica"" del ragno, con addome molto vicino a terra.

Le zampe sembrano terminare con piccole "ventose" (ma questo prendetelo col beneficio di inventario).

 

Comportamento:

Il ragno sembra essere avvistato da me solo nella sua vita errante, non ho mai visto una tela, tuttavia sembra essere associato a dei bozzoli di seta che a volte si trovano in giro per tutta casa e che ho verificato più volte fungere da incubatrice a ragni su cui però non dispongo di una statistica sufficiente per poterli identificare.

L'animale non appare in un primo momento spaventato dalla figura umana, oppure, più facilmente, non è ben consapevole del posizionamento dell'uomo (come invece sembra essere il phalangioides) e finisce spesso per avvicinarlo molto ed autonomamente; se avvicinato risponde con l'immobilità, se attaccato gestisce la situazione con "calma" evitando le fughe scoordinate dei Phalangioides e preferendo l'immobilità, attende l'allontanamento umano per muoversi.

Sa essere rapido negli spostamenti (informazione inutile)

Non è sedentario, nel senso che cambia posto in continuazione, pur rimanendo in casa.

Spesso lo si avvista in diversi esemplari nel giro di qualche settimana (ma mai ravvicinati, come del resto, quasi qualunque ragno) lasciando presagire una comune stagione degli accoppiamenti o una nidiata?

Non manifesta segni di aggressività (almeno non ha mai alzato le zampe ed esposto i cheliceri, ma io non lo ho mai stuzzicato in tal senso).

Non si ha notizia accertata di morsi.

 

Vi ringrazio in anticipo per la vostra cortesia che spero mi farete, rispondendomi.

Link to comment
Share on other sites

Potrebbe benissimo trattarsi di Cheiracnthium sp., assai meno probabilmente di C. punctorium, viste le dimensioni. Una specie molto comune dalle tendenze sinantropiche è Cheiracanthium mildei, ti inserisco una foto di un mio esemplare, guarda se ci somiglia.

clubiona.jpg

Link to comment
Share on other sites

Dovrei ripensarci un po', tuttavia il torace di questo esemplare mi sembra decisamente sproporzionato rispetto all'addome, al confronto di quelli che solitamente mi capitano.

Grazie comunque.

Link to comment
Share on other sites

Ummm...ti imbatti quindi in femmine ben pasciute....insomma, non abbiamo poi tanti elementi.

Una cosa...non è un C.punctorium, troppo piccolo.

Per il resto, andiamo un pò a tentoni.

Ah...hai messo il nome nel profuilo? E' un campo obbligatorio..

Ciao!...e ricorda...un pò di paura dei ragni va bene solo se evita padellate ai poveretti, qua sono praticamente insetticidi gratuiti innocui.

Poi cvapisco che di fronte a certe paure la ragione non c'entri...ma l'irrazionale prevalga. Unica terapia conosciuta..la curiosità e la conoscenza.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

La paura non ammette assalti di volontà individuale, è come dire: "smettila di amare le donne!"

 

Potrebbe essere un Micrommata virescens?

 

Ho visto una foto di sfuggita molto convincente (per le femmine)

 

Oppure potrebbero essere stati entrambi ed io ad identificarli?

 

Comunque la prossima volta che ne vedo uno lo catturo (qualche giorno di lotta basterà) e gli faccio una foto.

 

Al massimo lo stordisco e lo imbavaglio, e al termine di penose torture, dovrà confessare tutte le sue determinazioni linneane per filo e per segno.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Secondo me si tratta quasi certamente di un qualche Cheiracantium, la descrizione che ha fatto Maxos coincide perfettamente con i Cheiracantium che trovo in casa io, che pure vivo in campagna nella val padana (anche se non esattamente nella bassa...), e che sono i ragni che trovo più comunemente in casa, insieme con Trochosa sp. (che in realtà sono i ragni che incontro più facilmente lungo le bordure e nei campi, solo che essendo la casa in mezzo ai campi è facilissimo trovarseli pure in salotto...)

 

La foto di Daniele non rende benissimo l'idea di come sono fatti, quello è un esemplare particolarmente magro...

Micrommata è simile, ma la riconosci generalmente anche solo dalla postura, con zampe molto più "allargate"...

Link to comment
Share on other sites

Sì, guarda, ultimamente ne ho visti un paio, guardandoli con occhio un po' più attento ho constatato che è senz'altro un cheiracantium, devo poi precisare che sulle dimensioni è più complicato di quanto pensassi, perché sono molto bravi a "bluffare", usando l'apertura delle zampe riescono a raggiungere i 30 mm, quando poi sono ragni dalla massa ridicola.

 

Ho letto che i suoi morsi possono essere confusi con le punture di una vespa, anche se sono molto più importanti e ricordo che mia madre era stata colpita da una cosa simile, (è dovuta ricorrere a cure mediche), è vero che il ragno è tutto fuorché aggressivo anche se provocato, tuttavia, dato che ho una sorella di 4 anni e dato soprattutto che questi ragni si nascondono durante il giorno nei posti più assurdi (ieri lo ho trovato nella serratura del bagno!!!), dite che dovrei prendere dei provvedimenti? Sempre che ciò sia possibile?

 

P.S. Tra l'altro la cosa bellissima è che la sera precedente lo ho trovato mentre veniva predato da un piccolo esemplare di pholcus, lui scappava a gambe levate e ciò la dice lunga:

a ) sulla sua scarsa aggressività;

b ) sulla abilità predatoria del pholcus, riescono a catturare addirittura delle libellule gigantesche, quando lo ho visto non volevo crederci, quel quadrimotore nella rete del ragno!!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.