Jump to content

Bachi da seta....


Alex

Recommended Posts

Ciao a tutti,volevo dedicarmi all'allevamento di bachi da seta, ma ho un problemino;non riesco assolutamente a procurarmi foglie fresche di gelso.Ho visto però, che molti allevatori usano del pastone fatto in casa, che i bruchetti sembrano gradire molto :lol: .Mi potreste suggerire gli ingredienti, in modo da riprodurlo facilmente a casa?Grazie,

ALEX

Link to comment
Share on other sites

Del pastone non so dirti nulla, da piccolo li ho avuti diverse volte perchè mio nonno era operaio in una ditta che produceva seta. Nel paese dove sto io era l'attività principale un tempo e tutt'ora in campagna (e pure in paese) è pieno di gelsi...però penso che pure nei dintorni di Milano per lo stesso motivo non dovrebbero scarseggiare...correggetemi pure se sbaglio voi Milanesi. (in partcolar modo il Milanese agronomo...)

Link to comment
Share on other sites

Il Milanese Agronomo non esiste, non avendo il sottoscritto mai sostenuto l'esame di stato...

Il Milanese Agrario ti racconta che, per quel che si ricorda del corso di Apicoltura e Bachicoltura e dalle proprie allucinanti esperienze dirette (hai idea di QUANTO mangiano?) i bruchi neonati vanno nutriti con foglie di gelso (meglio bianco ma al limite si può usare anche il nero) tagliate a striscioline sottili tipo insalata, e successivamente con foglie di gelso fresche.

Del pastone (che io peraltro non ho mai sentito nominare) non mi fiderei granchè, e comunque suppongo vada sempre preparato sul momento ed usando foglie di gelso fresche....mi sembra un modo per complicarsi la vita. Oltretutto, come tutti i pastoni può facilmente andare incontro a fenomeni di ammuffimento, fermentazione, etc. Tieni presente anche che Bombix mori è particolarmente sensibile a malattie batteriche, fungine, etc.

Se ti interessa il mio modesto parere, allevare bachi da seta è, alla fin fine, una grossa rottura di scatole e un gran lavoro... il tutto per ottenere insetti adulti scialbi e assai poco interessanti...

Nel Milanese ormai il gelso (bianco o nero) costituisce più l'eccezione che la regola, e quando ho dovuto approvvigionarmi ho tirato un sacco di accidenti...

Perchè non provi qualcuna delle farfalline di Atlas... la Cerura vinula è mille volte più affascinante di un baco da seta...

Penso di aver chiarito il mio punto di vista... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Avete ragione, ma io li alleverei per sfamare i miei numerosi e affamati animali (e soprattutto grossi) :lol: .Di lepidotteri "non da pasto"ho allevato le Cerura vinula,le Samia cinthya ecc.Mi ha incuriosito molto il pastone che ho visto all'Esotica al bancone di grillus, sembrava quasi uno sfarinato....ed il bello è che mi hanno garantito che dura molti giorni senza ammuffire.Purtroppo non ho fatto a tempo a chiedere la ricetta.

Se vivessi in Piemonte dove mio nonno allevava i bachi per ricavarne la seta, avrei foglie fresche disponibili, ma qui attaccato a San Siro... :D

Magari Atlas sa la composizione della "pappa"...

Link to comment
Share on other sites

potrei anche sbagliarmi, ma giurerei di aver letto da qualche parte che i bruchi di Bombix non sono consigliatissimi... ma non ricordo altro...

Oltretutto hanno un odore che ricorda molto quello dei Sipyloidea, quindi non sempre risultano graditi...

 

Il problema con i bachi da seta è che tendono a svilupparsi rapidamente e contemporaneamente, per cui ti trovi ad avere un sacco di bruchi tutti assieme... poi più niente del tutto... :lol:

 

Forse ti verrebbe più facile (e meno ingombrante...i bruchi richiedono un sacco di spazio) allevare delle blatte...

 

A chi pensavi di darli in pasto?

Link to comment
Share on other sites

Qui su SFN si è parlato del bombix come cibovivo, di come alimentarlo con quelle robe che vendono in polvere ecc...

http://www.sanguefreddo.net/SFNpro/index.p...ht=bombix+morii

http://www.sanguefreddo.net/SFNpro/index.p...ht=bombix+morii

 

Ma una domanda su sto baco da seta: a settembre ad entomodena ho acuistato un po' di bozzoli, si sono aperti, le farfalle si sono accoppiate, hanno deposto e sono morte. LE uova subito deposte erano gialle, poi sono diventate marroni (ho letto in giro che è normale). Dopo le ho messe in frigorifero (così mi aveva detto il tipo) per farle svernare, adesso le ho tirate fuori dal frigo e le ho messe in una scatola da gelato con un battuffolo di cotone umido, ad una temperatura di circa 28°C (forse qualcosa di meno). Adesso si dovrebbero schiudere? Se si, in quanto tempo?

Grazie

Ciao

Link to comment
Share on other sites

grazie Luca, infatti mi sembrava di averne già sentito parlare.....le tue uova dovrebbero schiudersi entro 2 settimane credo.Meglio sentire qualcuno che ha già provato con il metodo che dici.

Link to comment
Share on other sites

cresceranno... non ti preoccupare.... :blink:

Link to comment
Share on other sites

Va benissimo... ricordati solo di dargli sempre cibo fresco...

Link to comment
Share on other sites

Ok, grazie. Le foglie le metto nuove tutti i giorni, perchè tagliandole fini tendono a seccarsi in tempo molto breve...

Comunque è un invasione... povero me quando cresceranno mi sa che dovrò portare in casa mezza pianta di gelso alla volta...

Link to comment
Share on other sites

Scusate mi inserisco solo ora in questo thread: se può servire c'è un discreto articolo con informazioni base sull'allevamento dei bachi da seta con dei cenni su come somministrare il cibo artificiale; quest'ultimo può essere procurato ad esempio QUI.

C'è anche un tizio in Inghilterra che almeno fino all'anno scorso studiava e realizzava mangimi artificiali per i bachi da seta e per la Samia ricini, ma non lo menziono poichè ogni tanto ha il brutto vizio di sparire dalla web-circolazione (guarda caso quando ha ricevuto soldi o materiale di scambio in anticipo...), sebbene altre volte si comporti correttamente.

Link to comment
Share on other sites

Sempre che mezza pianta alla volta basti...

 

Quando la (fantastica) Prof.ssa Serini (Ist. Entomologia Agraria di Milano) mi regalò un centimetro quadro di cartone con su le uova, mi ricordo che chiesi come mai fossero così poche...

La professoressa sorrise e mi disse che secondo lei erano già fin troppe...

E io fesso che non le credevo... ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.