Jump to content

Foto Dei Miei Euscorpius


Recommended Posts

Vi do i link a delle foto che ho fatto ieri notte nel mio terrario con 6 euscorpius.

Per ogni foto vi metto la didascalia, vedetele tutte però!

 

In questa foto c'è uno dei miei euscorpius maschi che tiene stretto tra le mascelle un ragno (è un ragno lupo?):

 

http://digilander.libero.it/bgino/Sfondo%20Scorpione%208.jpg

 

Visto che con la luce accesa non iniziava a mangiarlo, ma si limitava a trasportarlo stretto nelle mascelle per tutto i lterrario, ho deciso di spegnere le luci e di fare una foto utilizzando come fonte luminosa una lampada di wood (ho utilizzato una di quelle penne dche si vendono dal tabaccaio a 5/6 euro, quelle che scrivono con l'inchiostro trasparente e che hanno la luce per vederlo, non so se si tratta di lampada UV o lampada di wood, fatto sta che sotto quella luce gli scorpioni diventano fosforescenti!)

In questa foto si vede lo scorpione che inizia a mangiare il ragno:

 

http://digilander.libero.it/bgino/Sfondo%20Scorpione%207.jpg

 

Questa è la foto fatta con la luce della lampada di wood, che mostra l'euscorpius più grande che ho nel terrario.

Penso che sia un maschio e misura circa 5 cm:

 

http://digilander.libero.it/bgino/Sfondo%20Scorpione%209.jpg

 

 

Le 2 foto che seguono, sono di un altro maschio (penso) che ha la coda più lunga di tutti (per essere un euscorpius, secondo me ha la coda veramente lunga!):

 

http://digilander.libero.it/bgino/Sfondo%20Scorpione%203.jpg

 

http://digilander.libero.it/bgino/Sfondo%20Scorpione%202.jpg

 

Questa è la foto del maschio più piccolo che ho (circa 3,5 cm), che però promette molto bene:

 

http://digilander.libero.it/bgino/Sfondo%20Scorpione%201.jpg

 

Per non far pesare troppo le foto, ho dovuto abbassarne un po' la qualità, se volete ne inserisco altre più grandi e più dettagliate.

Inoltre, vorrei sapere quale parte del corpo dovrei fotografare per poterli identificare.

Io penso che siano italicus, in quanto le zampe non hanno un colore fortemente arancione, infatti sono abbastanza scure (il flash le rende un po' più chiare, ma a occhio nudo sono quasi nere) e il telson anche è ababstanza scuro.

Però, si sa, non si deve mai identificare uno scorpione dal colore, quindi ditemi cosa devo fotografare per identificarli meglio.

Appena le scarico, vi posto anche i link delle foto che ho fatto alle femmine.

Antonucci Luigi

Link to comment
Share on other sites

Non vorrei dire una fesseria, ma il povero ragno mi sembra una Tegenaria... :(

Per quanto riguarda le foto per l'identificazione, sarebbe ideale se riuscissi a fare qualche macro delle chele, evidenziando soprattutto i trichobothria (i peletti).

Link to comment
Share on other sites

Dorsale, ma se le fai entrambe è meglio!

(povera Tegenaria, che scempio, che tragedia, che carneficina!!)

Link to comment
Share on other sites

Un neon da 15 watt fa una luce ancora troppo forte per non disturbare gli euscorpius.

Per questo ho preso una lampada di wood a penna, di quelle che si comprano ai tabaccai.

Sono le penne che usano i bambini, quelle che hanno da una parte l'inchiostro trasparente e dall'altra la lucetta.

Quella lcue ha un intensità relativamebte bassa, così gli scorpioni diventano fosforescenti, ma tutto intorno rimane quasi nero!

Chissà perchè gli scorpioni (e solo gli scorpioni, ho provato con altri aracnidi ed insetti neri e non funziona!) diventano fosforescenti sotto al lampada UV!

Antonucci Luigi

Link to comment
Share on other sites

La penna può servire per osservare gli scorpi in cattività, ma per fare "caccia notturna" secondo me è completamente inutile, ha un raggio troppo corto, dovresti avvicinarti troppo allo scorpio, provocandone l'inevitabile fuga. Io ho una lampada non a 15, ma ad 8watt e fa abbastanza il suo dovere.

Link to comment
Share on other sites

D'accordissimo sui resti del ragno...Tegenaria sp., inconfondibili le zampe e le dimensioni.

Complimenti per le foto e per l'idea della lampada economica.

 

Riguardo al sesso, il primo (quello di 5 cm) sembra un maschio, ma prima di asserirlo con certezza preferirei dare un'occhiata ai pettini; il secondo (quello con la coda lunga del quale purtroppo non riesco ad apprezzare l'eccezionalità, colpa della posizione) sembra un maschio, a giudicare dal telson gonfio all'inverosimile. Sul terzo (il più piccolo) non mi sbilancio...La prospettiva non è moto favorevole nel tentare una distinzione.

 

Riguardo ai pedipalpi, la foto più importante è quella ventrale che permette di vedere bene le trichobothria. Nelle chiavi d'identificazione viene detto il numero di trichobothria della mano del pedipalpo (la chela, per intenderci) e della patella (che sempre per capirci sarebbe "il braccio" del pedipalpo); è sufficiente vedere quelli della mano.

 

 

Sono inoltre d'accordo con Sparkino riguardo alla lampada. Quella "a penna" è utile in cattività per osservazioni e foto. Per battute di caccia è pressoché inutile. E' come illuminare una stanza buia con una candela.

Link to comment
Share on other sites

Vi invito a provarla, anche io non credevo nelle sue potenzialità e invece mi sono dovuto ricredere!

Comunque oggi pomeriggio vedo se riesco a trovare un neon da 8 watt, così vedo le differenze e posso farmi un'idea più chiara.

Nelle foto, gli scorpioni appaiono azzurrognoli, in realtà è un effetto del bilanciamento sbagliato dei colori, dovuto al fatto che la macchian digitale ha difficoltà a regolare uan giusta gamma cromatica con quella forte predominanza di blu.

In realtà con la lucetta a penna, i colori non sono azzurrognoli, ma giallo fosforescente, quasi bianco (assomigliano a quegli oggetti che si caricano di luce e la notte brillano al buio).

Perchè solo gli scorpioni diventano fosforescenti sotto quella luce?

Ho fatto delle macro a una chela di un esemplare piccolo (dalla testa alla punta della coda misura circa 2,8 cm) e ho contato 8 trichobothria sulal parte ventrale della chela, quindi dovrebeb essere un euscorpius italicus giusto?

Se fosse un flauvicaudis ne dovrebbe evere 5 o 6.

Inoltre, le zampe sono più scure rispetto a quelle dei flauvicaudis e, visto le dimensioni che hanno gli altri (trovati nella stessa zona di quello morto), penso di poter affermare con una buona probabilità che si tratti di un italicus.

Ho fatto anche una macro ai pettini, appena la scarico metto i link.

Antonucci Luigi

Link to comment
Share on other sites

La foto dei pettini:

 

http://digilander.libero.it/bgino/Pettini.jpg

 

Le foto dei trichobothria:

 

http://digilander.libero.it/bgino/trichobothria1.jpg

 

http://digilander.libero.it/bgino/trichobo...evidenziato.jpg (in questa foto ho invertito i colori per metterli meglio in evidenza)

 

http://digilander.libero.it/bgino/trichobothria2.jpg

 

Antonucci Luigi

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.