Jump to content
Sign in to follow this  
Guest volothar

PANDINUS IMPERATOR (scorpione)

Recommended Posts

Guest volothar

Mi sembra di aver letto un certo interesse verso questa specie (e sugli scorpini in generale), quindi ho deciso di fare una scheda introduttiva per il suo allevamento. (Matteo la posto qui perché mi sembra il posto piu adatto se vuoi spostarla in un’altra sezione del forum più appropriata fai pure). Premetto che la maggior parte delle informazioni riportate sono frutto di letture su internet e di libri (tra le altre cose non sempre concordi tra loro) condite con un pò di esperienza personale in quanto personalmente ho un solo Pandinus che allevo da poco meno di un anno. Qualsiasi correzione, aggiunta o collaborazione a questa scheda è particolarmente gradita.

 

 

 

Pandinus Imperator

(C. L. Koch in 1842)

 

Diffusione: Africa occidentale (Congo, Ghana, Guinea, Nigeria, Togo (con tutta probabilità diffuso in molte altre regioni).

 

Abitudini: In natura vive nelle foreste pluviali in tane profonde fino a 30 cm spesso sotto le radici degli alberi. E’ un animale prettamente notturno che passa la sua giornata nella tana per uscirne all’imbrunire e mettersi in caccia.

 

Aggressività: Bassa(3) Anche se personalmente ritengo inutile (e particolarmente stressante per gli animali) il loro maneggiamento se c’è una specie di scorpione che può essere maneggiata in relativa tranquillità questa è il Pandinus imperator. Il pungiglione viene usato solo in casi estremi (anche se femmine gravide o con i cuccioli sono più propense). Il Pandinus imperator è uno scorpione molto tranquillo e per questo è stato utilizzato più volte anche in film e telefilm in quanto gli attori potevano stare molto vicini all’animale senza correre particolari rischi. Le chele dello scorpione sono particolarmente grandi e possenti e possono fare parecchio male. In ogni caso come per i terasposidi il carattere varia da individuo a individuo quindi è sempre consigliabile NON MANEGGIARLI.

 

Rapidità di crescita: Direi lenta, soprattutto nei piccoli, i tempi di maturazione dovrebbero essere di 4-5 anni e la vita media aggirarsi intorno agli 8-10.

 

Descrizione: Grosso scorpione di colore nero (sotto una luce naturale puoi avere sfumature verdi, bluastre o marroni) puo raggiungere i 15-20 cm di lunghezza totale. La zona non coperta dalla corazza è invece biancastra, proprio dallo scurirsi di questa zona si può capire l’avvicinarsi alla muta dello scorpione.

 

Particolarità: Di notte, la corazza emette una certa fluorescenza dando un effetto davvero spettacolare.Inoltre se esposti a raggi infrarossi o ancor meglio ultravioletti, con i primi avranno una fluorescenza bianco/verdina, mentre con i secondi assumeranno una intensa colorazione verde acido che li rende a der poco eccezionali facendoli assomigliare a degli scheletri fluorescenti!

 

Dimorfismo sessuale: Nelle femmine i pettini posti nella parte inferiore del corpo sono più piccoli che nei maschi,le femmine inoltre hanno l'addome più gonfio, e lateralmente si nota molto di più la parte biancastra.

 

Allevamento: Specie particolarmente consigliata come primo scorpione, inoltre a differenza di altri scorpioni può essere allevato in terrai di comunità se questi sono abbastanza spaziosi. Il terrario dev’essere abbastanza grande (diciamo almeno un 40x40 o 50x30 per 1 esemplare adulto), lo sviluppo orizzontale è molto importante. Come substrato della torba (se volete mischiata a vermiculite e/o corteccia) fondamentale la presenza di nascondigli (pezzi di corteccia, rami ecc. ecc.) soprattutto nei terrai di comunità questi nascondigli devono essere numerosi (un paio di nascondigli in più rispetto al numero di scorpioni ospitati).Personalmente utilizzo spesso del muschio o delle piante vive (tipo photos) per abbellimento estetico e per aiutarmi nel mantenimento dell’umidità.

L’umidità dev’essere alta intorno all’80% con punte anche più alte, il substrato va mantenuto almeno su una parte del terrario umido. E’ consigliabile (fondamentale se la temperatura della vostra casa non è di almeno 24 gradi costanti) installare un riscaldatore esterno posto su di un lato del terrario per formare diversi gradienti termici, la temperatura nel punto più caldo può i 26-28 gradi, mentre nel punto più fresco i 22-23, durante la notte la temperatura deve scendere di un paio di gradi. Nella zona più fresca del terrario sarà bene installare un basso contenitore per l’acqua (tipo quelli venduti per i piccoli rettili) abbastanza grande da permettere allo scorpione di entrarci completamente (attenzione alla profondità dell’acqua, gli scorpioni non sanno nuotare), non sarà raro vedere gli scorpioni andarsi ad abbeverare o farsi dei bagni rinfrescanti. Non sono necessarie particolari fonti d’illuminazione, anzi queste se troppo forti sono sicuramente fastidiose per il nostro/i ospite/i.

 

Alimentazione: Invertebrati di taglia adeguata (grilli, locuste, cavallette e tarme) i Pandinus Imperator sono abbastanza voraci, e in cattività tendono a ingrassare parecchio se sovralimentati. I piccoli e i giovani possono essere nutriti un paio di volte a settimana, gli adulti una. Se lo scorpione ingrassa parecchio senza motivo (gravidanza nelle femmine) è bene non alimentarlo per una o due settimane. Nei terrai di comunità e meglio abbondare leggermente con il cibo.

 

Veleno:Debole, dovrebbe essere paragonabile alla puntura di un'ape e praticamente innoquo per un adulto in buone condizioni fisiche. Bisogna sempre ricordare però che in soggetti allergici può provocare GRAVI conseguenze quindi sempre meglio usare la massima prudenza.

 

Riproduzione: L’accoppiamento avviene dopo una danza di corteggiamento (per la quale gli scorpioni hanno bisogno di uno spazio ampio e privo di ostacoli).Essendo spesso allevati in terrai di comunità, può capitare di acquistare (come è successo a me) femmine già gravide. La gestazione può durare fino a 18 mesi. Vengono messi alla luce dai 4-12 piccoli, questi sono completamente bianchi e si sistemano sul dorso della madre fino alla loro prima muta. Le femmine degli scorpioni sono madri amorevoli a quanto si dice (la mia non si sta comportando proprio cosi) e si prendono molto cura dei piccoli. Conviene in ogni caso separarli dalla madre quando questi abbandonano il dorso per poter meglio monitorizzare la loro crescita e le somministrazioni di cibo.

 

Mercato: Specie facilmente reperibile e a prezzi accettabili anche presso i negozianti. I Pandinus imperator necessitano di Cites.

 

 

 

*Enrico*

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest data_morph

Aggiungo una postilla sul dimorfismo sessuale, le femmine oltre ad avere i pettini più piccoli hanno anche l'addome più gonfio, e lateralmente si nota molto di più la parte biancastra; in oltre aggiungo una curiosità, provate ad esporre i vostri pandinus a raggi infrarossi o ancor meglio ultravioletti, con i primi avranno una fluorescenza bianco/verdina, mentre con i secondi assumeranno una intensa colorazione verde acido che li rende a der poco eccezionali facendoli assomigliare a degli scheletri fluorescenti!Provare per credere[:(]

 

Raoul

 

P.S.Non tutti i pandinus sono "docili", la mia femmina che è di cattura (forse per questo) è a dir poco indemoniata, e siccome sono animali molto imprevedibili SCONSIGLIO VIVAMENTE DI MANEGGIARLI

per spostarli usate delle pinze lunghe per podologia o meglio un vaso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest volothar

Grazie Raoul, ho aggiunto le tue note alla scheda e rimarcato il fatto che non è bene maneggiarli (credevo fosse abbastanza chiaro ma cosi va meglio)[:(]

 

*Enrico*

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest data_morph

Rileggendo mi sono accorto che ho dimenticato una cosina, il pandinus dal mio punto di vista ha bisogno di più spazio, almeno 60x30x30 è un animale molto attivo se tenuto in spazi grandi, mentre ho notato che in spazi ristretti si "deprime" e tende a nn essere più molto attivo.

Tipico dei pandinus è il tentare affannosamente di arrampicarsi sui vetri del terrrio, se gli procurerete un arredamento movimentato lo sfrutterà sicuramente[:(]

 

Ciao Raoul

Share this post


Link to post
Share on other sites

A questo punto sposto la scheda tra in una categoria nuova! Sennò finisce che la perdiamo ed è un vero peccato...

 

Troveremo poi il modo di collocarla quando rifaremo il sito (magari si farà un link apposito solo per gli scorpioni - che in fondo sono aracnidi...)

 

Unica nota: aggiungo la scritta (scorpione) al titolo... in modo da differenziarla!

 

Matteo Grotto

 

****ARACNOFILIA****

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Schock

Buonasera,

 

premetto di essere un assoluto novizio nell'allevamento di aracnidi e come primo "amico" ho scelto un pandinus imperator; ho una domanda da fare ed è una cosa piuttosto semplice: il substrato x il pandinus quanto deve essere alto? il mio substrato è di circa 3 cm ma vedo che il pandinus continua a scavare come un dannato...

 

Grazie in anticipo.

 

Roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Roberto, benvenuto!!

Il post era meglio se lo mettevi in "altri araneidi", comunque fa niente.

Ti dico innanzitutto che non sono un'espertone, però, da quello che so io, il Pandinus è essenzialmente un animale opportunista che all'occorrenza può scavare.

In natura si nasconde in anfratti naturali, in cattività devi fornirgli un buon nascondiglio che lo ripari dalla luce,e ciò dovrebbe bastare.

Se scava, vuol dire che è in cerca di un ambiente più fresco e umido.

Tre centimetri di substrato sono un pò pochini. Io ne metto circa 5.

Che umidita hai nel terrario? E temperatura?

Semmai prova ad abbassare un pò la temperatura (stai tra 22 e 26-27 gradi)e a umidificare un po' di più.

 

Comunque complimenti per la scelta.

Ritengo che gli scorpioni siano animali magnifici.

Saluti

Matteo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest volothar

Confermo quanto detto da Matteus, forniscigli un riparo (corteccia o simili ) e aumenta l'umidità dovrebbe smettere di scavare. Potrebbe anche essere che stia cercando un riparo essendo in un'ambiente "nuovo" e quindi in fase di adattamento. Da quanto tempo ce l'hai?

 

*Enrico*

 

Ps: Matteo puoi spostare questi ultimi post in una sezione diversa cosi qui lasciamo solo la scheda d'allevamento? (giusto per mantenere un pò d'ordine [;)])

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Schock

Innznzitutto volevo ringraziarvi x l'accoglienza e comunque il pandinus l'ho acquistato oggi. Comunque aumentero il substrato a cinque cme gli fornirò un reparo adeguato..

 

Adesso (h 01.35) sembra un pò più tranquillo mentre oggi verso le 21.00 andava avanti e indietro come un pazzo.. che si sia ambientato di già?

 

Grazie x i preziosi consigli!!

 

Roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Schock

Dimenticavo che la temperatura è all'incirca di 24 C° e l'umidità e circa dell'80%.

E' tutto ok?

 

Grazie Mille

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest volothar

Temperatura e umidità mi sembrano adeguate.

Il periodo di ambientamento varia tra animale e animale ma io personalmente lo considero intorno ai 4-5 giorni, dove lascio il nuovo arrivato i più possibile tranquillo (ovvero meno movimenti possibili nella e intorno alla teca, nessun grillo o preda nel terrario ecc. ecc.)

 

E' bello comunque vedere che in alcuni casi chi compra un animale si informa e si preoccupa del suo mantenimento.

Complimenti

 

*Enrico*

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Schock

Enrico ti ringrazio molto innanzitutto x aver postato la scheda, l'ho letta per caso e da li è nata la decisione di allevare un pandinus....

 

Comunque ho commesso una grossa pecca, al momento dell'acquisto non mi sono fatto dire se è maschio o femmina, però oggi gli ho fatto delle foto ai pettini, se te le mando appena le sviluppo e le scannerizzo mi sapresti dire se è un maschio o una femmina?

 

Grazie ancora!

 

Roberto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest volothar

In linea di massima credo di si, con i Pandinus è facile [:)]

 

*Enrico*

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma puoi capirlo anche da te!

Nei Pandinus maschi i pettini superano di gran lunga la "coxa" delle zampe posteriori, cioe il primissimo segmento della zampa dello scorpione, quello che sta sotto il cefalotorace attaccato alle altre coxae fino quasi a formare un unica "piastra ventrale"(termine improprio per gli scorpioni, non prenderlo come definizione scientifica!!!).

Nella femmina invece i pettini non superano la lunghezza della coxa.

Una volta che capisci dove si trova la coxa risuta tutto molto piu semplice, credimi!!

Saluti

Matteo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Schock

Allora Matteo se ho guardato bene (lo scorpione è in posizione normale, non voglio infastidirlo) la zampa ha sei segmenti, e i pettini sono decisamente più lunghi del primo e dovrebbe essere un maschio.

 

Ps. Correggimi se ho contato male i segmenti della zampa!

 

Grazie Mille

Roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.