Jump to content

Recommended Posts

Volevo sottoporre alla vostra attenzione questa Araniella.
Come riportato in questo topic
http://forum.aracnofilia.org/topic/16580-valdagno-vi-araniella-cucurbitina/page__hl__cucurbitina

La distinzione tra A. cucrbitina e A. opisthographa è legata al numero di macchie nere marginali, 4 nel primo caso, 5 nel secondo.
Però, come in questo caso, a me capita con una certa frequenza individui che non ne hanno alcuno.
E quindi? Anche ad altri è capitato?
Grazie per l'attenzione

Cornedo Vicentino, Cereda (VI), 150 m, 30 marzo 2014, ore 14.30 circa
scarpata erbosa
BL 5 mm

2016_05_02-13_58_37_26621.jpg

​​

2016_05_02-13_58_37_2a865.jpg

​​

2016_05_02-13_58_37_2d272.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • MattiaPof changed the title to Cornedo Vicentino (VI) - Araniella sp.

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
  • Topics

  • Similar Content

    • By @Lumumba
      Cornedo Vicentino (Vi), 140 m, 10 luglio 2015, ore 9.15
      ambiente margine di prato nei pressi di un fosso con acqua stagnate (dove ho trovato Dolomedes).
      Bl circa 1,5 cm (cosa che mi ha colpito molto)
       
      Potrebbe essere un maschio "ipertrofico" di Agelena labyrinthica?
      Grazie.
       




    • By @Lumumba
      Salve,
      torno dopo tempo a postare qualche immagine per chiedere un opinione su questo Dolomedes.
      So che per la determinazione certa è necessaria l'analisi dei genitali, ma macroscopicamente si può ipotizzare quale possa essere con maggiore probabilità?
      Grazie
       
      Cornedo Vicentino (Vi), 140 m, 10 luglio 2015, ore 9.15
      ambiente arrampicato sui rami di Sparganium erectum ai bordi di un fosso con acqua stagnate.
      Bl circa 2 cm
       
       





    • By @Lumumba
      Ho trovato questi simpatici millepiedi all'interno di un ceppo in via di disfacimento.
      Sono fotografati due esemplari:
      il primo se ne stava immobili, il secondo se ne andava bellamente a zonzo.
      Prima domanda: almeno la famiglia è giusta?
      Seconda: si può affermare che sono dei Polydesmus?
      Terzo: sono proprio la stessa specie?
      Grazie
       
      Cornedo Vicentino (VI), 140 m, 31 dicembre 2013
      dentro a un ceppo marcio
      lunghezza circa 15 mm
       
      Primo esemplare: quello fermo
       

       
      Secondo esemplare
       

       

       

    • By @Lumumba
      Salve,
      probabilmente in forum ci sarà qualcuno che si interessa anche a questi simpatici crostacei.
      Io c'ho provato, ma senza arrivare a qualcosa di concreto, avevo pensato anche al genere Porcellio, ma con mille dubbi.
      Attorno c'erano dei simpatici oribatidi.
      Grazie per l'interessamento.
       
      Cornedo Vicentino (VI), 190 m, 14 dicembre 2013, ore 13.30
      lunghezza circa 1 cm
      tra i sassi ai margini di un prato, in zona riparata ed ombrosa
       

       

       

       

       

    • By @Lumumba
      Salve,
      mentre facevo un giro per raccattare dati odonatologici ho avuto modo di vedere, per poco tempo, un imenottero che attaccava quello che mi pareva una giovane Argiope bruennichi, la sopraffaceva e poi se la portava via in volo, in località immagino ben distante, perché si è levata in volo ad una grande altezza.
      Mi hanno detto che dovrebbe trattarsi di un a Scelipron sp.
      Da quello che ho letto nella famiglia Sphecidae di solito non parassitano ragni, ma insetti, mentre di solito sono i Pompilidi a parassitare ragni.
      Che esperienze avete a riguardo voi?
      Grazie
       
      Arcugnano (VI), 40 m, agosto 2013
       

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.