Jump to content

nuovo


Recommended Posts

non so se sai che il genere Brachypelma necessita di documento C.I.T.E.S., in quanto è una specie minacciata dal pericolo dell'estinzione, quindi assicurati di essere, per quanto questo sia molto relativo in Italia, a norma di legge procurandoti il suddetto documento... :)

Link to comment
Share on other sites

Ciao gionny.

 

Leggendo qui http://forum.aracnofilia.org/index.php?sho...ic=7403&hl= non mi sembra sia la tua prima migale :D

 

Comunque sia, per quanto riguarda l'esemplare che prenderai, leggiti questa scheda http://forum.aracnofilia.org/index.php?showtopic=247 e cerca altre informazioni sul forum. Il piccolo terrario(vista la taglia) dovrà avere un substrato di torba e una bella corteccia sotto la quale lei potrà, se vorrà, rifugiarsi.

 

Sulla questione cites non mi pronuncio perche a mio vedere di cites regolari in giro non ve ne sono (se non qualcuno relativo a chi aveva le migali prima del 2003 e quindi registrate alla forestale)

 

Per le prede, per ragni non grandi, si utilizzano grilli/blatte di piccola taglia, oppure camole della farina (Tenebrio molitor). Ma la tua è 3cm di corpo o di legspan? Le drosofile credo non saranno comunque necessarie.

 

Mi raccomando eh, foto e tienici aggiornati :D

 

 

 

Sposto in allevamento migali. :)

Link to comment
Share on other sites

3 cm di corpo (body lenght) o comprese le zampe (leg span)? comunque in entrambi i casi le drosophile sono decisamente troppo piccole per un ragno di quelle dimensioni...somministra grilli della dimensione dell'addome, o blatte della stessa dimensione o tarme della farina...come vedila scelta è vasta :) ...

Link to comment
Share on other sites

si ineffetti l'interesse cominciò anni fà ma non ebbi la possibilità di tenerla perchè ero ancora con i miei genitori, ora sono per conto mio e spero di riuscire ad allevarla anche grazie al vostro aiuto nel migliore dei modi .Tornando al discorso della dimensione l'allevatore mi ha detto è del 09/06 e dice circa 3 cm di corpo, per l'alimentazione mi hanno detto di dare poche camole della farina , perchè troppo grasse è vero?

Link to comment
Share on other sites

Con 3 cm di corpo non preoccuparti, prederà tranquillamente camole, blatte e grilli, ovviamente commisurati alla sua taglia.

 

Le camole(della farina) hanno un quantitativo di grassi maggiore, in proporzione, rispetto ad altri animali da pasto, ma se ben stabulate hanno un ottimo quantitativo proteico, tranquillamente equipollente blatte o grilli. Il nutrire aracnidi con camole della farina non ha nessuna controindicazione. Ovviamente, per quanto poco influenzi la vita della migale, alternare prede diverse male non fa :)

Link to comment
Share on other sites

Partendo del presupposto che ho visto molti ragni tirati su prevalentemente a camole del miele e che quindi credo poco al fattore grasso in eccesso per un artropode,temo proprio ti stia confondendo con queste ultime gionny!E' infatti Galleria mellonella ad essere considerata grassa , non Tenebrio molitor ,senz'altro più magra...

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

hai perfettamente ragione infatti ora che mi hai fatto ricordare sono le camole del miele ad essere più grasse di quelle della farina.Le camole della farina comunque vanno nutrite bene con alimenti appropiati per fargli avere valori nutrizionali giusti.

Link to comment
Share on other sites

Le camole della farina comunque vanno nutrite bene con alimenti appropiati per fargli avere valori nutrizionali giusti.

Senz'altro,come un pò tutti gli animali da pasto del resto :) . Però ripeto,rimango convinto che per un ragno non siano necessari troppi accorgimenti di tal tipo.Sicuramente ciò è necessario per rettili e sauri, che possono incorrere in carenze alimentari o altri problemi di sorta dovuti ad una errata alimentazione.

 

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Senz'altro,come un pò tutti gli animali da pasto del resto . Però ripeto,rimango convinto che per un ragno non siano necessari troppi accorgimenti di tal tipo

 

Concordo decisamente!! Non servono integrazioni con calcio o altri elementi come si fa per le prede di rettili insettivori. D'altro canto però non si possono far "sopravvivere" insetti da pasto con il minimo necessario, altrimenti si rischia di fornire prede veramente povere di elementi nutritivi.

 

Come in tutte le cose "in medio stat virtus".... per le camole basta un po di crusca, una fonte proteica(crocchette per gatti,pellet per pesci, o farina di ceci), e una fonte d'acqua saltuaria(bucce di patata o carota).

 

:)

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.