Vai al contenuto

Stefanotto

Utenti
  • Numero contenuti

    13
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Stefanotto

  • Grado
    Grammostola
  • Compleanno 31/12/1976

Profile Information

  • Gender
    Male

Previous Fields

  • Nome
    Stefano
  • Località
    Bagnore di Santa Fiora
  • Provincia
    Grosseto
  • Regione
    Toscana

Visite recenti

60 visite nel profilo
  1. Data: 11 agosto 2018 Luogo: Bagnore di Santa Fiora (GR), Monte Amiata, Toscana Posizione e microhabitat: di giorno, stava acquattato sullo stipite del portone di casa, lo ho notato una volta aperta la porta Dimensioni: 6-7 mm di corpo. Pareva fosse stato schiaccato dalla porta stessa, invece forse stava solo riposando (foto1). Lo ho stuzzicato e allora ha incominciato a muoversi lento(foto 2e3) fino a che non ha trovato un pertugio nel muro dove si è fermato e ranicchiato (foto4). Le forme mi hanno fartto pensare ad un Araneidae, i disegni sull'opistosoma a L.scopletarius. Sono comunque un po' perplesso, le foto che vedo in giro mostrano sempre ragni con opistosomi belli ciccioni, questo invece è un po' sgonfio. Foto a mano libera, parametri scatto automatici, focus manuale. Fujifilm X-T1 ottica Zeiss Touit 2.8/50M
  2. Stefanotto

    Pseudeuophrys lanigera ?

    Boia de, sul libro un c'è P.vafra 😕 Guardando un po' di immagini su internet sembra proprio lui 😘 Grazie
  3. Data: 11 agosto 2018 Luogo: Bagnore di Santa Fiora (GR), Monte Amiata, Toscana Posizione e microhabitat: su portone di legno di podere, all'esterno Dimensioni: 3-4 mm di corpo. Ahimé era in alto ed in continuo movimento, dopo poco si è infilato in una fessura nel legno e ho perso le tracce, non sono riuscito a fare foto migliori. Sfogliando il Bellmann (che mi è appena arrivato, ma che bel libro!!! è l'unico sui ragni o ce ne sono altri?) il Salticidae che più me me lo ricorda è appunto la femmina di P.lanigera Grazie Ciaaooo Foto a mano libera, parametri scatto automatici, focus manuale. Fujifilm X-T1 ottica Zeiss Touit 2.8/50M
  4. 😅 be' dai... potevi passare alle zanzare, almeno saresti andato un po' avanti, fino al successivo senso di colpa 😜
  5. Stefanotto

    Agelena labyrinthica ?

    Grazie a voi. Preciso che sono fotografati tutti esemplari diversi, un solo maschio e 5 femmine direi quindi. Ciao alla prossima
  6. Stefanotto

    Agelena labyrinthica ?

    Data: fine luglio inizio agosto 2018 Luogo: Bagnore di Santa Fiora, Monte Amiata (GR), 800 m slm Posizione e microhabitat: vari esemplari intorno a podere, ragnatele ampie e poste piuttosto vicino al suolo su vegetazione robusta e bassa, terminanti in cunicolo con apertura in alto e decorso obliquo verso il basso. Esemplari praticamente sempre stazionanti all'imboccatura del cunicolo. In un caso due esemplari su una unica ragnatela, presumo un maschio e una femmina in procinto di accoppiamento, lui mancante di due zampe (?) e decisamente più temerario. Specie molto guardinga e timorosa, estremamente rapida sulla tela, si rintana non appena sente vibrazioni non consone. Difficile da fotografare e per l'ampia ragnatela che tiene lontano l'osservatore e per la prontezza con cui fugge nella tana. Dimensioni: fino a 15 mm di corpo. Un'altra pasteggiava con un vespide Foto a mano libera, parametri scatto automatici, focus manuale. Fujifilm X-T1 ottica Zeiss Touit 2.8/50M
  7. Dopo circa due settimane sono ritornato nello stanzino dove ad inizio luglio avevo fotografato una Zoropsis spinimana adagiata sul proprio ovisacco Ed ho trovato questa situazione, la Zoropsis spinimana di allora è sempre al suo posto, ma nelle vicinanze si è appostata una seconda. Sarà una femmina anche la seconda? si daranno fastidio? Grazie a chi vorrà rispondere Fujifilm X-T1 ottica Zeiss Touit 2.8/50M, su cavalletto - F22, ISO200, esp.8sec. luce da torcia
  8. Data: 23 luglio 2018 Luogo: Santa Fiora, Monte Amiata (GR), 800 m slm Posizione e microhabitat: numerosi esemplari, una sorta di colonia, ciascuno con la sua ragnatela posta piuttosto parallela e vicino al suolo tra piante basse, ragnatele intrigate disordinate, e i ragni sempre posti sotto alla ragnatela, a pancia sopra Dimensioni: fino a 7-8 mm di corpo. Foto a mano libera, parametri scatto automatici, focus manuale. Fujifilm X-T1 ottica Zeiss Touit 2.8/50M
  9. Stefanotto

    Tegenaria cfr domestica

    Data: 21 luglio 2018, mattina Luogo: Bagnore di Santa Fiora (GR), 800m s.l.m. sul Monte Amiata, podere in campagna. Posisione e microhabitat: Il ragno era errante in casa (ovvero era nella vasca da bagno, dalla quale credo non riuscisse ad uscire), lo ho trasferito sul davanzale della finestra. Presenti alcune tane di possibili Tegenarie (ragnatele lenzuoliformi più o meno ampie terminanti in un piccolo tunnel dalla cui soglia sovente una presenza staziona rivolta verso l'esterno) all'interno della casa, molte lungo le mura perimetriche, agli angoli superiori di porte e finestre e sotto lo spiovente del tetto. Dimensioni del ragno: corpo di circa 1 cm Purtroppo non sono riuscito ad ottenere foto di altri particolari eccetto il dorso Grazie a chi vorrà rispondere Foto a mano libera, parametri scatto automatici, focus manuale. Fujifilm X-T1 ottica Zeiss Touit 2.8/50M
  10. Scusate se oso, sono meno che principiante, ma non resisto agli indovinelli :D Potrebbe essere una neonata Zoropsis spinimana? 🤗
  11. Data: 20 luglio 2018 Luogo: Bagnore di Santa Fiora (GR) 800m s.l.m., intorno a podere immerso nel verde Posizione e microhabitat: due esemplari sulle rispettive ragnatele verticali, sospese tra piante e strutture portanti dell' abitazione. Il primo leggermente più piccolo stava pasteggiando, la posizione non ha consentito di riprenderlo ventralmente, il secondo invece non consentiva la ripresa dorsale... si sono completati a vicenda. Dimensioni: 5-8mm di corpo. La mia ipotesi nasce dopo aver visto un po' di immagini su web. Mano libera, parametri automatici, con raffiche per vincere la tela mossa dal vento, no flash, focus manuale (Fujifilm X-T1, Zeiss Touit 2.8/50M )
  12. Ieri, entrato nello stanzino degli attrezzi per prendere il frullino, ho cercato come al solito di non infilare il naso in qualche ragnatela. Scrutando nell'ombra ho notato numerose presenze, una in particolare faceva bella mostra di se. Ho deciso di fare qualche scatto, in genere fotografo solo funghi, vediamo se mi faccio coinvolgere dai ragnetti. Data: 08 luglio 2018 Luogo: Bagnore di Santa Fiora (800m slm), Monte Amiata (GR), Toscana Posizione e microhabitat: in stanzino buio, chiuso e non frequentato, su cornice di legno di finestrello di legno, chiuso. Dimensioni: ad occhio e croce 15mm di corpo (non ho proprio pensato a misurarlo, la prossima volta) Mi sono avvicinato fino ad una trentina di centimetri ed ho usato infine pure il flash, il ragno non ha manifestato irritazioni, movimenti, tentativi di fuga. Ho pensato a Zoropsis spinimana dopo aver visto le vostre schede. Grazie Semibuio/penombra, mano libera, foto in automatico no flash, focus manuale (Fujifilm X-T1, Zeiss Touit 2.8/50M )
  13. Buona sera, mi chiamo Stefano appena iscritto, abito in Montagna e di ragni ne vedo qualcuno, spesso in casa, cantina, garage. Più di frequente mi fanno stolzare, specialmente quando me li ritrovo nel letto. Da bambino una sera d'estate uno mi ha sicuramente punto, era nascosto nella scarpa, un fittone come una puntura di un ape, poi tanto dolore e piede gonfio per un giorno, mai identificato. Li rispetto, se riesco li faccio uscire da casa sani e salvi, se non riesco mi sfuggono e si nascondono. Non nego che qualche vittima l'ho fatta. Prorio ieri ho deciso di fare qualche foto nello stanzino dove tengo gli attrezzi. Per ora cerco solo identificazioni, poi chissà
×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.